Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 9

Dopo l'innesto osseo come si mantiene la protesi?

Scritto da SONIA / Pubblicato il
Buonasera, mia mamma ha 60 anni e 35 anni fa le hanno tolto tutti i denti. In seguito c'è stato un forte riassorbimento osseo. Ad oggi ha una protesi mobile sopra e sotto 4 impianti. Nella parte superiore l'osso è quasi sparito. Un dentista ha provato comunque a inserire due impianti mascellari, ma non ha avuto successo e dopo circa un anno di lavoro ha rimosso gli impianti con le seguenti conseguenze: protesi che fa ancora più fatica a mantenersi e liquidi che escono dalla bocca direttamente nel naso. Oggi abbiamo fatto dei primi controlli a Roma e sembrerebbe che la soluzione sarebbe quella di un innesto osseo prendendo una parte di osso dall'anca. Siccome l'impianto è molto invasivo avete dei suggerimenti da darmi? ha dei rischi l'intervento? dopo l'innesto osseo come si mantiene la protesi? è necessaria l'iperbalica? c'è tanta paura di sbagliare ancora. Grazie mille. Sonia
Gentile Sonia, la situazione di sua madre è piuttosto complicata e difficile da esaurire vedendo una semplice panoramica. Sicuramente la grave carenza di osso ha causato il fallimento degli impianti nella mascella costringendo alla rimozione ed avendo come risultato una fistola oro-antrale responsabile del passaggio di liquidi dalla bocca nel naso. La soluzione proposta e cioè del prelievo osseo da anca e solo una delle diverse tecniche di rigenerazione ossea. Il prelievo può essere in sedi orali od extraorali come l'anca.Non è certo un interventino semplicissimo ma è l'unica alternativa per poter inserire successivamente impianti per avere una ritenzione della protesi superiore.Altro non potrei dire non conoscendo il caso clinico e senza esami strumentali a disposizione. Ogni intervento anche se minimo può causare complicazioni che se riducono se effettuate da mani esperte e dopo accurata programmazione dell'intervento. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sonia, l'osso dell'anca ha una origine embriogenetica diversa da quello della mandibola e da quello del mascellare. Non sto a spiegarle tutti i particolari, il risultato è che nel giro di un anno, poco meno/ poco più, l'innesto osseo andrebbe incontro a riassorbimento, vanificando tutto il lavoro. L'osso più idoneo sarebbe quello prelevato dalla calvaria (occipite), e che comunque non è assolutamente esente da riassorbimento. Una valutazione corretta e quindi un consiglio, è arduo a distanza e solo con una opt. Si informi molto prima di decidere, dalla mia posizione non posso dirle altro. Cordialmente 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

L'innesto osseo con prelievo dall'anca è faclmente eseguito da un chirurgo maxillo-facciale ma si fa in prospettiva di inserire impianti per una protesi su essi

Scritto da Dott. Luigi Malavasi
Castiglione delle Stiviere (MN)

Sig.Sonia, se c'è una comunicazione oro-nasale questa va chiusa chirurgicamente, se possibile, o con un apposita protesi. L'intervento è complesso e può dare complicanze che le vengono dette prima di sottoporsi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Dr. Gustavo Petti parodontologo Chirurgo Orale di Cagliari. Comunicazione Oro Antrale e Lembo Trapezoidale con chirurgia ossea per la sua terapia.
Cara Signora Sonia, buongiorno. E' incredibile sentire che "Tutti i denti" siano stati estratti 35 anni fa e quindi a soli 25 anni!!! Che patologia aveva sua madre? Non ne parla! I sintomi che descrive indicano che c'è una comunicazione oro-antrale, con cui non si può convivere. Bisogna "chiuderla" o con intervento di chirurgia parodontale o con una più aggressiva e cruenta Caldwell Luc! Certo, può essere indicata la ricostruzione del mascellare superiore atrofico con un prelievo di una porzione adeguata di cresta iliaca dall'anca ma, attenzione, il caso deve essere valutato molto bene perché possono provocarsi fratture del mascellare superiore, dato che l'atrofia sembrerebbe molto grave!!! Non si può rispondere via Web! Bisogna valutare la situazione clinica di sua mamma Clinicamente di persona facendo anche una anamnesi accurata sulle malattie sistemiche eventualmente presenti e sulla malattia che ha portato alla avulsione di tutti i denti 35 anni fa! Inoltre la qualità dell'osso non è delle migliori, anzi! Bisogna anche sapere che farmaci assume ed in particolare se ha assunto o assume bifosfonati! Bisogna approfondire la diagnosi con analisi ematologiche importanti e specifiche! Saranno tutte valutazione che saranno state prese sicuramente in considerazione dai chirurghi da cui è in cura! Ne parli quindi con loro! Senza Visita non posso dire di più, mi dispiace! Cari saluti ed infiniti auguri :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Questa nostra mamma è stata molto maltratta. Quale che sia il riassorbimento osseo superiore, qualsiasi dentista di normali capacità è in grado di fare una protesi mobile superiore stabile e soddisfacente. Non le propongo un dentista super, ma mi limito ad uno solo normale. La protesi inferiore va appoggiata ai quattro impianti lasciati indipendenti, e con una buona occlusione curata da mani esperte la bella figura è assicurata. Risparmia a questo modo la sfida di manipolazioni dell'osso e i anche i rischi relativi, e anche i maggiori costi che invece non garantiscono il meglio. Il meglio è una occlusione autoportante superiore senza impianti che non sono necessari se il battente occlusale protesico riesce quasi perfetto. Mi spiace capovolgere i suoi criteri di spesa, ma si cerchi un dentista molto più caro nella protesi mobile, che le farebbe risparmiare il costo dei trapianti di osso, che sono un grosso rischio per l'età della mamma. Post scriptum. I quattro impianti sotto indipendenti non vanno legati con una barra di unione, che peggiorerebbe l'igiene, e per lo spessore inevitabile produrrebbe un grugno dei denti inferiori, con brutta estetica e perdita di stabilità. Anche qui soldi risparmiati e salute guadagnata. Stia bene attenta. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Tutte queste considerazioni devono essere valutate con esami 3d specifici (Tac dentali), anche se, di fatto, sull'arcata superiore anche con la panoramica si nota in effetti una quantità di osso alveolare residuo a dir poco minima. Nel contesto di una clinica odontoiatrica - maxillo facciale, l'approccio dell'innesto di osso autologo con prelievo extra - orale (zona iliaca o tibia), seppure molto invasivo, può essere una soluzione. E' un tipo di trattamento ovviamente da gestire in equipe e che richiede un approccio multidisciplinare, quindi deve parlarne con chiarezza ed attenzione con i colleghi che la stanno seguendo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Sonia, in che senso "liquidi che escono dalla bocca direttamente nel naso". Detto così sembra che ci sia anche una comunicazione oro-antrale. L'osso dell'anca non è proprio il massimo, dipende tutto da quanto deve essere grosso l'innesto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

In effetti l'atrofia è estrema. Se una persona in queste condizioni è disposta a subire un intervento così importante con l'obbiettivo di avere poi una protesi più stabile, o addirittura fissa, deve essere disposta anche a sopportare eventuali disagi temporanei come, probabilmente, quello di non poter avere una protesi provvisoria ed adattarsi a mangiare cibi di consistenza adeguata per qualche mese. Sarà chi farà l'intervento a consigliarla ed a metterla nelle condizioni per poter superare al meglio possibile quel periodo. Quello che mi viene da chiedermi però è:" Chi ha potuto e per quale motivo, estrarre ad una persona giovane tutti i denti? Quale situazione può mai giustificare una tale mutilazione?". Comunque,auguri!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Sullo stesso argomento