Menu

Domanda di Gengivectomia

Risposte pubblicate: 8

Il dentista mi ha inserito un impianto al posto di un molare

Scritto da Massimo / Pubblicato il
Salve, il mio dentista mi ha inserito un impianto al posto di un molare ed ormai l'osso e la gengiva, era tutto ben guarito, da moltissimo tempo, ma al momento di avvitare finalmente il "dente finto", questo non era ben riuscito a suo dire e quindi è stato rispedito a far modificare. Nel frattempo non trovava più una vite di guarigione adatta (non chiedetemi di questo del perchè e del percome...fatto sta che quelle a disposizione in quel momento erano tutte troppo alte) e mi ha messo quindi una vite completamente piatta. Purtroppo nelle due settimane tra una seduta e l'altra mi è cresciuta la gengiva sopra la vite, coprendola abbondantemente e quindi il dentista ha dovuto togliere gengiva (a mio avviso parecchia...e comunque dopo aver fatto delle iniezioni di anestetico, anche ripetute perchè sentivo dolore) con l'elettrobisturi. Mi ha poi avvitato il dente. Ora a distanza di 5 giorni la gengiva mi fa male, a volte decisamente e devo prendere ibuprofene (che comunque risolve, sul momento) la sera quando mi sdraio o la mattina se non prendo l'ibuprofene. Ma soprattutto sopra la gengiva che è stata tagliata si è formata una patina bianca maleodorante che mi ha fatto spaventare. Ho telefonato al dentista e ha detto che è il normale processo di guarigione della gengiva. Mi spaventa soprattutto l'odore che sento e avverto anche in bocca/gola quando faccio girare la saliva, come cattivo sapore (e temo seriamente di avere alitosi, sono sempre con caramelle alla menta quando sono con gli altri, in questi giorni...mi toccherà chiedere a qualcuno se ce l'ho sul serio, ma secondo me è impossibile non sia così, visto quello che sento io). Secondo voi è davvero tutto normale? Ho preso appuntamento nuovamente ma è tra più di una settimana... Segnalo anche che quando toglie la vite all'impianto per le varie prove, si sente sempre un forte odore provenire dall'impianto privo di vite, ma il dentista non ha mai detto nulla, come fosse normale...Consigli?
Buongiorno Massimo. Direi che è meglio seguire i consigli del suo dentista che conosce la sua situazione avendo eseguito l'intervento. Cinque soli giorni mi sembrano assolutamente pochi per ottenere una guarigione della gengiva modificata con elettrobisturi. Come le ha detto il suo dentista la presenza di una patina bianca dovrebbe essere normale essendo in fase di guarigione. Attenda la visita di controllo tra una settimana che non mi sembra un tempo lunghissimo per il suo problema. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Caro Signor Massimo, buongiorno. Consigli? Certo: Basta così poco per perdere la Fiducia nel Proprio Dentista? Andiamo, non è ammissibile! Che la gengiva ricresca è normale ed è normale che venga escissa! Il colore grigiastro è l'epitelio gengivale che va in normalissima disepitelizzazione necrotica, da cui il cattivo odore! In conclusione: torni dal Suo Dentista che non merita tale suo comportamento ed in ogni caso, qualsiasi fosse la Sua decisione, caro Paziente, si faccia Visitare Clinicamente e Diffidi di chi non fa pagare la Visita! La Visita Gratis propende a far pensare che il Dentista sia "mediocre". Non esiste qualità a costi bassi! Come in un centro low cost, a basso costo dove fanno la visita gratis, la panoramica gratis etcetcetc! Ma purtroppo come accade anche da molti Dentisti Privati che non capiscono che La visita Odontoiatrica, ripeto , è un atto medico essenziale e "carico della cultura del medico e non può non essere fatta "pagare" con un giusto Onorario! Quindi se vuole un consiglio, scelga solo chi inizi una terapia o proponga o pianifichi una terapia, qualsiasi essa sia, solo dopo una adeguata visita Odontoiatrica completa e "colta"! Una visita Odontoiatrica è un atto medico importante e colto che richiede almeno un'oretta oltre un'altra mezzoretta per informare il paziente (consenso informato).Una Visita Odontoiatrica è la massima espressione Culturale e di conoscenza Medico-Odontoiatrica e, se fatta come si deve , impegna il Cervello del Dentista per un'ora circa più una mezzora per le informazioni doverose di "consenso informato"! Legga come faccio io una Visita leggendo sul mio Profilo "VISITA PARODONTALE", ma vale come visita Odontoiatrica generale, perché la visita che si fa nel mio studio, a prescindere dal motivo per cui è venuto il paziente, è questa! E stia certo che tutte le patologie "saltano fuori"! Vada dal Dentista, scelto per Fiducia e Stima e non in base a visite gratis e preventivi apparentemente convenienti! Segua la "Vox Populi" o cerchi su questo portale in "Trova Dentista " in Home page digitando la città e leggendo i curricula. Poi digiti il nome del Dentista su un motore di ricerca e se il Professionista è uno studioso, troverà curriculum, foto di interventi, corsi, congressi, pubblicazioni. Saprebbe così che sta recandosi da un Dentista colto e che fa cultura, il ché è già un buon inizio! Ribadendo però che la cosa più giusta e corretta sarebbe quella di tornare dal Suo Dentista anche per motivi pratici: Egli conosce la Sua situazione Clinica e nessuno meglio di Lui potrebbe quindi fare Diagnosi sul "perché sul percome" le stia accadendo quanto da Lei "lamentato"!!! Ripeto: Basta così poco per perdere la Fiducia nel Proprio Dentista? Ho risposto perché lei nel momento in cui fa la domanda è come se diventasse mio paziente ed io ho il dovere di rispondere al meglio. Ho parlato di "Altro possibile consulto" perché è palese la sua disistima per il suo Dentista, purtroppo per Lei! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

La guarigione che descrive sembra assolutamente regolare e nella norma, patina bianca compresa che con il tempo diventerà rosa come il resto della gengiva. Come è normale un odore non propriamente piacevole ad ogni svitamento nelle prove protesiche, legato non ad infezioni in atto, ma all'inevitabile ristagno di saliva e di batteri in essa contenuti per quanto lei possa essere bravo a tenere pulito.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Salve, tutto sembra procedere per il meglio. La patina bianca sulla gengiva non è altro che fibrina, una vera e propria rete per le cellule mucose che devono ricolonizzare la ferita. Mantenga ben pulita la zona e applichi CORSODYL gel con un cotton fioc 3-4 volte al giorno per una settimana. All'appuntamento di controllo vedrà che non avrà più nulla.
Cordiali saluti

Scritto da Dott. Luca Cammilluzzi
Roma (RM)

Lei descrive in modo confusionale la sua condizione clinica, come sia possibile senza un esame obbiettivo fare una diagnosi lo sanno solo i veggenti, per me è impossibile per cui la inviterei a fidarsi del dentista che la sta curando. Credo che con lui abbia una frequenza di contatti per cui si può fidare altrimenti provveda in modo diverso

Scritto da Dott. Luigi Malavasi
Castiglione delle Stiviere (MN)

Buongiorno, dalle sue parole penso di concordare con il suo medico. La cosa migliore è seguire le direttive del medico in caso contrario ci ponga a visione una radiografia cosi si valuta meglio la situazione aggiornata .

Distinti saluti
 

Scritto da Dott. Fabio Vaja
Milano (MI)

Sig. Massimo, come ben sa e come avrà anche sottoscritto, non tutti gli impianti vanno a buon fine. Il cattivo odore con probabilità è dato da milioni di batteri che proliferano nella connessione avvitata all'impianto, che non è stagna, anzi é dotata di una tolleranza ben precisa nettamente superiore alla dimensione dei batteri. Mettere un impianto non significa avere un bellissimo alito profumato alla menta piperita.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Mi sembra che si allarmi troppo e troppo presto.
Ciò che riferisce fa parte di normale routine in implantologia.
Abbia fiducia nel Suo dentista e segua le Sue indicazioni.

Scritto da Dott. Ettore Ferramosca
Vicenza (VI)