Menu

Domanda di espansore palatale

Risposte pubblicate: 7

I miei figli hanno messo entrambi un espansore palatale

Scritto da Alice / Pubblicato il
Buongiorno. Sabato i miei figli hanno messo entrambi un espansore palatale. Il piccolo, 9 anni, un disgiuntore rapido; il grande, 12 anni, un fastback monolaterale. La dottoressa che li ha installati ha detto di fare 20 attivazioni al giorno, ma a me sembra veramente eccessivo, ieri sera ne ho fatte 2 ad entrambi e già lamentavano fastidio. Io non ero presente al momento dell'installazione, i miei figli sono stati accompagnati da una persona che mi ha riferito ciò. Sul foglio che ci ha rilasciato è scritto "attiva 20 giri a casa", quindi potrei dedurne di fare 20 giri in tutto, e non ogni giorno... purtroppo la stessa ortodonzista c'è solo il sabato (siamo andati tramite AUSL), quindi sabato prossimo la contatterò, nel frattempo vorrei sapere se è il caso di chiedere un altro parere, o se 20 attivazioni al giorno possono essere una prassi corretta. Grazie.
Cara Signora Alice, buongiorno. Capisco che la Sua Ortodontista possa vederla solo Sabato prossimo ma mi permetto di dirle che avrebbe dovuto accompagnare Lei i Suoi Figli per una Visita così importante come è quella in cui si consegnano i dispositivi ortodontici e si danno le istruzioni per il loro funzionamento e non solo ma anche tutte le informazioni relative. Se non avesse potuto, avrebbe dovuto cambiare il giorno dell'appuntamento. Mi scusi se mi sono permesso ma un Genitore deve assolvere ai suoi doveri verso i figli minori! Non trova? Vede io non conosco la situazione clinica dei suoi figli e non posso "sostituirmi" al processo mentale seguito dal Collega Ortodontista dei suoi Figli! Deve capire, la prego, che la Diagnosi Ortodontica è un atto Medico molto serio ed importante e scaturisce solo da un Ceck up Ortodontico completo e da una analisi Cefalometrica che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Poi Modelli di Studio Ortodontici, Fotografie del profilo e di Fronte in rapporto 1:1 e ovviamente una Visita Clinica Gnatologica a completamento di quella Ortodontica già descritta!fare una Diagnosi e programmare una Terapia,bisognerebbe vederla Clinicamente, questo lunghissimo discorso che spero non l'abbia tediato, è per spiegarle e farle capire che le patologie dell'apparato stomatognatico (La bocca nel suo intero) sono complesse e richiedono Cultura, Intelligenza e Capacità Clinica oltre che Terapeutica!bisogna valutare il "discorso miofunzionale e di postura della lingua" e sappia che le valutazioni da fare sono molto più complesse di quanto creda. Oggi esistono esami elettromiografici di superficie per l'analisi funzionale e non solo morfologica che misurano le attività elettromiografiche in occlusione centrica con contrazione di gruppi muscolari specifici in particolari e diverse situazioni contrattili e registrando degli indici ben precisi. Ora esistono anche teleradiografie particolari che permettono di sovrapporre lo scheletro e il profilo fotografico per meglio fare queste valutazioni (stereofotografia che sincronizza il viso del paziente co il volume osseo, quindi, volumetrica). Banalmente forse, per lei, le dico: "Senza tutto questo che le ho spiegato, non posso rispondere, in modo professionale, deontologico e corretto"! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sig. Alice, si fermi immediatamente, quando ci sono cose non chiare è meglio non far nulla. Non capisco come si possa affidare un minore a delle importanti cure a un medico che esercita solo al sabato e che non rilascia un contatto telefonico o altro. Purtroppo le ASL pur di recuperare soldi dalle regioni, arrivano a gestire cure che non correttamente gestite possono fare danni non indifferenti a degli innocenti minori.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Sono davvero d'accordo con quello che dicono i colleghi, in particolare stavolta il dr. Ruffoni centra proprio il punto... In ogni caso io quando uso, raramente, l'espansione rapida, effettuo io personalmente le attivazioni, OGNI giorno per quei 10-20 gg mediamente necessari. Certamente non c'è una istruzione ben compresa: probabilmente le hanno detto di girare la vite una volta al giorno per 20 giorni. Ma ci vuole comunque in questa operazione un costante frequentissimo controllo da parte del medico, per verificare che non insorgano inconvenienti dannosi.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Gentile Sig.ra Alice, 20 attivazioni al giorno non mi tornano. Considerando che deve dormire, più di una attivazione all'ora quando è sveglio. Aspetti Sabato per avere una conferma. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Buongiorno Signora Alice. Credo che ci sia sotto un difetto di comunicazione in tutta la vicenda.
Nell'attesa della consultazione con l'ortodonzista può fermarsi o anche fare una sola attivazione ( che di solito non corrisponde ad una rotazione di 360 gradi, ma di un buco
della vite ). Si tranquillizzi, non succederà niente, in così poco tempo. Saluti.

Scritto da Dott. Massimo Scaramelli
Pisa (PI)

Gentile Signora Alice, indubbiamente c' è stato un fraintendimento e indubbiamente non è possibile fare 20 attivazioni al giorno.
Le consiglio di chiarire personalmente con l'ortodonzista i tempi e modi di attivazione per ogni figliolo. Si faccia eventualmente rilasciare una sorta di "diario" delle attivazioni da effettuare per ogni dispositivo e in quale arco di tempo.
Chiarisca bene la modalità di attivazione e la differenza tra "giro totale/ parziale/quarto di giro" per ogni dispositivo.
Poiché le attivazioni domiciliari sono affidate all'adulto che le effettuerà, non devono esserci dubbi su cosa fare, pena l'uso scorretto o dannoso dei dispositivi ortodontici.
L'utilizzo di un disgiuntore palatale è già di per se un trattamento delicato che può creare fastidio nell'immediato e danni nel lungo termine.
Nel dubbio non faccia nulla fino al un nuovo appuntamento con l'Ortodontista.
Cordialmente
 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Emanuela Caciari
Porto San Giorgio (FM)

20 giri dovrebbe essere il massimo dell'attivazione. Personalmente non mi piace usare quest'apparecchio e non l'avrei usato. Forse dopo quasi 50 anni di pratica posso avere delle opignoni diverse. Le vorrei chiedere: quando avrà fatto tutto quello che desidera il suo dentista che tipo di trattamento farà? Le consiglio di farlo presto perchè l'espansore rapido non può essere tenuto mesi o anni perchè ne conseguirà una disfunzione della lingua. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)