Menu

Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 5

Circa 5 anni fa ho effettuato la devitalizzazione del molare 16

Scritto da Federica / Pubblicato il
Salve, circa 5 anni fa ho effettuato la devitalizzazione del molare numero 16, purtroppo si è rotto mi sono recata dal dentista e dalla rx si vedeva uno sbuffo di cemento, mi ha fatto fare la tac e adesso mi dice che mi devo operare per rimuovere il materiale. Non sono molto propensa a l'operazione, voi come mi consigliate? Allego rx Grazie
Sig. Federica non appare solo lo sbuffo, appare anche un piercing alla narice DX del naso, non so quale dei due è più dannoso. Prima di procedere con un intervento chirurgico occorrono altri accertamenti diagnostici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Sono molto d'accordo col dr. Ruffoni riguardo al piercing.. Quanto al dente, il dente in sè sembra non recuperabile. Fatta l'estrazione, semplicemente, io non credo sia necessario rimuovere lo sbuffo. L'organismo può tollerare una cosa del genere. Al limite si può fare un curettage dell'alveolo quando si fa l'estrazione.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Diciamo che il molare fratturato in questione sarebbe da estrarre, indipendentemente dallo sbuffo di cemento (che è il problema minore), e quindi sostituito protesicamente o con una soluzione implanto - protesica.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Se c'è un processo infiammatorio evidenziato alla tac/cbct in corrispondenza al materiale endocanalare ( extra o endosinusale ) sicuramente è consigliabile la chirurgia.
Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Treviso (TV)

Cara Signora Federica, buongiorno. Non è certo da una Rx OPT (panoramica) che si può fare una diagnosi ed un piano di cura per il primo molare superiore! In ogni caso "lo sbuffo" non è niente e non è nocivo salvo eccezioni valutabili durante la visita Semeiologica e Clinica! Le radici sembrerebbero buone ma occorrerebbe una Rx endorale ed una Visita Clinica! Quindi non si dovrebbe procedere alla avulsione (estrazione ma al recupero con terapia, con allungamento della corona clinica, ossia la parte che emerge dalla gengiva, del dente e perno moncone e relativa corona protesica!) Questo lo si fa con una chirurgia parodontale con gengivectomia in presenza di sufficiente banda di gengiva aderente o con un lembo mucoperiosteo a riposizionamento apicale ed osteotomia osteoplastica, se in presenza di banda insufficiente di gengiva aderente o di profondità di fornice. Ovviamente il perno moncone dovrebbe essere modellato con una "preparazione" cosiddetta Differenziata con approfondimento del Barrelling-in, cosa che pochi protesisti sanno fare, purtroppo :) Guardi bene i casi presentati nelle foto del poster e capirà.E' stata avulsa la radice vestibolo distale del primo molare superiore sinistro e le altre due, la vestibolo mesiale e la palatale, sane, sono state riabilitate von un perno moncone dopo chirurgia parodontale e preparazione differenziata che si vede bene nel bordino della protesi oltre che nel modello in gesso, approfondendo il Barreling-in eliminando tutti i sottosquadri! ;)
Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE
triforcazione-completa-barreng-in-177.jpg

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)