Menu

Domanda di devitalizzazione

Risposte pubblicate: 9

Ho un infiammazione causata da una devitalizzazione fatta male

Scritto da Martina / Pubblicato il
Salve a tutti... É da circa 12 anni che porto un apparecchio fisso nella parte inferiore... 3 anni fa noto che questo apparecchio si solleva e scopro che ho una carie (il dentista mi dice che é causata dalla mia gravidanza) purtroppo lo ha devitalizzato!!! A distanza di 3 anni lo stesso dente mi fa male, vado dal mio dentista e mi dice che ho un infiammazione e si deve riaprire il dente e pulire il canale del dente! Chiedo quale sia la causa e mi dice 'tante cose'! Non convinta vado da un'altro dentista mi fa la radiografica che allego e mi dice che ho un infiammazione ma causata da una devitalizzazione fatta male!! Cosa devo fare?? chiedo aiuto a voi ringrazio a tutti coloro che risponderanno!
Purtroppo è proprio la devitalizzazione "corta" il problema. La deve far rifare nel modo giusto. La devitalizzazione che non arriva fino alla fine della radice porta a infezioni croniche come nel suo caso.

Scritto da Dott. Ernesto Bruschi
Frosinone (FR)

dr-gustavo-petti-cagliari-retrograda-2911.jpg
Cara Signora Martina, buongiorno. Il discorso non è semplicistico come sembrerebbe a prima vista e non è di facile comprensione per un "Paziente"! Anzitutto, non deve "cambiare Dentista" come si cambia un paio di "scarpe"! E' un "errore" ed è scorretto e non proficuo per Lei! In quel " mi dice tante cose" avrebbe dovuto chiedere spiegazioni più dettagliate o dire che non "aveva capito" o che il Suo Dentista "si era espresso in modo non chiaro ed esaustivo"! Lascia il Suo Dentista ed il primo Dentista che trova le dice che la Terapia Endodontica è fatta male e lei senza indugi gli "crede"! Certo, ad una visione della Rx endorale la Terapia canalare è "corta", ossia non arriva a sigillare l'apice! Però le cause possono essere tante: un calcolo dei dentina, una atresia del canale viciniore all'apice anatomico, malformazioni insuperabili e così via! Bisognerebbe sapere dal Suo Dentista il perché e soprattutto se ha provveduto a superare l'ostacolo con altri mezzi di sterilizzazione e chiusura del canale e radiotrasparenti. In ogni caso se non fosse possibile superare l'ostacolo, esiste la possibilità di fare chirurgicamente una terapia endodontica Retrograda! Concettualmente i microbi presenti nella radice inviano fuori nell'osso le loro tossine a cui l'organismo risponde con la formazione cistica o granulomatosa per arginare l'infezione stessa e difendersi. Tolti i microbi con la terapia endodontica per via ortograda (normale ) o retrograda, se fossero presenti ostacoli insormontabili come perni non rimovibili etc (chirurgica) le tossine non vengono più emesse e la zona di osteolisi (lisi dell'osso) scompare con rigenerazione dell'osso stesso. Le osteolisi periapicali non sono solo batteriche, però, ma possono anche non avere origine solo da una necrosi endodontica, ma hanno origine, parlo di cisti, anche dai residui epiteliali del Malassez, rete cellulare embrionale deputata alla formazione di cementoblasti che formano a loro volta le cellule del cemento della radice. Queste cellule dette del Malassez prendono origine dalla guaina di Hertwig e stabilisce il limite inferiore dell'organo dello smalto e della futura corona del dente, tra i due si forma la zona del colletto. Da queste cellule possono prendere origine le cisti o più in senso lato le zone di osteolisi periapicale. Non punti quindi subito il "Dito accusatore" per le parole (che possono essere in malafede per screditare il collega e conquistare un nuovo paziente) del nuovo Dentista! Può essere un errore, certamente ma può non esserlo e lasciare per questo il proprio Dentista Storico è "ridicolo oltre che offensivo per Lui", prima di aver capito cosa sia successo! Cosi è! Le lascio una Retrograda affinché capisca meglio. Un Dentista queste complicanze le conosce bene e chissà quante volte il Dentista che "critica il lavoro altrui" si è trovato nella stessa situazione ed ora, pur essendo consapevole di questo, punta il dito e lo fa puntare a Lei! Molto Deontologico (in senso ironico)! Poi le ho spiegato delle cellule del Malassez che prendono origine dalla guaina di Hertwig! Rilegga! Le cause possono essere tante! Mi sono dilungato per Onestà Intellettuale, non per fare una "difesa" ingiustificata o giustificata che fosse, del Collega! La reciproca Fiducia e Stima Medico Paziente è alla base di ogni Terapia! Non lo dimentichi mai!!! Non bisogna essere "superficiali" come il Dentista accusatore, ma avere ed esprimere "Onestà Intellettuale" che origina solo da una "Profonda Cultura Medica ed Odontoiatrica" oltre che "Generale"! Cari Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Si faccia eseguire una terapia canalare adeguata (in effetti quella presente è corta) ed il problema sarà completamente risolto, senza conseguenze negative e salverà il suo dente.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Sig. Martina, quando ci sono 2 versioni diverse da parte di 2 odontoiatri è bene che questi si mettano in comunicazione tra di loro e che arrivino ad un univoca risposta, per cui vada dall'odontoiatra che aveva trattato il dente, racconti tutto e gli dia i dati per comunicare con il collega. Noi siamo qui per darle dei consigli utili non per giudicare le cure endodontiche dei colleghi attraverso un pezzo di RX.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Gentile Sig.ra Martina, ha un problema endodontico causata probabilmente da una cura un po corta, pertanto necessita di un ritrattamento. Per un giudizio corretto però bisognerebbe contattare il suo dentista, potrebbero esserci delle spiegazioni alla sua situazione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Le cure canalari vanno fatte solo una prima volta, e bene, e per sempre. Adesso lei sta buttando via denaro e salute. Secondo punto. L'apparecchio inferiore è da cambiare con uno nuovo, dopo dodici anni d'uso. Succede così con le automobili, e non parliamo del computer, e non parliamo del materasso, e non parliamo del televisore. La nostra salute non può essere messa all'asta, e forse il dentista meno caro può essere una cattiva scelta e per la sua stessa salute e per il suo portafoglio. Faccia lei. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)

Buongiorno Signora Martina. Non starò a ripetere le stesse cose dei miei colleghi, peraltro giuste e consolidate dai riscontri scientifici. Però una riflessione va fatta. Lei ci dice che ha una protesi fissa sui denti da oltre 12 anni: un bel risultato non c'è che dire. Il dentista che l'ha fatta merita encomio. Se lo stesso poi esegue un trattamento canalare incongruo, probabilmente ha incontrato difficoltà insolite ed è giusto che si adoperi per superarle anche a distanza di 3 anni. Io per esempio lo faccio gratuitamente per dovere ed onestà professionale. Lei invece si sente tradita e condanna il dentista fuggendo altrove. Faccia come crede ma così a sbagliare siete in due. E chi le dice che che il nuovo dentista riesca a ad avere successo dove ha fallito il primo, posto che egli sia stato negligente. Chi lascia la strada vecchia per la nuova...
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Scaramelli
Pisa (PI)

La lastra ci dice che la terapia canalare e' corta e c'e' una lesione radiotrasparente a livello dell'apice del dente. La cosa da fare e' rifare la terapia in modo corretto. Ma prima di dare sentenze bisogna vedere perche' la terapia non arriva all'apice ; a volte per motivi di varia natura non e' possibile oppure effettivamente c'e' una colpa derll'operatore

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Scordiamoci del passato... e non ci pensiamo più! Ora c'è una infezione in quel dente. Dovrebbe essere non difficile fare un ritrattamento, ovvero curare di nuovo, ripetere la devitalizzazione e guarire l'infezione. Basta solo un buon dentista e un po' di pazienza ancora...

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)