Menu

Domanda di Denti e bellezza

Risposte pubblicate: 4

Ai lati del sorriso si vedono due spazi vuoti

Scritto da Ivo / Pubblicato il
Buongiorno, sono un ragazzo di 20 anni e da circa 2 anni ho tolto l'apparecchio fisso. Non mi posso lamentare dei risultati ottenuti, ricevo spesso complimenti... il problema è che ai lati del sorriso si vedono due spazi vuoti... la cosa mi infastidisce perché ho sempre desiderato un sorriso aperto, mentre il mio già a livello dell'incisivo laterale superiore si incurva (allego una foto). Durante l'infanzia ho tenuto per qualche mese l'estensore del palato... possibile che non lo abbia tenuto abbastanza e che la causa sia effettivamente l'insufficiente spazio nell'arcata superiore? Cosa mi suggerite di fare? Basterebbe un Invisalign? Grazie mille
Ai lati del sorriso si vedono due spazi vuoti
Sì, credo che con Invisalign potrà risolvere il problema! Il dentista che l'aiuterà dovrà anche migliorare la centratura della linea mediana e valutare la perfetta corrispondenza tra l'arcata superiore con l'arcata inferiore: tra queste due arcate c'è una proporzione della dimensione (larghezza) dei denti che, se rispettata, porta ad un perfetto ingranaggio dei denti superiori con quelli inferiori, senza lasciare spazi aperti in occlusione: questa si chiama "proporzione di Bolton". Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)

Buongiorno Caro Signor Ivo. La linea del sorriso è molto buona! Volendo la perfezione è necessario fare una Visita Clinica, semeiologica, anamnestica, sapere di quale disgnazia abbia sofferto.

la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere. La Diagnosi Ortodontica e la progettazione terapeutica sono come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta che le può dire solo un Ortodontista dopo le visite suddette. Non posso quindi esprimere giudizi, senza vederla! Non solo non sarebbe corretto, ma non sarebbe professionale.

In ogni caso sappia che, forse, a seconda della Diagnosi Clinica e Gnatologica, potrebbe bastare una piccola odontoplastica o faccette dentali estetiche realizzate su misura ma bisogna valutare bene le tre disclusioni incisiva o protrusiva, laterale sin e dx o canina e massimamente retrusa coi denti posteriori a contatto o Relazione Centrica con valutazione di Over Jet ed Over Bite e delle tre curve di compensazione, di Spee e di Wilson per il piano occlusale rispettivamente sagittale e frontale. La terza curva di Compensazione da valutare e quella di Monson che non è altro che una sfera immaginaria che serve per allineare le cuspidi dei denti posteriori con i margini incisali degli incisivi frontali. Sarebbe eventualmente, ma lo deciderebbe solo il Dentista, opportuno anche uno studio con un arco facciale di trasferimento, essenziale per rilevare i rapporti spaziali delle sue arcate con la base cranica e per il montaggio dei suoi modelli di studio su un articolatore a valore medio per studiare la gnatologia della sua bocca e la sua clinica e le sue articolazioni con angoli di spostamenti come l'angolo o movimento di Bennet tra il piano sagittale ed il movimento del condilo in lateralità della mandibola che è la fotografia reale della sua patologia! Cari saluti e si "rilassi", non si studi troppo, si risolve tutto, in mani "buone"! Cari saluti

CONTINUA A LEGGERE
gnatologia-dr-g.petti-cagliari-23.jpg

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Premesso che il risultato sembra ottimale, qualora volesse ulteriormente perfezionarlo, è possibile che con gli allineatori invisibili possa essere gestita e risolta questa lieve ed apparente area inestetica.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Sig. Ivo, ritorni dal suo odontoiatria, parli con lui del problema, se fosse possibile qualche cura la deciderà il suo odontoiatria.............

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento