Menu

MALATTIA PARODONTALE E FUMO DI SIGARETTE

MALATTIA PARODONTALE E FUMO DI SIGARETTE
10-10-2007

Fumare è considerato il principale fattore di rischio per lo sviluppo della malattia parodontale, ma i dati che lo confermano, ricavati da studi prospettici, sono scarsi. Un recente studio (ottobre 2007), condotto dal Dipartimento di Scienze Orali dell’Università di Otago in Nuova Zelanda,  e pubblicato sul Journal of Clinical Periodontology, ha cercato di quantificare l’associazione tra il fumo di sigaretta e una delle conseguenze che tale comportamento provoca:  la perdita di attacco parodontale. I risultati dello studio hanno confermato che il fumo abituale e a lungo termine è dannoso per la salute parodontale dei giovani adulti, ma l’interruzione del fumo può essere associata con un veloce miglioramento delle condizioni parodontali: si è visto che non vi sono differenze tra coloro che non hanno mai fumato e coloro che hanno smesso di fumare entro i 26 anni.

 

Parole Chiave: malattia parodontale, fumo di sigaretta, attacco parodontale

Latest News

Studio di dentisti gratuito e aperto anche di notte, solo per i poveri: ci pensa la Massoneria

Studio di dentisti gratuito e aperto anche di notte, solo per i poveri: ci pensa la Massoneria

L'iniziativa parte a Perugia martedì 17 aprile in via G.P. da Palestrina. Il comune offre i locali a prezzi bassi

Catania, Carabinieri del NAS denunciano falso dentista e sequestrano studio dentistico

Catania, Carabinieri del NAS denunciano falso dentista e sequestrano studio dentistico

Continua l'attività dei Carabinieri del Nas di Catania contro l'abusivismo sanitario nel settore odontoiatrico.

Acqua frizzante? Può far male a stomaco e denti.

Acqua frizzante? Può far male a stomaco e denti.

L'anidride carbonica è sotto accusa perché può causare danni ai denti .

URGENZE INDIFFERIBILI

Mettiamo a disposizione una lista di Studi Dentistici a cui rivolgersi per URGENZE ODONTOIATRICHE INDIFFERIBILI nel periodo del Covid-19.

Cliccando sul seguente link potrai visualizzare i numerosi dentisti che hanno aderito all'iniziativa