ricerca nel sito Cerca il Dentista nella tua città Cerca in

Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.

(area promo)

domande di odontoiatria

Ricerca nelle domande di Odontoiatria

   
Ricerca per categoria:  Ricerca parole chiave:

Domanda di Odontoiatria


Scritto il 09-09-2010


E' possibile che gli occhiali ad infrarossi evidenzino carie non rilevabili dall' ortopanoramica?

laura
Sono la mamma di un ragazzino di 12 anni. Recentemente l'ho portato dal dentista per una visita di controllo. Il medico, dopo averlo visitato, mi informa che è necessario un apparecchio ortodontico fisso per correggere gli spazi interdentali troppo ampi, ma soprattutto mi avverte che ci sono ben 11 carie da otturare e un canino da estrarre in quanto ancora da latte. Mi prescrive una panoramica e telecranio. Per le carie prendo gli appuntamenti x settembre in quanto non metto certo in dubbio la loro presenza, ma x l'apparecchio sono restia e quindi prendo un appuntamento al Gaslini per una secondo consulto. Vado all'appuntamento con le radiografie e il medico mi informa che l'apparecchio non è necessario e che.... non esiste alcuna carie!! Inoltre per il dente da latte si può aspettare ancora un po' perchè sta muovendo e a breve cadrà da solo ed evitare così il piccolo trauma dell'estrazione. Il medico dell'ospedale mi ha consigliato vivamente di cambiare dentista. Chiedo un secondo consulto e nuovamente mi viene riferito che non ci sono carie. L'unico problema è che i molari di mio figlio hanno dei solchi molto profondi e quindi saranno sicuramente soggetti a carie. Inoltre molti denti presentano delle macchie " amelogenesi imperfetta "e ciò rende i denti particolarmente delicati. Saranno quindi necessarie visite periodiche abbastanza frequenti. Abbiamo così affrontato il dentista dicendo che gli altri specialisti non avevano rilevato alcuna carie. Naturalmente la reazione non è stata delle migliori : ci ha spiegato che le carie piccole non si vedono dai raggi e che sicuramente i professionisti interpellati non avevano utilizzato gli occhiali ad infrarossi che rilevano anche carie piccolissime. Effettivamente i due medici che abbiamo interpellato hanno visitato il bambino senza il dispositivo ad infrarossi. Però da 11 carie (di cui 2 profonde a suo dire )a zero c'è una bella differenza... Io e mio marito siamo confusi anche perchè il dentista dal quale eravamo in cura era anche un conoscente, suo figlio ha sempre giocato con il mio ed è uno stimato professionista ; non posso pensare che fosse in malafede ma d'altra parte il medico dell'ospedale è stato chiarissimo ed era quasi scandalizzato. La domanda è questa: è possibile che questi dispositivi ad infrarossi siano così precisi e che quindi gli altri due dentisti abbiamo sbagliato? Io penso che sia incredibile quello che ci sta succedendo.Grazie per la risposta.


Le risposte dei medici

Pagine: 123
Risultati trovati: 20
Pubblicato il 09-09-2010
Sig.Laura, esistono degli strumenti elettronici che rilevano la carie non ancora visibile, questo sistema, è utilizzato con successo nella cura con ozono. Non conosco occhiali infrarossi che rilevano precocemente la carie. Le consiglio di farsi refertare per iscritto tutti i denti compromessi con la corretta diagnosi, a volte alcuni pazienti confondono la sigillatura dei solchi con delle carie da otturare. Quando avrà il referto scritto dei vari professionisti, potrà ricontattarci per ottenere delle chiare spiegazioni.

Scritto da Dott. D. Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Pubblicato il 09-09-2010
Gentile Laura, Personalmente non ho mai sentito parlare di occhiali ad infrarossi che consentano di reperire carie dentali. Conosco dei sistemi ottici di ingrandimento, e dei sistemi elettronici che possono aiutare a valutare una carie. Il fatto che io non li conosca non vuole dire che non esistano, ma effettivamente da 11 a zero induce a riflettere. Concordo invece con la relativa debolezza delle amelogenesi imperfette, e consiglio di accertarsi che il primo dentista non intendesse quelle come le carie da trattare. Per i solchi molto profondi è sufficiente molta igiene ed eventualmente una sigillatura degli stessi con un materiale a rilascio di fluoro (da ripetere eventualmente ogni sei mesi). Non voglio arrogarmi il diritto di giudicare, non ne ho né il potere né i mezzi (non ho visitato il ragazzo), ma le consiglio di far eseguire uno status radiografico a suo figlio, paghi le lastre e se le faccia dare o ne faccia fare un duplicato. In fase di crescita i denti sono sovente accavallati, e alla panoramica le carie potrebbero davvero passare inosservate. La radiografia sarà così un esame attendibile e inconfutabile da parte di chiunque. Chieda di ottenere pareri per iscritto. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. D. Colla
Seregno (MB)
Consulente di Dentisti Italia
Pubblicato il 09-09-2010
Non conosco i sistemi di rilevazione delle carie mediante occhiali ad infrarossi, ma conosco bene la diagnostica delle carie effettuate mediante laser diagnostico (prodotto e commercializzato dalla azienda Kavo) che mi ha permesso di scoprire carie invisibili sia ad occhio nudo che con le lenti fino a 4 ingrandimenti. In più di una occasione ho scommesso con colleghi scettici la validità dello strumento laser e sempre lo stesso si è rivelato infallibile quando siamo passati alla strumentazione manuale. La maggior parte di queste lesioni cariose non era rilevabile neanche ai raggi x e questo mi ha spinto ad usarlo sempre in prima visita dopo aver effettuato l'igiene. Questo per dirle che a volte si sbaglia nel dire che non ci sono carie solo perchè non sono visibili. Se il sistema che usa il collega è affidabile e lei lo stima, si fidi e cominci a fargli curare una carie, magari facendosi mostrare la lesione mentre sta ripulendola. Potrà verificare così quanto le è stato diagnosticato. Cordialmente

Pubblicato il 09-09-2010
Gentile Sig.ra Laura, forse ha equivocato sul tipo di attrezzatura usata: i dentisti non utilizzano occhiali a infrarossi ma forse Lei, vedendo usare dei binocoli ingrandenti (vengono fissati sulla testa attraverso un caschetto che ricorda quello dei binocoli a infrarossi che vediamo nei film...) ha pensato di riconoscere un diverso strumento. effettivamente gli ingranditori (il cui utilizzo denota passione e professionalità da parte del suo dentista) consente, unito a sonde molto sottili, di evidenziare carie anche molto piccole in superficie, ma che potrebbero essere già abbastanza estese al di sotto dello smalto. in ospedale non sempre vengono utilizzate certe attrezzature e senza queste una carie potrebbe essere considerata ancora un solco profondo. se ha intenzione di chiedere altri consulti scelga un dentista che utilizzi anche lui gli ingranditori di routine (siamo in molti a farlo, qualcuno, come me, associa talvolta anche l'uso del microscopio operatorio), così potrà avere un parere fornito "ad armi pari"... comunque già il fatto che il suo dentista visiti con questa attenzione è già un buon motivo per averne fiducia. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. A. Venerucci
Finale ligure (SV)
Consulente di Dentisti Italia
Pubblicato il 09-09-2010
Personalmente sono un dentista che diagnostica molte carie iniziali. L'evento da lei descritto mi è capitato alcune volte, come "oggetto" delle critiche. Ma ci sono alcuni punti fermi da considerare. ----------1) la panoramica e la teleradiografia del cranio servono per scopo ortodontico, non certo per diagnosticare delle carie. Se la diagnosi di NON CARIE e' stata fatta guardando la panoramica (come mi sembra di capire) quel parere vale quanto quello di una chiacchiera al bar. ----------2) non esistono apparecchi a infrarossi per diagnosticare delle carie. Il dentista può indossare degli occhiali ingrandenti fino a cinque volte, e con quelli si vedono parecchie cose, sicuramente si vedono molte più cose rispetto ad un dentista che usa solo i suoi occhi per vedere. Nei casi dubbi si possono fare delle radiografie endorali, ma la visione diretta da le migliori garanzie. ----------3) i denti di suo figlio, se non ho capito male, hanno degli avvallamenti molto profondi. Spesso questi avvallamenti hanno dei solchi neri. Nessuno di noi è in grado, on-line, di capire se questi solchi sono delle innocue macchiette, delle carie iniziali limitate allo smalto che non progrediranno (carie secche) o cariette piccole che sono già arrivate alla dentina, e quindi destinate ad andare avanti. E le radiografie, in questo, servono veramente a poco. ----------4) compito del dentista è trovare le carie il più piccole possibile, per poter fare delle cure conservative miniinvasive. ----------5) Se è in una situazione di crisi di fiducia nei confronti del suo dentista potrebbe essere utile una di queste due cose: che il suo dentista le faccia vedere, tramite una telecamera endorale (di cui probabilmente è dotato) le carie, oppure che lei si rivolga ad un dentista fuori regione, che le possa dare un parere super-partes in assenza di conflitto di interessi, anche in virtù del trattamento ortodontico dubbio. Un dentista di provate capacità che sia sufficientemente lontano da lei che non abbia in sostanza, tentazioni di "accaparramento" di clientela. ....................................... La saluto dr. Sergio Formentelli - Mondovì - CN

Scritto da Dott. S. Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia
Pubblicato il 09-09-2010
Gentile Sig.ra Laura, non conosco occhiali ad infrarossi che facciano diagnosticare la carie anche quando non visibile ad occhio nudo o con lenti di ingrandimento; cmq, il fatto che all'età di 12 anni a suo figlio sono state diagnosticate ben 11 carie e la necessità di estrarre il canino deciduo (in totale 12 prestazioni tanto per uniformarsi agli anni del suo ragazzo) mi lascia molto perplesso in quanto statisticamente improbabile che denti erotti da poco tempo presentino di già delle carie. Ha fatto bene a chiedere altri consulti e si ricordi che esiste un detto che recita "più tardi i ferri entrano in bocca meglio è". Le consiglio, eventualmente, di far sigillare i solchi dei premolari e molari del suo figliolo con delle resine che, se ripetute ogni 6-12 mesi, diminuiscono notevolmente la recettività alla carie. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. A. Santomauro
Palermo (PA)
Consulente di Dentisti Italia
Pubblicato il 09-09-2010
Mai sentito parlare di infrarossi per diagnosticare carie!!!

Scritto da Dott. S. Zaffarana
Catania (CT)
Collaboratore di Dentisti Italia
Pubblicato il 09-09-2010
Gentile signora in accordo col dott. Cirotti le dirò che non molto tempo fa ho diagnosticato 16 carie ad una paziente che aveva appena ultimato un trattamento ortodontico da un professionista che l'aveva dimessa dicendole che era tutto a posto, grazie al diagnopen che riesce a rilevare una carie iniziale, ma anche carie difficilmente visibili ad occhio nudo. Poi se il suo dentista usava sistemi di magnificazione dell'immagine allora in verità era il medico del Gaslini a sbagliarsi. Comunque chi è in grado di rivelare carie iniziali in genere ha anche una telecamera endorale con cui farle vedere cosa realmente sta facendo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. O. Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia
Pagine: 123
Risultati trovati: 20