Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 14

Il dolore può essere dovuto ad una Carie?

Scritto da laura / Pubblicato il
Buongiorno ho da poco tolto l’ultimo molare nell’arcata superiore sinistra in attesa di procedere all’impianto successivamente. I denti della stessa arcata fino al primo incisivo ed in particolare modo il premolare adiacente al molare tolto, mi faceva e mi fa ancora male. Il mio dentista mi ha detto che era un dolore di riflesso e tolto il molare, sarebbe sparito il dolore, invece non è cosi. Avevo già fatto delle lastre di questo premolare in precedenza, ed oltre che al mio dentista le ho fatte visionare anche ad un’altro per precauzione. Il mio dentista dice che non c’è carie, l’altro si. A chi credere? Io ho una scansione della lastra del dente fatta, se mi dite come posso mandarla via email, magari mi potete rispondere. Grazie in anticipo.
In linea di massima è più probabile che una carie sfugga piuttosto che si veda una inesistente. Credo che possa allegare il file senza difficoltà. In ogni caso può trovare il mio indirzzo di posta elettronica in internet. Cordialmente.

Scritto da Dott. Giuseppe Scandale
Roseto degli Abruzzi (TE)

Se fa ancora male può trattarsi di una carie o, più probabilmente, di danno parodontale (cioè danno dell'osso alveolare, ligamenti e gengiva). Puo mandare tranquillamente la rxgrafia al mio indirizzo e-mail per un parere. Cordiali saluti, prof. Vito A. Tomasicchio

Scritto da Prof. Vito Antonio Tomasicchio
Bari (BA)

Gent.ma Paziente: molto probabilmente la persistenza del dolore significa la presenza di una patologia ad un altro elemento dentario. Il dr. Scandale ha risposto in modo adeguato. Cerchi di avere una diagnosi corretta della causa dei suoi dolori prima di procedere Prof. Finotti Marco

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Cara paziente, può succedere che un dentista veda una carie e l'altro no, ma si tratta in questo caso di piccolissime lesioni, che non dovrebbero essere dolorose. Lesioni così piccole spesso non si vedono in radiografia, ma si vedono con una analisi clinica, si vedono degli aloni che, con la luce opportuna, lascano intravedere la piccola lesione. E' possibile che ci siano altre concause per il dolore. Nessun problema per l'invio della radiografia, anche se, in assenza di evidenza di lesione, la stessa non potrà essere esclusa.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gent.ma Paziente, la persistenza del dolore può essere di origine riflessa o diretta, ma se rimane lo stesso sintomo, probabilmente la causa non era dovuta al dente che Le è stato tolto. Prima di eseguire una qualsiasi terapia è necessario fare una corretta diagnosi. Può mandare tranquillamente la radiografia al mio indirizzo e-mail per un parere. Cordiali saluti, dr. Giampiero la Torre

Scritto da Prof. Giampiero La Torre
Roma (RM)

Si faccia visitare accuratamente, e solo dopo una "corretta" diagnosi, proceda Dr. Vincenzo Bifaro

Scritto da Dott. Vincenzo Bifaro
Giugliano in Campania (NA)

In effetti sarebbe meglio vedere una lastra prima di esprimere dei giudizi. Se vuole può inviarla alla mia e-mail. Saluti Dott. Roberto Robba Cagliari

Scritto da Dott. Roberto Robba
Cagliari (CA)

se ha a disposizione le rx può trnquillamente mandarle al mio indirizzo in modo da poterle fornire la mia opinione. Cordilmente Dott. Vittorio Migliavada vmiglia@tin.it

Scritto da Dott. Vittorio Migliavada
Desio (MB)

Sig. Laura è difficile darle una risposta certa a volte la radiografia sovrappone gli elementi dentari e sembra osservare una carie interdentale, le consiglio un esame obiettivo locale accurato da parte del suo odontoiatra. Si ricordi che la sola radiografia non sempre da diagnosi. Dott. Ruffoni Diego.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Il dolore da lei percepito, molto probabilmente è dovuto all'estrazione dell'elemento. E visto che lo stesso elemento le faceva male da prima dell'estrazione, molto probabilmente lo stesso dente a seguito di una carie destruente si è infettato nella zona apicale e peri-apicale provocando una infiammazione con relativa granulazione con dolore come sintomo. Lo stato infettivo provoca una guarigione molto più lenta e anche sintomatica, anche per diversi giorni dopo l'estrazione. La terapia farmacologica da seguire è costituita da antibiotico da associare ad antinfiammatorio per un periodo non superiore ai 10 giorni, che credo il suo dentista avrà provveduto a somministrarle. Tutto questo è una mia supposizione visto che non ho la lastrina del suo dente per eseguire una valutazione precisa. In ogni caso se dovesse trovare il modo per inviarmi la sua lastrina sarò lieto di darle una mano. Il mio indirizzo e-mail è pierpaolocapodiferro@libero.it. Mi faccia sapere. Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Pierpaolo Capodiferro
Policoro (MT)