Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 8

ULTERIORE seguito alla domanda: A seguito dell'estrazione del 46 ho eseguito un impianto

Scritto da Fabio / Pubblicato il

Come già  precedentemente descritto riprendo la mia avventura con questi nuovi aggiornamenti. Martedì 13 u.s. sono andato dal mio Dentista per ricevere i "soliti colpetti" per rimuovere la corona per serrare la vite allentata. Il Vs. collega, dopo aver ascoltato le mie perplessità, ha deciso di praticare un foro sulla corona, ha raggiunto la vite e tramite chiave dinamometrica ha stretto la vite con (sostituita per precauzione) successiva otturazione con il composito. Direte che è tutto ok? macchè!! al giovedì lo sentivo ancora allentato quasi come prima e anche ieri (lunedì 19) sono ritornato da lui per rimuovere l'otturazione e ristringere la vite di nuovo. Questa volta ho una otturazione provvisoria per vedere che succede. Ma cosa può essere che mi si allenta la vite con questa facilità ? Mi devo preoccupare? E' diventato un calvario .... ho la sindrome del 46 !!! Grazie per la pazienza!

 

Precedenti:

A seguito dell'estrazione del 46 ho eseguito un impianto 2

A seguito dell'estrazione del 46 ho eseguito un impianto 1

Gentile Sig. Fabio, ma perchè non lo ha chiesto al suo dentista presso il quale si è recato appena due giorni addietro? Cordialmente.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Fabio, credo che tutte le risposte esaurienti le sono già state fornite abbondantemente sia da me che dagli altri valentissimi colleghi che rispondono in questo portale. Credo che non ci sia null'altro da aggiungere poichè non avendo alcun elemento di valutazione non possiamo fare altro oltre quello che le è già stato suggerito. Credo anche che tutte le altre risposte le debba assolutamente ricevere da chi ha effettuato l'impianto e la relativa corona. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Denti cosiddetti impossibili salvati con pernimonconi parodontologia e protesi di altissima qualitÓ.Da casistica del Dr. Gustavo Petti e Dr.ssa Claudia Petti di Cagliari
Caro signor Fabio...la ringrazio a nome anche dei miei colleghi per l'estrema stima e fiducia che ha in noi tanto da riferirci tutto...ma a questo punto se non vuole chiedere spiegazioni al suo dentista..segua almeno il mio consiglio: ora ho finalmente capito che lei non ha un impianto ma un semplice perno endocanalare intorno a cui è stata fatta una ricostruzione conservativa del dente e una corona mi auguro in oro-porcellana...questo si evince dal fatto che è stato praticato un foro nella corona per mettere un ulteriore secondo perno tipo Dentatus da avvitare...se tutto questo fosse vero.. si tratterebbe di un pessimo modo di ricostruire denti con gravi compromissioni...si sarebbe dovuto fare un perno-moncone e su esso una corona in oroplatinoporcellana o in zirconio porcellana....le lascio una foto di vari perni monconi affinchè capisca su varie radici salvate con odontoiatria complessa e seria!........Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

La soluzione non gliela possiamo dare senza visita,però tanti sono i motivi, occlusali, protesici per non ottimale inserimento implantare,dovuti alla pressione della lingua in fase di deglutizione,alla mancanza di altri denti ed una abitudine masticatoria quindi particolarmente problematica per la presenza di forze particolarmente intense nella rotazione della corona, forma della corona. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Il suo dentista ha fatto una rx endorale del dente e dell'impianto? Vista la sua fiducia nelle nostre risposte perchè non c'è la mostra almeno riusciamo a capirci qualcosa in più e possiamo darle una risposta più precisa

Scritto da Dott. Massimo Orefice
Massafra (TA)

Se tutto quello che è stato ipotizzato ha fallito, allora resta solo l'imponderabile. Fratture e/o sfiancamento dell' impianto, cedimento del filetto interno. Resto dell'idea che comunque alla base di tutto ci sia una corona protesica non congrua. Grazie per la fiducia che ci dimostra. Cordialità.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Fabio, sicuramente il vero perché lo conosce il suo odontoiatra. In alcuni rari casi la vite di connessione presenta dei difetti e si sfiletta in chiusura, per cui deve essere sostituita con una nuova.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Grazie per la fiducia, ma non avendola visitata non potremmo mai darle una risposta esauriente. Potrebbe esserci un difetto di interfaccia della componente impianto-moncone. Chieda al suo dentista. Cordialmente

Scritto da Dott. Livio Germano
Verbania (VB)

Sullo stesso argomento