Domanda di Igiene e Prevenzione

Risposte pubblicate: 11

Nel mese di giugno 2011 ho fatto l'implantologia ossea...

Scritto da romolo / Pubblicato il
Gentilissimi medici specialisti di Dentisti Italia vi scrivo per chiedervi un parere e consigli sul mio caso riguardo l'igiene orale dopo implantologia endossea. Nel mese di giugno 2011 ho fatto, perche' costretto dalla mia situazione ossea mandibolare molto ridotta,  l'implantologia ossea, mi son stati messi 6 impianti e a novembre mi e' stata applicata LA BARRA DI TORONTO avvitata, con dodici denti. Ora il mio problema e' l'igiene (a parte altri problemi che vi esporro' col vostro consenso)- assistente, tecnico e dentista implantologo hanno tentato di dimostrarmi praticamente l'uso dello scavolino ma e' stato un fallimento perchè è stato impossibile pulire sotto la barra di Toronto (io dico sotto la sella dei denti); Conclusione del dentista-implantologo e' stata che il cibo non puo' infiltrarsi sotto la barra di Toronto e quindi l'uso solo di spazzolino e idropulsore(3 volte al giorno)e' sufficiente per una perfetta igiene a salvaguarda degli impianti e che non e' possibile, per il tipo di lavoro fatto, programmare una periodica igiene professionale nello studio. Il sottoscritto però, pur facendo questa pulizia, avverte gia'a distanza di pochi mesi bocca sporca e pastosa. E poichè nel vostro interessantissimo sito parlate spesso (..e senza farvi pagare... ) dell'importanza dell'igiene per non danneggiare o perdere gli impianti, mi comincio a preoccupare e poi credo di capire (grazie alle vostre centinaia di risposte specialistiche che date) che l'idropulsore elimina il cibo piu' grosso ma non blocca varie infiltrazioni che formano la placca batterica. In attesa di una vostra risposta vi ringrazio e vi ringrazio ancora di piu' per la vostra disponibilita' gratuita. Cordiali saluti  Romolo
Secondo me un Toronto deve essere perfettamente e facilmente igienizzabile da parte del paziente senza tutte queste difficoltà. Ci deve essere forse qualche imperfezione che noi non possiamo conoscere, ma è da quello che lei dice, cioè che non riesce a pulire nonostante gli sforzi, io credo sia da rivedere bene: protesti col suo dentista. L'idropulsore NON può da solo garantire nessun tipo di igiene valida. Ci vuole lo scovolino o altri sistemi di igiene MECCANICA. Sennò a media scadenza può perdere gli impianti inseriti nell'osso a causa di infezione..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Romolo, mi complimento per la sua motivazione nella conservazione della sua riabilitazione. Il tipo di protesi che le hanno applicato, provoca le problematiche da lei descritte, di norma sono anche citate nel consenso informato. Le consiglio di chiedere un consulto a un igienista dentale abilitato e di eseguire igiene professionale con rimozione della barra ogni mese.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile paziente, nonostante la sua costante applicazione all'igiene orale quotidiana, è evidente che probabilmente, non riesce ad effettuare una completa rimozione dei residui di cibo che si accumulano inevitabilmente. Il tipo di implantoprotesi realizzata, deve necessariamente ricevere una specifica attenzione, l'igienista le dovrà trasmettere le dovute informazioni in merito alla sua attuale situazione clinica, e con molta attenzione si attenga alle istruzioni, che sicuramente le miglioreranno la sua attuale situazione. Cordiali saluti dr. Tommaso Giancane
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tommaso Giancane
Noci (BA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Romolo non si deve perdere d'animo, riprovi ad usare lo scovolino, deve solo imparare la tecnica giusta. Sicuramente la toronto è eseguita in modo corretto, dico questo perchè le è stato mostrato direttamente dal suo dentista come pulire sotto la protesi. Se questo non bastasse, per essere più tranquilli si può eseguire una pulizia professionale con maggior frequenza. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Gentile Sig. Romolo, l' idropulsore non è sufficiente a pulire sotto la barra. Necessariamente deve usare lo scovolino. Personalmente mi recherei dal suo dentista per farmi insegnare nuovamente la tecnica di igiene. Mi pare pero strano che le è stato detto che non è possibile programmare una periodica igiene professionale nello studio, si può sempre fare. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Romolo, evidentemente la barra è troppo a contatto con la sella edentula e non permette una corretta igiene! Il Dentista deve provvedere a costo di rimuovere tutto e rifare più a regola d'arte tutto! L'igiene è fondamentale e il "sotto" della barra deve essere raggiungibile dagli strumenti d'igiene della bocca!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Il Toronto è un sistema di protesi su impianti che nasce proprio con le caratteristiche strutturali tali da garantire una ottima igiene orale...trattasi infatti di protesi avvitata che può essere facilmente svitata dal proprio dentista periodicamente per una manutenzione straordinaria programmata....ciò contrariamente al sistema cementato che è di molto più difficile manutenzione domiciliare e professionale. Immagina che tutti i Toronto che ho realizzato dal 2000 nel mio studio sono i sistemi implanto protesici che non mi hanno mai creato problemi proprio per la facile manutenzione da parte del paziente e del dentista.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Salvatore Zaffarana
Catania (CT)

Molto giusto anche ciò che dice il dott. Petti...probabilmente non ci sono spazi adeguati tra barra e gengiva per la manutenzione...se così è...sarebbe un problema perchè la protesi andrebbe rifatta... spero di no

Scritto da Dott. Salvatore Zaffarana
Catania (CT)

Concordo con quanto detto dai colleghi: sia scrupoloso nell'igiene orale quotidiana e si sottoponga alle periodiche visite di controllo. Per gli spazi tra protesi e gengiva purtroppo senza visitarla non è possibile sapere se sono corretti. Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Antonella Scorca
Bari (BA)

L'igiene è fondamentale. Se non c'è lo spazio per lo scovolino, si può svitare il ponte e farlo modificare in laboratorio allargando gli spazi tra un impianto e l'altro. Questo lo renderà più "igienico", a meno che non siano proprio gli impianti troppo vicini tra loro.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)