Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 8

Problemi estetico funzionali e bruxismo

Scritto da Marco / Pubblicato il
Da alcuni anni soffro di moderato bruxismo. Ora però ho una necessità estetico funzionale più urgente: devo montare sei capsule, di cui tre su impianti e due su perno. Da quello che ho letto sul vostro sito, la soluzione del bruxismo è però complessa e di non rapida soluzione, inoltre non sempre i bite funzionano. Incomincio quindi a pensare che, nel mio caso, in attesa di risolvere il bruxismo, è meglio montare capsule provvisorie in resina elastica piuttosto che definitive in metallo-ceramica più pesanti, rigide e dure all'impatto bruxista; rischiando di perdere anche gli impianti già montati.  Oltretutto spenderei molto meno … Gradirei un vostro parere
Mi scusi ma non è lei che deve pensare e decidere la terapia...è il suo dentista...in ogni caso se c'è un bruxismo, c'è una malocclusione e probabilmente disturbi della ATM (articolazione temporo mandibolare)...BENE...questi problemi dovevano essere risolti prima di fare degli impianti. Non si fanno impianti in una bocca in malocclussione e che bruxa!!! Inoltre per rispondere a lei...per rispetto verso di lei...i provvisori non vanno bene perchè la resina si consumae diminuisce la dimensione verticale della bocca...= peggiora malocclusione ATM e bruxismo...poi perchè essendo in resina non sigillano la spalla e allora i monconi o si cariano o diventano malacici...poi essendo in resina...se stessero a contatto troppo a lungo con la gengiva provocherebbero un distacco della stessa dai denti ed impianti con la formazione prima di una gengivite e poi di una parodontite che per gl impianti si chiama perimplantite! Come vede bisognava prima risolvere i problemi occlusali...solo dopo fare eventualmente gli impianti!...Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente ritengo che possano esser conciliate entrambe le condizioni infatti e' sicuramente possibile eseguire manufatti in ororesina integrale con resine che hanno una abrasione vicina a quella dello smalto e comunque difendere, se il bruxsimo e molto elevato, il lavoro eseguito con bite funzionalizzati o con masticoni elastodontici quali tmj tm sempre sottololineando che forse varrebbe la pena di indagare meglio la sua parafunzione prima di eseguire eventuali restauri protesici. Ricordo comunque che anche grandi ceramisti propongono l'uso di bite notturni per ridurre il rischio, sempre presente nei forti bruxisti, di fratture dei rivestimenti soprattutto su impianti che sono notoriamente privi di elasticità essendo in anchilosi con l'osso e quindi privi di ligamento parodontale ammortizzante
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianfranco Paolini
Milano (MI)

Il byte notturno non è la soluzione della parafunzione, ma una necessità: ovvero se lei soffre di bruxismo, indipendentemente da una possibile malocclusione, dopo l'escuzione dei manufatti protesici definitivi, deve essere confezionato un byte da portare tutte le notti, per preservare al meglio il lavoro protesico e la sua salute stomatognatica in generale.

Scritto da Dott. Andrea Lorini
Firenze (FI)

Penso che tutte le valutazioni diagnostiche e le opportune scelte terapeutiche, vadano adottate da un'Odontoiatra, che dopo avergliele prospettate in un piano terapeutico e motivate con tutte le informazioni del caso, la lascerà libero di esprimergli il Suo Consenso Informato, prima di effettuare qualsivoglia terapia. Ribaltare " l'ordine dei fattori" , rischia di ottenere risultati inidonei o deleteri ! Si rivolga con Fiducia ad uno Specialista!

Scritto da Dott. Sergio Audino
Palermo (PA)

Gentile pz il mio consiglio è di non usare byte ma di far eseguire da un collega diciamo quelle protezioni fondamentali ( come una casa) che la bocca deve avere. Le protezioni sono Una guida canina efficace (fondamentale) solida e forte, una guida incisale: I denti anteriori non devo no toccarsi ma solo i denti posteriori. Occorre identificare se lei è un pz normofacciale o brachifacciale e essere sicuri della sua dimensione verticale, Se queste condizioni non sono in armonia con i movimenti articolari ossei e muscolari lei è un bruxista. Non usi denti in resina si consumerebbero in fretta. La bocca ha bisogno di stabilità. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Rampin
Piazzola sul Brenta (PD)

Sig. Marco, concordo con il dott. Petti, le scelte delle terapie e dei materiali sono di pertinenza del curante, non del paziente. Si ricordi che un provvisorio ha una durata limitata nel tempo.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sicuramente un Bite notturno potrebbe eliminare almeno per la notte l'eccessivo carico masticatorio, anche le corone di resina per un breve periodo sono indicate, ma poi dovranno esser sostituite da protesi che non si consumino troppo facilmente. Comunque è senz'altro vero che andavano indagate prima di eseguire gli impianti le cause del bruxismo, ma oramai che indietro non si torna il suo dentista dovrà stare attento a non introdurre stimoli ulteriori in occlusione per non aumentare il problema. Se le superfici masticanti delle corone che verranno applicate avranno una morfologia con forme non accentuate secondo me non dovrebbe avere grossi problemi, naturalmente portando un bite. Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Emanuele Mansutti
UDINE (UD)

Caro Marco, e' sufficiente che si faccia preparare delle mascherine termostampate di almeno 1 mm di spessore (prima dello stampaggio) da indossare la notte. Se bruxa parecchio non solo distruggerà le provvisorie in breve tempo, ma la parafunzione le provocherà problematiche funzionali di vario grado. Il materiale piu adatto per il contatto occlusale, se il bruxismo non puo essere risolto e' l'oro. Infatti e' meno duro della ceramica e meno duro dello smalto, sufficientemente resistente e migliore dal punto di vista neuromuscolare.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gabriele Floria
Monsummano Terme (PT)

Sullo stesso argomento