Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 10

Può un dente devitalizzato far male?

Scritto da angelamaria / Pubblicato il
Gentili dottori, cerco di esporre il mio problema: può un dente devitalizzato far male? Per spiegare devo fare dei passi indietro: 1)il dente in questione è un premolare in basso a destra, che mi era stato curato circa 8 anni fa con tecnica ad intarsio, e sporadicamente lo sentivo sensibile quando ci masticavo. 2)circa due anni fa ho ripreso ad andare dal dentista per degli impianti, e precisamente a luglio del 2009 mi sono stati fatti due impianti consecutivamente a questo premolare, dopodichè mi succedono due cose che non riesco ancora a spiegarmi; il premolare, il canino e i due incisivi in basso a sinistra li sento come un blocco unico, toccando uno dei 4 avverto la sensazione anche sugli altri; inoltre il premolare comincia a farmi male più del solito. 3)non ne parlo subito, pensando fosse dovuto ai due impianti, aspetto alcuni mesi e più, dopodichè ne parlo col dentista e dopo radiografie lui mi dice che non è stato lesionato niente con l'impianto, mi fa una prova di vitalità e mi dice che il premolare è da devitalizzare. Molto molto a malincuore acconsento a questa devitalizzazione 4)la devitalizzazione è stata fatta prima dell'estate, ma il dente ha continuato e continua a farmi male e sento ancora la sensazione di concatenazione dei 4 denti 5)all'ennesima mia richiesta del perhè di questo mi ha risposto che mi avrebbe tolto e reimpiantato questo dente gratuitamente. Io sinceramente, non voglio togliere il mio dente e vorrei capire come è possibile che un dente devitalizzato possa far male. Non so più se fidarmi di questo dentista, vorrei un vostro parere, magari da qualcuno non molto lontano da Pescara in modo da poterlo consultare direttamente, chiaramente dietro compenso. So che potrei consultare altri dentisti, ma mi viene un senso di sfiducia e non so a chi affidarmi. Ringrazio cordialmente.
Gentile Angelamaria, senza una radiografia ed un dentalscan è impossibile accennare a qualsiasi ipotesi. Il suo caso è abbastanza complesso e deve essere valutato con accurata visita specialistica ed analisi delle radiografie. Le consiglio di cercare su questo sito un collega a lei vicino che possa consultare facilmente e cercare di risolvere i suoi problemi. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora Angelamaria. Bisogna fare una rx e vedere quale è veramente il punto..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Senza una RX del dente interessato non è possibile fare alcuna diagnosi, credo che però, il suo dentista, prima di togliere e reimpiantare il dente, potrebbe provare ad eseguire un ritrattamento canalare, a volte questo e sufficiente a risolvere i problemi. Cordialmente. Dr. Paolo Formenti

Scritto da Dott. Paolo Formenti
Senago (MI)

Gentile Signora il quadro clinico da lei esposto è molto particolare, non è possibile darle un consiglio solo basandosi sulle sue sensazioni e sui sintomi descritti. Come giustamente ha pensato ,chieda un consulto ad un altro collega. Se non conosce altri professionisti della sua zona guardi su questo sito è vedrà che riuscirà a trovare il collega adatto.

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Cara Signora Angelamaria, è impossibile rispondere senza visitarla! Le posso solo dire che, se ho capito bene, il voler fare una avulsione del premolare ed un reimpianto dello stesso è molto azzardato secondo il mio modesto parere perchè si crea una anchilosi della radice e/o una rizolisi della stessa!Per il resto il suo racconto è talmente ingarbugliato che non si capisce quale sia la realtà dei fatti. Ripeto occorre una visita clinica ben fatta!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora darle un parere basandosi soltanto su quello che ci racconta è a dir poco azzardato, è lecito da parte sua in mancanza della fiducia nel suo curante ricercare un altro parere, meglio prima che sopravvengano nuove terapie; cordialità.

Scritto da Dott. Francesco Sforza
Carovigno (BR)

Gentile signora, sono in accordo con un altro parere, ma si faccia dare dal vecchio dentista tutto il materiale che la riguarda in forma scritta, così che il nuovo dentista non abbia problemi ad interpretare ed eventualmente a integrare/completare ciò che il vecchio dentista ha cominciato. Cerchi se vuole un professionista dalle pagine di questo portale. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

La sintomatologia da lei lamentata sembra essere riconducibile ad una lesione neurologica, forse connessa alla chirurgia implantare, forse no. Sicuramente è difficile pensare ad una lesione neurologica che coinvolga i soli denti senza interessare anche i tessutti molli (ad esempio con una sensibilità alterata di labbro, gengiva o mento). A mio avviso sono neccessari una rx endorale (o una ortopantomografia) e una TC dental scan (o una cone beam) per riuscire a fare una diagnosi appropriata. Putroppo non conosco nessun dentista da consigliarle nella sua area di residenza. In bocca al lupo!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Angelamaria, reimpiantare un dente gratuitamente è poco professionale, concordo pienamente con la risposta del Dott. Colla Davide.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Angelamaria un dente devitalizzato se non devitalizzato correttamente può dare una sensibilità dolorosa dovuta a un granuloma o ad una cisti, ma i sintomi da lei descritti sembrano dovuti ad una lesione del nervo, faccia una tc e valuti da un collega valido l'entità del danno distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)