Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 6

Qualche mese fa ho iniziato a provare dolore all'articolazione della mascella

Scritto da Chiara / Pubblicato il
Buon pomeriggio. Il mio problema è il seguente: qualche mese fa ho iniziato a provare dolore all'articolazione della mascella, al collo e alla testa, e mi è stata prescritta un'ortopanoramica per vedere se c'è un dente del giudizio. Di denti in effetti ce ne sono due, e ciò mi fa un po' paura: sono vicino ai nervi? Se procedo con la rimozione potrebbe rimanere paralizzato parte del mio viso? Vorrei rimuoverli a settembre visto che il mio dentista chirurgo di fiducia va in ferie, ma è rischioso lasciarli un mese così? E' normale che la mascella "cliccki" o non è dovuto dal dente del giudizio? Preciso che il mio dolore si estende da gola, orecchio, mandibola, testa e braccio sinistro. Il dolore ha punto di origine variabile in base ai giorni.
Arco Facciale di trasferimento e dell'Articolatore a valore medio su cui vengono trasferiti i dati rilevati con l'arco facciale.Esame statimetrico. Dr. Gustavo Petti Parodontologo Gnatologo di Cagliari
Cara Signora Chiara, buongiorno, i quattro denti del giudizio sono in disodontiasi. Questo però con la sua patologia non penso che centri niente a meno che non abbia una evidente infezione su uno dei due ottavi omolaterale a tali sintomi. Infezione con ascesso o flemmone. In assenza di questo, ricercherei le cause altrove. Nella postura per esempio o in una patologia Gnatologica stomatognatica. Vede, i rumori della articolazione sono diversi e differenti ed hanno significati peculiari. Una cosa è un click, un'altra è uno "scroscio" etc! Poi sconda considerazione, una Diagnosi Gnatologica non la si fa con una sola Visita Clinica ma con diverse Visite e strumenti idonei come l'arco Facciale di Trasferimento che rileva la posizione spaziale delle sue arcate rispetto alla base cranica ed il movimento di Bennet.Per fare una Diagnosi e programmare una Terapia, bisognerebbe vederla Clinicamente, questo discorso che spero non la tedi, è per spiegarle e farle capire che le patologie dell’apparato stomatognatico (La bocca nel suo intero) sono complesse e richiedono Cultura, Intelligenza e Capacità Clinica oltre che Terapeutica!L'eventuale patologia può anche doversi ricercare nella Gnatologia dell'apparato stomatognatico con palpazione delle ATM per saggiarne e valutarne i rumori e i movimenti dei condili e palpazione dei muscoli Masseteri e Pterigoidei che sono i primi ad andare in contrattura, specialmente gli Pterigoidei, in caso di Patologia della ATM e valutare le tre disclusioni incisiva o protrusiva, laterale sin e dx o canina e massimamente retrusa coi denti posteriori a contatto o Relazione Centrica con valutazione di Over Jet ed Over Bite e delle tre curve di compensazione, di Spee e di Wilson per il piano occlusale rispettivamente sagittale e frontale. La terza curva di Compensazione da valutare e quella di Monsen.Sarebbe eventualmente, ma lo deciderebbe solo il Dentista, opportuno anche uno studio con un arco facciale di trasferimento, essenziale per rilevare i rapporti spaziali delle sue arcate con la base cranica e per il montaggio dei suoi modelli di studio su un articolatore a valore medio per studiare la gnatologia della sua bocca e la sua clinica e le sue articolazioni con angoli di spostamenti come l'angolo o movimento di Bennet tra il piano sagittale ed il movimento del condilo in lateralità della mandibola che è la fotografia reale della sua patologia! Per esempio, maggiore è il movimento di Bennet e minore è l'altezza delle cuspidi e viceversa, quindi l'occlusione e il rapporto delle cuspidi tra antagonisti e tra di loro, incidono sul movimento di bennet e sulla misurazione dell'angolo che forma con le strutture citate ed in ultima analisi con le patologie del lato lavorante e di quello non lavorante della testa dei condili. Questo movimento di bennet può essere immediato o progressivo a seconda delle patologie presenti o non patologie presenti, ovviamente! Come vede la Visita Odontoiatrica è molto più profonda e seria di quanto si pensi.Oltre la Gnatologia di pertinenza del Dentista Gnatologo ma anche dell'Ortodonzista, ci sono sistemi sofisticati per lo studio della postura: La Chinesiologia, la Pedana Baropodometrica dinamica computerizzata (che studia il carico della pianta dei piedi statico e dinamico), il Posturometro per determinare se c'è una asimmetria tra le due metà del dorso. Tutto questo fanno gli studiosi della Postura tra cui gli Gnatologi, gli ortodontisti, gli Ortopedici, gli Ortopedici del Rachide. Una visita osteopatica e fisiatrica alla muscolatura del bacino in particolare del M.Psoas sarebbe molto utile,perché è uno dei primi muscoli a "saltare" in una patologia lombosacrale in cui sia coinvolta la postura,sia che essa sia discendente ,ossia a partenza da una malocclusione ,sia che essa sia ascendente,ossia a partenza dagli arti inferiori, appoggio della pianta dei piedi, anche o colonna lombo sacrale.Che dirle ancora: Tenga presente che la GNATOLOGIA studia la "complessità dei problemi che stanno dietro la semplice parola "malocclusione",precontatti nelle varie disclusioni delle arcate con conseguenti traumi d’occlusione ed una "malocclusione" ossia ha denti in trauma d’occlusione,(tutte situazioni che possono, deviando la colonna vertebrale, alterare la Postura. Si faccia visitare da un bravo Gnatologo.ha Bisogno di UN ECCELLENTE GNATOLOGO e di un altrettanto ECCELLENTE Posturologo che sia anche osteopata e fisiatra e collabori con lo Gnatologo ( Questo le dico perchè è mia prassi fare così in Gnatologia!!!) Le ho spiegato perchè non entro nel merito delle terapie delle singole tre specialità, perchè senza averla visitata non è possibile, infine ci sono terapie di riabilitazione neuro muscolo-occlusale, della postura della lingua e della sua fisiopatologia e della deglutizione. Il trattamento delle disfunzioni masticatorie sia come concetto statico che soprattutto dinamico necessita un approccio diagnostico differente nelle varie patologie che ne possono essere causa! Il discorso è molto "sottile" sfuma nella filosofia delle disfunzioni neuro muscolari , occlusali e della Articolazione Temporo Mandibolare e non lo si può spiegare in due parole, tra l’altro consigliandola su cosa sia meglio, senza averla visitata clinicamente …studiandone il caso di persona. Sappia che in ogni caso tra le terapie occlusale c'è il Bite Plane, che deve essere ben realizzato da persona competente, sembra una "sciocchezza" ma non lo è anzitutto è buona regola posizionarlo sulla arcata superiore che è l'unica arcata FISSA perchè solidale con la base cranica, ma a volte va posizionato sulla arcata inferiore, dipende dalla diagnosi e da quello che vogliamo ottenere e poi devono essere studiati i piani inclinati in gradi rispetto al piano occlusale e deve essere valutato lo spessore con cui farlo, ossia di quanto deve impedire la chiusura della arcata inferiore è la mandibola che deve in continuazione cercare una chiusura che non può trovare col bite, così si riposa tutto il complesso sistema neuro muscolare e le articolazioni temporo mandibolari il cervello, per così dire, in questo modo dimentica la posizione errata patologica memoriata da esso e si può trovare anche così la nuova posizione della mandibola, quella "buona","corretta", il bite infatti può essere terapeutico sintomatico e diagnostico e, una volta trovata la nuova posizione della mandibola, si eseguono dei rilievi clinici che permettono di impostare una terapia definitiva di riequilibrio occlusale. Le lascio un Poster di una parte di visita Gnatologica con anche analisi statica. Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

I suoi denti del giudizio sono indubbiamente malposizionati, in disodontiasi (sopratutto il 38, inferiore sinistro), ma, come sottolineato dal dott.Petti, salvo casi rari di patologie infettive estese associate (ascesso/flemmone), è altamente improbabile che siano correlati ai suoi disturbi articolari. Mi spiego meglio. I sintomi che riferisce dal lato sinistro (dolore mandibola sx, gola orecchio etc etc) possono indicare una pericoronite del suo ottavo incluso (processo infettivo - infiammatorio a carico solitamente dei tessuti molli di un dente del giudizio che sta cercando di erompere, spesso associato anche a trisma/contrattura del massetere omolaterale), i "click" articolari sono da valutare con una Visita Gnatologica specifica che non ha molto a che vedere con la chirurgia sugli ottavi. Quindi il mio consiglio è valutare appunto l'estrazione chirurgica dei suoi ottavi (partendo dal lato sinistro) in primis, previa esecuzione di Tac Dental Scan dato che entrambi gli inferiori sono in rapporto di contiguità con il canale mandibolare (al cui interno si trova il nervo alveolare inferiore); una volta eseguita la chirurgia che, nelle mani di un Dentista specializzato in Chirurgia Orale (avendo a disposizione gli esami radiografici raccomandati) si esegue in sicurezza (può aspettare senza problemi un mese, non cambia nulla) con rischi calcolati; in un secondo momento, è opportuna una visita gnatologica per capire il problema alla sua articolazione. PS fra le complicanze legate all'estrazione degli ottavi inferiori non esiste la paralisi (sono nervi sensitivi e non motori), ma alterazioni della sensibilità legate a danni a carico del nervo alveolare inferiore), proprio per questo è consigliabile eseguire una Tac che il Chirurgo potrà studiare proprio per mantenersi a debita distanza dal nervo stesso durante l'intervento.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Chiara, prima di togliere i terzi molari occorrono le indicazioni che non possiamo di certo giudicarle a distanza, il suo odontoiatra di fiducia dovrebbe averla informata sui rischi dell'attesa, altrimenti chieda.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Se il dolore è legato al "cattivo ingranaggio dei denti" togliere i denti del giudizio inferiori la espone al rischio del peggioramento del dolore. Stare a bocca aperta per così tanto tempo facendo leva asimmetrica non Le sarà sicuramente di aiuto. Io consiglierei di curare prima la causa del dolore (cattivo ingranaggio dentale), scomparso il dolore rivaluterei tutto. Saluti

Scritto da Dott. Daniele Tonlorenzi
Carrara (MS)

Concordo pienamente con quanto detto dal collega Tonlorenzi. Cordialmente

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile sig.ra Chiara, preciso che deve estrarre i quattro denti del giudizio, e che quello di destra in particolare presenta una radiotrasparenza in rapporto al nervo alveolare inferiore, probabilmente si tratta di una neurite, tra trattare farmacologicamente in modo opportuno, a parte la copertura antibiotica necessaria. Data la vicinanza con il nervo, ci vuole un chirurgo maxillo- facciale di provata esperienza in fatto di estrazione di ottavi. Stia tranquilla che non succede niente, così non può stare, cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia