Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 9

C'è la possibilità di recuperarlo curando la carie o si deve inevitabilmente togliere?

Scritto da Alberto / Pubblicato il
Buongiorno, un paio di mesi fa mi ha preso un forte dolore ai denti nella parte destra, e ho dovuto prendere degli antifiammatori per tutto il weekend ed il lunedì sono stato meglio. Non mi era mai successo in questi miei 36 anni, ho fatto una visita e mi è stato detto che il dente del giudizio 18 va tolto perchè è completamente cariato, inoltre mi è stata fatta un'otturazione provvisoria. Ora sto sistemando gli altri e quel dente del giudizio da due mesi non mi ha più dato fastidio, quindi chiedo se c'è la possibilità di recuperarlo curando la carie o si deve inevitabilmente togliere? Grazie, allego la radiografia.
Gentile Sig. Alberto, devitalizzare un dente del giudizio superiore non sempre è facile anche solo per problemi di spazio, tralasciando tutti gli altri problemi. Pertanto spesso è consigliato toglierlo. Poi non parliamo di un dente strategico, la sua estrazione non causa nessuna conseguenza. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

E' molto complicato devitalizzare questo dente, non impossibile; certo che se non si riesce ad applicare la diga di gomma le garanzie si riducono. Qualsiasi cosa decida, io la farei subito, non aspetterei la conclusione delle altre cure

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Caro Signor Alberto, si può e si deve salvare benissimo il suo dente del giudizio superiore dx. perchè è ben erotto in arcata ed ha rapporti occlusali buoni con il suo antagonista, quindi è utile mantenerlo in bocca. Tra l'altro estraendolo si avrebbe una estrusione distale dell'antagonista con patologie prossime occlusali-gnatologiche! Ovviamente la estesa carie distale del dente in questione si estende sotto gengiva e forse fino alla cresta ossea ed allora bisogna fare un allungamento della corona clinica o con una semplicissima e velocissima gengivectomia-genmgivoplastica distale, palateale e vestibolare o con un lembo vestibolare e palatale ed osteotomia-osteoplastica nella condizione più seria. Sono tuttavia "sciocchezze" all'ordine del giorno che qualsiasi "buon" dentista sa fare!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

E' possibile recuperarlo come dice lei devitalizzandolo, la sua estrazione essendo in masticazione provocherebbe nel tempo l'estrusione (allungamento)dell'antagonista 48(dente del giudizio in basso a destra).

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

I denti del giudizio sono denti come gli altri, perciò potenzialmente curabili. Il problema di questi denti è che spesso sono difficili da curare per la loro posizione in arcata. La risposta alla sua domanda può solo darla il suo dentista che l'ha vista in bocca: se reputasse sufficienti gli spazi di manovra allora può farselo curare, altrimenti va tolto. Spero di essere stato conciso, ma chiaro.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

E' un dente che andrebbe devitalizzato. Non credo a quello che le viene scritto che è un dente che si può e deve salvare a tutti i costi. Il rischio dell'estrusione dell' antagonista esiste, ma avviene da parte dei superiori nei confronti degli inferiori. Un ottavo inferiore difficilmente sovraeruziona. Dato che andrebbe devitalizzato, la devitalizzazione degli ottavi, praticamente non si fa. Forse non le fa più male perchè è stata la quiete dopo la tempesta, dopo un dolore fortissimo il dente probabilmente è morto-necrosato. Io non le faccio una dialettica retorica e una sviolinata di termini odontoiatrici: palatale...vestibolare... lei vuole sapere cosa fare di questo dente. Quel dente va estratto. ESTRATTO!!!!!!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Vacca
Cagliari (CA)

Va ben ponderata tutta la strategia, altrimenti il suo caso andrà ad allungare la già nutrita serie di "insuccessi terapeutici". In linea di principio sono in accordo col dott. Boschini, se è possibile realizzare una buona terapia canalare allora si faccia, mentre se per qualsiasi motivo questo non fosse possibile, allora la terapia migliore è l'estrazione, che avrà in una bocca come la sua, conseguenze trascurabili se paragonate ad una lesione periapicale dovuta ad una terapia canalare mal fatta. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile sig. Alberto, vista la sua panoramica, concordo con i colleghi che se c'è spazio per lavorare è un dente che si può e si deve salvare. Perchè e ben erotto in arcata e posizionato correttamente, per evitare l'estrusione del dente inferiore e quindi una probabile futura estrazione anche di questo. Dr. Salaris Stefano Roma

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

Sig. Alberto, la correta risposta la si può dare vedendo clinicamente il caso.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)