Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 8

Perplessità su due denti del giudizio

Scritto da sara / Pubblicato il
Buongiorno, vi scrivo perchè vorrei avere il vostro parere per il mio fidanzato; ha 23 anni e attraverso una radiografia ha scoperto di avere entrambi i denti del giudizio inferiori completamente orizzontali ed inclusi; siamo andati da 2 diversi dentisti, i quali ci hanno dato pareri discordi: il primo ci ha detto di non fare nulla, dato che a lui non fanno male e che sono troppo vicini al nervo; il secondo di effettuare l'operazione in ospedale sotto anestesia totale e poi di mettere un apparecchio per raddrizzare gli altri denti che col tempo sono diventati un pò obliqui causa le spinte dei denti del giudizio. Lui è molto incerto e ha paura che l'intervento ed il postoperatorio siano troppo invasivi dato che non ha nessun dolore (anche se soffre di otiti e mal di schiena, non so se questi disturbi sono collegati ai denti del giudizio) e vorrebbe mettere solo l'apparecchio per correggere i denti inferiori. Attendo un vostro parere e vi ringrazio. Sara
Cara Signora Sara ... Buongiorno a Lei, Se il suo fidanzato ha deciso di procedere al riposizionamento ortodontico dei denti ... in pratica si è già risposto da solo!=Devono essere avulsi (estratti) i due denti del giudizio!...Guardi che nelle mani di un buon Dentista Chirurgo Orale o Maxillo Facciale, estrarre i due ottavi è un intervento molto tranquillo anche se i rapporti con il canale alveolare inferiori fossero veramente stretti! ... è un intervento che può fare benissimo anche un Dentista generico ... capace ... farei una TAC per valutare in modo professionale e serio i rapporti reali con il canale mandibolare ed il nervo alveolare inferiore e se fossero normalmente stretti ...basta il Dentista generico...se fossero eccezionalmente stretti con contatto col tetto del canale alveolare inferiore o addirittura col nervo che in esso passa...allora occorre un buon Chirurgo orale o Maxillo Facciale! Per di più altro buon motivo per estrarli è il fatto che sia stata vista dal dentista la spinta in avanti dei denti e il cambiamento quindi dell'occlusione, ossia del modo di relazionarsi staticamente e soprattutto dinamicamente dei denti delle due arcate...l'occlusione col movimento dei denti, cambia, si modifica e può diventare patologica con precontatti e traumi d'occlusione che costituiscono uno squilibrio occlusale che facendo spostare la mandibola e le articolazioni temporo mandibolari, possono causare problemi alla postura del corpo sia statica che dinamica...da cui il mal di schiena... e anche il mal d'orecchi...potrebbe essere legato alla presenza ed infiammazione dei due denti del giudizio poichè vicino ad essi passa un nervo l'alveolare inferiore e il linguale che tramite un altro nervo che si chiama corda del timpano può scatenare sintomi nell'orecchio a partenza dai denti del giudizio! Quindi ha tanti buoni motivi per procedere all'avulsione chirurgica degli ottavi inclusi...inoltre e per finire...si faccia vedere da uno Gnatologo (un dentista che studia le malocclusioni e volendo anche la postura e da un Posturologo che studia la postura in particolare valutando bene l'appoggio della pianta dei piedi...e tanto altro se no mi dilungo troppo... Cordialmente Gustavo Petti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Sara, in questi casi se consulta un altro professionista, probabilmente avrà anche una terza versione affidabile come le altre. Le consiglio di affidarsi ai consigli dell'odontoiatra, che le da più fiducia, noi a distanza senza conoscenza del caso rischiamo di darle dei consigli poco validi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gent Sig.ra Sara: quando si opta o si pensa ad una cura ortodontica nella quasi totalità dei casi ( le eccezioni ci sono sempre ) si deve pensare ad entrambe le arcate contemporaneamente, in quanto devono corrispondere; non si può pensare ad una sola arcata trattata, in quanto l'occlusione raggiunta alla fine trattamento non sarà stabile nel tempo con tendenza alla recidiva. L'estrazione dei denti del giudizio può essere necessaria per vari motivi anche se questi non dovessero dare disturbi. Infatti possono creare tasche parodontali od ostacolare il trattamento ortodontico per rapporti di contiguità con i secondi molari, etc... sull'azione di spinta dei denti del giudizio e sulla loro responsabilità nell'affollamento dentario, al momento attuale non vi è nulla di certo e di scientificamente provato una visita da un odontoiatra specialista in ortodonzia od esclusivista in ortodonzia potrà esservi d'aiuto e sicuramente darvi le risposte per le necissità ortodontiche, mentre per le estrazioni de denti del giudizio vi è la necessità di un odontoiatra con specifica esperienza chirurgica.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sara, perchè non ci invia una copia della rx che ha fatto il suo fidanzato? Solo così potremmo darle un nostro parere. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gent.issima Sara,per quanto riguarda l'estrazione dei denti del giudizio non ritengo di poterle essere utile in assenza della radiografia, mi permetto solo di dire che non sempre l'assenza di sintomi implica che la situazione " vada bene così".Per quanto riguarda l'aspetto ortodontico concordo pienamente con la risposta del Dr. Finotti. Cari saluti

Scritto da Dott.ssa Antonella Bacchieri Cortesi
Noceto (PR)

Cara Sara, in linea di massima un elemento dentario incluso che abbia perso la propria spinta eruttiva è asintomatico; quindi la decisione se estrarre o meno teli denti ricade solo sulla considerazione terapeutica dell' ortontista , tenga infine conto che non esiste in letteratura alcuna dimostrazione che la spinta eruttiva del dente del giudizio sia da sola capace di spostare gli altri elementi dell' arcata. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Cultrone
Calcinaia (PI)

Gent.ma sig.ra Sara, concordo pienamente con quanto detto dal Dott. Massimo Cultrone.

Scritto da Dott. Renzo Sorato
Casier (TV)

Cara Sig. Sara, concordo con il parere espresso dal Dr. Finotti. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Vittorio Cacciafesta
Milano (MI)