Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 8

Estrazione del Dente del Giudizio

Scritto da Mattia / Pubblicato il
Buonasera, circa 1 anno fa dal mio dentista ho subito un'estrazione del Dente del Giudizio dell'arcata superiore che, cariato, era a seconda del Dottore da rimuovere. Mi ero recato allora perchè avevo sempre più dolore all'orecchio sinistro e proprio per questo mi era stato detto che alla fine i denti del giudizio da rimuovere erano almeno 2, cioè quelli che interessavano il lato dell'orecchio dolorante. L'estrazione tuttavia è stata un calvario, non tanto l'operazione in se che comunque a detta del mio medico non è stata semplice data la radice del dente, ma più che altro per quanto riguarda il post operazione. Ho assunto fin da subito antibiotici e antinfiammatori in continuazione ma niente ha alleviato per giorni il dolore al nervo che mi prendeva dalla gengiva fino allo zigomo. La cosa si è trascinata per mesi (almeno 5) per poi scomparire lentamente. Ora, a un anno da questo intervento, ho da una settimana accusato lo stesso dolore all'orecchio che sentivo mesi fa e mi sono nuovamente recato dal mio odontoiatra. Ho sinceramente paura di ripetere l'esperienza passata pochi mesi fa e sto cercando di comprendere se fosse meglio operare in ospedale anzichè in studio. A detta del mio odontoiatra l'operazione è eseguibile nel suo studio ma purtroppo, da paziente, non ho più questa totale sicurezza. Ho fatto Tac Cone Beam (a detta del mio dentista non necessaria) e volevo sapere cosa ne pensate al riguardo. Nel frattempo da qualche giorni all'infiammazione del nervo/orecchio mi si è andato ad aggiungere un fortissimo mal di testa con a tratti senso di vertigine.
Buongiorno, caro Signor Mattia. "La cosa si è trascinata per mesi (almeno 5)". Intanto si faccia spiegare quali siano state le cause e soprattutto quale sia stata la Diagnosi e quale sia quella attuale del ripresentarsi del "dolore". Poi, dice "Ho fatto Tac Cone Beam (a detta del mio dentista non necessaria)" Ma scherziamo? Si sarebbe prescritto da solo una Cone Beam? E' forse un Medico? Ha ricevuto inutili radiazioni! Non si fa diagnosi guardando lastre via web e soprattutto i "fotogrammi" scelti non sono adatti a stabilire l'unica cosa importante, ossia i rapporti delle radici dell'ottavo inferiore con il canale mandibolare ed il nervo alveolare inferiore che vi transita dentro. Se il suo Dentista ha detto dell'inutilità della Cone Beam, significa che era già, per lui, più che adatta a questo scopo la OPT che avrà già valutato a suo tempo! Fa una Tac particolarissima da solo e vorrebbe che la leggessimo noi? La Faccia leggere dal suo Dentista perché va valutata insieme alla situiazione clinica, anamnestica e semeiologica che conosce lui, non cero io che non la vedo! Non trova? Cari saluti e stia tranquillo, non ha niente di particolare da quel poco che si vede, ser non dei rapporti di vicinanza, ma non importanti, sempre apparentemente, col canale mandibolare, nella sezione mostrata, ma non so nelle altre sezioni, il suo Dentista può valutarle tutte! Deve capire che la Tac serve per visionare millimetro per millimetro o frazioni di esso, tutti gli strati in modo quasi dinamico. Non serve a niente postare uno strato e solo da una prospettiva ciascuno! Questa è la differenza con una Radiografia OPT o una Rx Endorale! Mah! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Mattia, se quelle RX non erano necessarie, chi le ha prescritte? Forse il prescrittore e l'odontoiatra specialista della materia dovevano comunicare tra di loro, altrimenti per lei sono dannose radiazioni e per tutti i cittadini un aumento di costi se sono state prescritte con il S.S.N. Il quadro clinico lo conosce il suo odontoiatra, lui è l'unico responsabile della sua situazione del suo cavo orale, perchè cerca d'intromettere altri professionisti che potrebbero creare uno scaricabarile di responsabilità? Sicuramente una collaborazione tra il suo odontoiatra e l'otorino renderà più agevole la situazione.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Qui manca comunicazione fra lei, il suo dentista, il suo otorino. Radiografie non prescritte, sintomi protratti per mesi senza apparente spiegazione. È opportuno dialoghi in maniera chiaro e completa con il suo Dentista, che questo consulti il suo Otorino e, solo a questo ounto, decidere un approccio terapeutico adeguato al suo caso.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Mattia, se i denti sono stati estratti e l'orecchio interessato è lo stesso può essere opportuno indagare altre cause del dolore, nell'ordine valuterei: gli altri denti, l'articolazione e, infine, problemi non di natura odontoiatrica da valutare insieme all'otorino. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Mattia, le immagini che manda sono di scarsa utilità. Non si capisce poi se il lato interessato è lo stesso di un anno fa o l'altro. La sua patologia non può avere spiegazioni on line, bisogno vedere di persona le lastre e visitarlo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Forse una visita gnatologica é consigliabile sulle rx si sono giá espressi chi mi ha preceduto. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Dalle rx inviate non si capisce niente. Io non riesco a interpretarle. Il dolore può essere da un dente del giudizio, oppure dalla articolazione ATM o dall'orecchio, o da altro dente cariato nei "paraggi"... Bisogna prima far diagnosi. Quanto alla eventuale estrazione, l'ospedale non serve. I postumi dopo una estrazione del dente del giudizio dipendono da questi fattori sostanzialmente: - da quanto male stava messo il dente - da quanto era infetto o infiammato al momento della estrazione .- dalla abilità dell'operatore e dalla sua tecnica di estrazione delicata e non invasiva. Solo il primo dei tre fattori sfugge dal nostro controllo: se un dente sta posizionato tanto male non c'è niente da fare, forse darà poi fastidio. Invece gli altri due possono essere controllati: sfiammare bene il dente prima della estrazione ed avere la fortuna di trovare un operatore abile e delicato. Poi c'è a dire il vero una quarta componente: la fortuna abbinata alla reattività personale individuale e alle varie soglie di dolore etc. 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno se ho capito bene le è stato estratto il dente del giudizio superiore e adesso dovrebbe estrarre l'inferiore della stessa parte, ma siamo proprio sicuri che il dolore sia provocato da questo dente? ci vorrebbe una visita accurata per escludere altre cause e fare una diagnosi precisa!

Scritto da Dott.ssa Alessandra Schiroli
Genova (GE)