Domanda di Corone

Risposte pubblicate: 13

Mi è stata messa una corona in ceramica sopra un moncone di un premolare superiore.

Scritto da Valerio / Pubblicato il
Mi è stata messa una corona in ceramica sopra un moncone di un premolare superiore. E' stata fissata con cemento provvisorio. Dopo qualche giorno sono tornato e si vedeva ancora diciamo come una piccola ombra nera tra corona e gengiva tale per cui evidentemente non c'era perfetta chiusura. Il dentista l'ha fatta "allungare/sistemare" dall'odontotecnico e ieri me l'ha rimessa. Ora la chiusura è perfetta ma per sicurezza è stata fissata ancora con cemento provvisorio. Il problema è che oggi, dopo essermi lavato i denti, vedo che nella parte vicina alla gengiva, è saltata una parte di ceramica e si vede il metallo della corona. Oggi il mio dentista non c'è. Può capitare o significa che l'odontotecnico ha operato male il "rattoppo" di allungamento? Grazie a tutti
Gentile Valerio, è difficile poterle rispondere non sapendo nulla del suo caso, del tipo di preparazione del dente e tipo di ceramica. Presumibilmente, a sentire il suo racconto, si dovrebbe trattare di una preparazione del dente a finire cioè a lama di coltello che solitamente non ha un margine ben definito e probabilmente è risultata leggermente corta e probabilmente si è provato ad allungarla con la sola ceramica che non essendo sostenuta da metallo si è fratturata. Faccia presente il suo problema al suo dentista che sicuramente troverà il modo di porvi rimedio. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Ponte con corone in zirconio-porcellana. Da casistica della Dr.ssa Claudia Petti di Cagliari
Caro Signor Valerio, pur non conoscendo il suo caso clinico, da quanto racconta la Corona in Ceramica metallo (che mi auguro o meglio le auguro sia in lega aurea)non è stata fatta a regola d'arte o dall'Odontotecnico o dal Dentista che non ha preparato il moncone a regola d'arte, perdoni la ripetizione. Il moncone per oroporcellana infatti deve essere preparato con le pareti parallele e ritentive e con una spalla a filo di gengiva libera o lievemente nel solco gengivale, di adeguata ampiezza e con uno chamfer, ossia uno smusso a 45° che la raccorda alla radice per dare un giusto appoggio alla corona. Se questo non viene fatto la corona non sigilla il moncone e si hanno grossi problemi. In ogni caso prima di consegnare una corona in oro o metallo porcellana, si fa la prova della fusione della lega aurea o metallo non nobile che sia, proprio per verificare se tutto va bene, poi si costruisce la porcellana cuocendola sulla lega e a volte si fa ancora una seconda prova della porcellana grezza per valutar i problemi eventuali occlusali. Infine si fa glassare e lucidare la corona e la si consegna. Nel modo più assoluto se ci si accorgesse , poichè non sono stati fatti tutti questi passaggi protesici, che la corona fosse corta come è successo a lei, non la si rattoppa così, ma si rifà la corona eventualmente ripreparando meglio il moncone e la spalla.Le lascio una foto di un Ponte con corone in zirconio-porcellana che però ha più o meno gli stessi principi di preparazione di una corona in metallo porcellana. Legga nel mio profilo "Le protesi dentali fisse Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti", le sarà molto utile per capir. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Dal suo racconto posso ipotizzare che sarebbe meglio rifare ex novo la corona protesica, con una nuova preparazione.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Corona ceramica integrale molare inferiore Dott. F. Fusaro
Salve, del suo racconto si può ipotizzare che la finitura della corona fosse particolarmente sottile tale da rompersi alla prima sollecitazione. Se il settore fosse estetico forse una ceramica integrale l'avrebbe soddisfatta maggiormente. Penso che potrà parlandone con il suo curante farsi rifare la capsula e non "rattopparla" Allego una foro di una ceramica integrale... La ceramica è il secondo dente a partire da sinistra (il primo molare). rimango a disposizione per chiarimenti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Fusaro
Torino (TO)
AOSTA (AO)

Gentile sig. Valerio, di solito il legame tra ceramica e metallo si realizza durante la cottura del manufatto, perciò dopo non si possono fare aggiustamenti, ragion per cui, se la corona è "corta" significa che va rifatta, "ex novo", e questo le è dovuto, cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Valerio, la zona dove c'è stato l'inconveniente è una zona a rischio, infatti, in molte riabilitazioni protesiche altamente corrette questa chiusura è totalmente in metallo con una pessima estetica, ma evita questi inconvenienti. Non è possibile giudicare l'operato dell'odontotecnico, ritorni dal suo odontoiatra e chieda chiarimenti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Di Regola non dovrebbe succedere, ne parli con il suo dentista. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Non era una riparazione da fare. E' indispensabile rifare la capsula.

Scritto da STUDIO ASSOCIATO YGEA
Trecastagni (CT)

E' da rifare la capsula

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Vada dal dentista, vedrà che onde evitare continui problemi opterà tranquillamente per la sostituzione della capsula previa probabilmente ulteriore rifinitura della preparazione del moncone. Buonasera

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)