Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 7

Nei molari di mio figlio sembrerebbe esserci un solco centrale profondo, predisposto ad avere carie

Scritto da geem / Pubblicato il
Buongiorno, grazie di volermi esprimere la vostra opinione; Sembrerebbe, Mi hanno detto che nei molari di un figlio 17enne (mai avuto problemi di carie), ci sia un solco centrale profondo, predisposto ad avere carie. --pensate opportuno trattare questi molari come se fossero cariati, ma nessuna carie è stata diagnosticata? C'è un lontano dubbio di carie su uno dei molari, -- bisogna trattare come se la carie esistesse veramente? Oppure c'è un esame capace di valutare se una carie esiste o no? -- Potreste dirmi quali sono i vantaggi, e, visto che nessuno ne parla, soprattutto, gli SVANTAGGI, di un trattamento preventivo che consiste in una cura vera e propria? Grazie infinite
Signora se i solchi dei molari sono molto profondi allora potrebbe essere il caso di effettuare una sigillatura, per evidenziare una carie esiste un semplice strumento che si chiama diagnopen, sfrutta un raggio laser per identificare una carie incipiente. Ho giust'oggi pubblicato un breve articolo che ne parla, si intitola odontoiatria istruzioni per l'uso. Cordialmente Orazio Ischia

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Personalmente sono dell'avviso che solo se un dente è cariato va curato. Utile può essere la sigillatura dei solchi praticata per lo più nei bambini...ancora più utile avere una scrupolosa igiene con controlli semestrali.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Geem, esistono diversi mezzi e metodi validi per diagnosticare la carie dentale, oltre la classica visita clinica che non può essere mai sottratta. Gli strumenti elettronici consentono di rilevare carie allo stato iniziale, che molte volte non è visibile clinicamente, queste lesioni possono essere curate con l'ozono. La sigillatura è un ottimo sistema di prevenzione della carie, ma deve essere associato sempre a una corretta igiene dentale, integrata da una giusta dieta. Queste sigillature se ben eseguite, non recano danni ai denti e non interferiscono con la masticazione, richiedono sempre un controllo semestrale. Il dubbio di carie deve essere confermato nel tempo e quel dente dovrà essere sottoposto a delle cure.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

I miei colleghi le hanno risposto più che esaudientemente ... io aggiungo solo di lasciar decidere al suo (o di suo figlio) Dentista curante...solo lui può vedere clinicamente se si tratta di una carie incipiente, florida o "secca" (nel qual caso può aspettare anche anni prima di curarla)...sarei molto meno ansiosa Signora cara..poi è vero che la sigillatura potrebbe preservare il dente dalla carie...ma la sigillatura... si consuma...e deve essere fatta e rifatta a di stanza di tempo... quindi se non fosse carie sarebbe sufficiente a mio giudizio un controllo odontoiatrico la cui frequenza deciderebbe il suo Dentista curante... penso che il problema sia stato "sviscerato" più o meno in tutti i suoi aspetti...Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

La diagnosi se una carie c'è in fondo ad un solco o no, viene fatta innanzitutto con l'esperienza del dentista. Poi eventualmente se serve con una radiografia. Ma c'è questo laser diagnostico, il Diagnodent, che rileva in maniera pressochè infallibile se la carie c'è oppure no. A me non ha mai fallito un.. colpo! A quel punto, a seconda del grado di carie (rilevabile sempre con questo strumento) si può decidere se intervenire con metodo tradizionale, oppure solo con ozonoterapia dentale (veda, se vuole, un mio articolo su questo sito o sul mio) che evita alle volte trapano e anestesia. E quindi conserva al massimo la struttura del dente..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Signora, non credo sia la cosa più difficile del mondo diagnosticare una carie.. penso invece che il suo odontoiatra non si sia espresso bene o che lei non lo abbia compreso pienamente. I solchi della superficie occlusale dei molari, sono spesso ricettacolo di germi che col tempo determinano carie. In via preventiva si usa sigillarli per evitare che questo accada. Il consiglio è quindi di sigillarli. Cordialmente, Gianluigi Renda.

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Cara Sig.ra, il problema fortunatamente non è grave, anche se era meglio non ci fosse:non potendo vedere l'entità della profondità e l'eventuale discromia, se non è sondabile con specillo sottile, non farei nulla, ma controllerei l'igiene domiciliare al massimo, dentifricio e sciacqui con fluoro, evitare sostanze dolci lontano dai pasti (abbassano il PH della saliva che provoca decalcificazione allo smalto..), controlli periodici (almeno ogni 6 mesi) e se non mi fido troppo, sigillante che può essere anche una miniotturazione. Cordialmente dr A.Beghini cassano d'adda MI e Comazzo LO
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo Beghini
Cassano d'Adda (MI)