Avere un sito internet porta benefici in termini economici?

Avere un sito Internet in realtà non vuol dire niente. Chi non ha oggi un sito web?
by La Direzione di Dentisti Italia 27-01-2010

 

Oggi Internet è per tutti e di tutti e negli ultimi anni è scoppiata la moda di avere un sito personale. Se parliamo in questi termini gestire un sito ''amatoriale'' ci può divertire, ma certamente non ci porterà mai vantaggi in termini di investimento economico.

 

O forse no ...qualche anno fa, dove tutto su Internet era molto più vago, anche i siti ''amatoriali'' venivano posizionati addirittura nelle prime pagine di molti motori di ricerca, anche i più importanti, come Google.

 

Con il passare degli anni i motori di ricerca si sono evoluti e oggi diventa molto difficile ottenere dei buoni posizionamenti con siti scritti in un linguaggio non corretto e con molti errori di codice. Avere un sito senza preoccuparsi della grafica e del posizionamento equivale a non averlo.

 

Quindi, la prima cosa importante da valutare è se il mio sito può ospitare senza vergogna gli utenti che bussano alle porte di Internet.

 

E' inutile invitare molte persone alla mia festa se poi ho una casa piccola e poco accogliente; se ne andrebbero con una scusa qualsiasi e non tornerebbero più.

 

Tutti vogliono ''traffico'', chiedono solo ''traffico'' per il loro sito, ma state attenti ... non invitate nessuno se ancora non siete pronti.
E sapete molta gente che fa? Spende migliaia di euro per portare traffico al proprio sito 'non curato' e poi scontenti dei bassi risultati affermano che Internet è solo fumo.

 

 

L’importanza di un traffico di qualità

 

Ora, ammettiamo che finalmente il mio sito sia ben navigabile e graficamente accattivante; arrivati a questo punto ho la necessità di farlo vedere, di renderlo visibile su tutti i motori di ricerca. Ecco il traffico.

 

Ma il target? Vi riporto un esempio: ho uno studio dentistico a Roma e voglio sponsorizzarlo attraverso una campagna Google AdWord. Voglio che chi digita 'dentista' mi trovi. Faccio il mio investimento e dopo un po' mi accorgo che i risultati sono bassi.

 

Come mai? Eppuro digitando 'dentista' sono in prima posizione! Pensiamoci bene, quanti click ricevo da utenti che digitando 'dentista' su Google trovano il mio link e cliccano solo per vedere dove si trova questo tanto pubblicizzato dentista? Avrò quindi raggiunto le 1000 visite al giorno, ma potrebbero essere 0 gli utenti di Roma che erano interessati concretamente al mio studio.

 

Se invece avessi trovato delle parole chiave più pertinenti al target cui miravo, come ‘dentista roma’ ‘studio dentistico a roma’ ecc., avrei sicuramente ottenuto più risultati e risparmiato un bel po’ di soldi!

 

Vi posso assicurare che questi non sono esempi marginali.

 

Arrivo al punto: avere un sito Internet significa divertirsi a gestirlo. Pensare di far costruire un sito Internet per incrementare le vendite o nel vostro caso il numero di pazienti significa pianificare un'azione marketing, monitorarla nel tempo e verificarne i benefici.

 

 

Articoli correlati: 

 

Il tuo sito non viene trovato?

Comunichiamo con i nostri pazienti con le e-mail!

Hai mai pensato di trovare pazienti su Internet?

TAG: sito odontoiatra