Blocco di gow gates semplificato

tecnica semplificata blocco gow-gates
by Dott. Michele Caruso 09-01-2014
Questo tipo di anestesia è poco praticata dai dentisti perché più complicata nell’esecuzione rispetto al blocco diretto del NAI.



Propongo ai Colleghi una tecnica semplificata del blocco di Gow Gates.









Bloccare la bocca in massima apertura con un cuneo.



Mettere un dito sulla cute che copre il condilo.



Inclinare la siringa secondo la linea ideale che unisce il trago alla commissura labiale.



Far giacere il corpo della siringa sul canino controlaterale e cercare di indirizzare l’ago a pungere il proprio polpastrello che tocca il condilo facendolo entrare all’altezza della depressione pterigo-mandibolare.



Penetrare per 2.5 mm fino al contatto osseo con la testa del condilo.



Se si superano i 2.5 cm di penetrazione e non si ha il contatto osseo, non andare oltre ma retrarre l’ago e riindirizzarlo verso il polpastrello del proprio dito sul condilo.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

TAG: tecnica semplificata blocco gow-gates