Domanda di Parodontologia

Risposte pubblicate: 7

Ieri mi sono accorta che ho una piccola protuberanza circa sotto il 44

Scritto da Francesca / Pubblicato il
Buongiorno, ieri mi sono accorta che ho una piccola protuberanza (2 mm?), circa sotto il 44. Sembra quasi un nervetto infiammato (duole un pò) alla pressione. Ce n'è uno piccolissimo anche dall'altro lato della gengiva (è minuscolo e non è ingrossato) La "pallina" è all'esterno della gengiva, in fondo verso la mandibola (se non sulla). La gengiva è rosea e visivamente non si vede. Il 45 è un dente devitalizzato, che spesso mi dà problemi. Andrò a breve dal dentista, ma sono preoccupata. Cosa può essere?
Cara Signora Francesca, sa, rispondere senza visitarla non sarebbe neanche corretto. In ogni caso se è bilaterale dovrebbe essere una esostosi o un toro, in parole povere una piccola protuberanza ossea di nessuna importanza patologica e che c è sempre stata e di cui, magari studiandosi per altri motivi, si è accorta solo ora. Non è dolorosa, ma anche qui, sa, tutto è relativo, se lei comprime col polpastrello o peggio con l'unghia, forte, può dare dolore solo perchè c'è una gengiva che viene stuzzicata! Poi può essere invece un ascesso in formazione o una fistola per necrosi ed osteilisi periapicale del dente corrispondente, ma non sarebbe biliaterale.O potrebbe essere una parulide, ossia un ascesso parodontale per la presenza di una tasca patrodontale. In ogni caso le esostosi hanno consistenza dura ed ossea, gli ascessi all'inizio duro elastica e poi molle. Si faccia visitare dal Dentista e saprà!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Una protuberanza rosea o rossa in corrispondenza della radice di un dente devitalizzato, e dolente al tatto può essere l'espressione di una lesione apicale, o granuloma, o cisti radicolare (i confini tra le diverse lesioni sono spesso clinicamente sfumati). Direi che una semplice lastra periapicale dirimerà sulla necessità di cure. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile sig.ra, vorrei vedere l'OPT, cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Potrebbe trattarsi di una fistola che drene pus dal periapice del 45, già trattato endodonticamente. In questo caso si potrebbe provare un ritrattamento del 45 e/o un'apicectomia dello stesso, se fosse necessario. Cordialità

Scritto da Prof. Ciro Russo
Frattamaggiore (NA)

E' possibile darle solo un'indicazione di massima, dato che per essere più precisi bisognerebbe assolutamente poterla visitare; in ogni caso, dalla descrizione potrebbe trattarsi di una fistola, cioè la via di drenaggio di una infezione periapicale. Lei la localizza più o meno in zona 44, ma senza fare accertamenti ulteriori (leggasi: test di vitalità pulpare, radiografia panoramica, fistolografia) si devono prendere in considerazione almeno due ipotesi, cioè una lesione da necrosi pulpare del 44 oppure una reinfezione del 45 già devitalizzato. Prenoti una visita dal suo dentista, che saprà chiarirle ogni dubbio; cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

Sig. Francesca, non deve essere preoccupata perchè non sa di cosa si tratta, la visita odontoiatrica eliminerà ogni dubbio.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sintratta della infezione di quel dente. Senza dubbio

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento