Domanda di Parodontologia

Risposte pubblicate: 7

In seguito a un courettage ho notato che la gengiva ha iniziato a ritirarsi

Scritto da ANNA / Pubblicato il
Salve cercherò di essere chiara e concisa. In seguito a un courettage manuale effettuato su una capsula superiore frontale, ho notato che la gengiva inizia a ritirarsi, lasciando intravedere una linea nera lungo tutto il bordo del dente. La cosa mi preoccupa non poco, visto che è frontale e mi crea disagio quando parlo. Ci tengo a precisare che uso tutti gli accorgimenti possibili per una buona igiene:seduta di igiene ogni sei mesi, filo, idropulsore, collutorio. Vi ringrazio anticipatamente.
Per quanto le possa sembrare paradossale, il ritirarsi della gengiva (nel suo caso) è indice di guarigione. Una volta guarita e stabilizzata la gengiva, probabilmente la sua capsula andrà rifatta (uso il condizionale perchè, non avendola visitata, potrei non sapere alcune cose).

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)

Rimodellazione estetica di gengiva con Chirurgia Parodontale Estetica
CAra Signora Anna....dice bene il Dr. Ricciardi... il curettage e scaling è un atto chirurgico indicato, dopo accurata visita Parodontale (legga nel mio profilo cliccando sul mio nome sotto PUBBLICAZIONI ED ARTICOLI, il mio articolo "Visita Parodontale " e poi " Curettage e Scaling"), indicato per escidere il tessuto di granulazione patologico presente nelle tasche parodontale...in parole povere questo tessuto malato e costituito da cellule morte ed infettate da microbi anaeribi gram negativi, cattivissimi, causa di Gengivite prima e di Parodontite poi (la volgare Piorrea)...legga sempre nel mio proifilo...l'articolo "La tasca parodontale....questa sconosciuta"......dicevo "indicato per escidere il tessuto di granulazione patologico presente nelle tasche parodontale"...tolto quresto tessuto malato...che si interponeva tra osso e gengiva...per così dire...fa si che la gengiva diventata sane e priva di questo tessuto si appuggi all'osso perchè ne deve ripetre la forma a festone per avere lei la stessa forma a festone....(legga il mio articolo CHIRURGIA PARODONTALE ESTETICA (nell'introduzione sono spiegati bene questi concetti di forma e funzione gengiva-osso-dente)...e la gengiva in pratica si ritira...scoprendo parte della radice o della corona...poi di regola si riprende...dopo alcune settimane...con una accurata igiene e col ripetere ogni 3 mesi il curettage per qualche tempo...in ogni caso stia molto tranquilla perchè ci sono tanti interventi di Chirurgia parodontale estetica (legga) e di Parodontologia per la terapia delle recessioni gengivali (legga le mie pubblicazioni che iniziano con "Recessioni gengivali" e si chiarirà le idee")...quindi si rilassi...vuol dire che il curettage è stato fatto bene e ne aveva bisogno e in ogni caso ersistono tanti interventini estetici...per rimettere le cose a posto senza bisogno di rifare la corona.....le lascio una foto di una terapia di recessione gengivale...come esempio....Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Anna, in molti casi il paziente è informato dal suo odontoiatra del probabile esito delle cure, sicuramente prima del trattamento lei sarà stata avvertita e forse avrà anche firmato un modulo. La guarigione di una tasca si ottiene, con un courettage manuale, ristabilendo un attacco epiteliale lungo, che non sempre restituisce completamente il livello gengivale.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara signora Anna, quel bordino scuro che si intravede è il bordino metallico della sua capsula. Come le dicevano i colleghi che mi hanno preceduto in seguito a courettage è possibile avere una recessione gengivale che su denti trattati protesicamente può risultare antiestetica. La terapia giusta è : verificare che si sia avuta una stabile guarigione dei tessuti gengivali e valutare la possibilità di un rifacimento del restauro. Restando a disposizione per ulteriori chiarimenti distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gaetano Caputo
Capua (CE)

Come già detto, molti interventi parodontali esitano in una recessione dei tessuti gengivali marginali. Probabilmente prima la gengiva, essendo infiammata, era gonfia; una volta risolta l' infiammazione, già questo ha prodotto una diminuzione di volume del tessuto; poi, se c'era una tasca parodontale, il margine gengivale si è riposizionato al livello dell' attacco che era sul fondo della tasca, risolvendo la patologia ma producendo la recessione.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Cara signora, la recessione è l'esito positivo del curettaggio, così come detto dagli altri colleghi. La linea nera è il bordo metallico della sua capsula. Una volta stabilizzati volume ed altezza dei tessuti gengivali,potrà fare una nuova capsula, magari senza struttura metallica (vari tipi di ceramica integrale), così in caso di nuovi eventuali e non auspicabili problemi potrà per lo meno evitare l'esposizione dell'antiestetico bordino. Cordialmente

Scritto da Dott. Alessandro Francini
Reggio Calabria (RC)

Gentile signora se il limite della sua corona era ben nascosto al di sotto della gengiva allora è probabile che il motivo della necessità di scaling fosse una infiammazione da esso indotto. In linea teorica potrebbe risolvere il problema con un banale riposizionamento coronale della mucosa gengivale,o con uno degli interventi di ricopertura radicolare della chirurgia mucogengivale. Il problema però potrebbe riproporsi in considerazione della mia prima riflessione. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento