Domanda di Parodontologia

Risposte pubblicate: 4

A cosa potrebbero essere dovute queste sporgenze?

Scritto da Teresa / Pubblicato il
Buongiorno, ho notato alcune piccole sporgenze chiare, biancastre, sulle mie gengive, localizzate sull'arcata inferiore sinistra. Al tatto sembrano pieghe del tessuto gengivale, non sono dolenti e non mi sembrano eccessivamente dure. Ho effettuato da poco una seduta di igiene con successivo scaling approfondito (le gengive erano molto infiammate e in alcuni punti le papille si sono leggermente ritirate). Sul medesimo lato ho da poco estratto le radici di un molare (distrutto) che aveva una vecchia otturazione, effettuando anche una panoramica per valutare la possibilità di effettuare un impianto. A cosa potrebbero essere dovute queste sporgenze? Grazie.
Poster tratto dal mio Libro Piccolo Atlante di Parodontolgia per mostrarle la Gengivite e il Curettage e Scaling. Da casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Cara Signora Teresa, buongiorno. Mi dispiace molto, avrei voluto fugare i suoi "timori ansiogeni" ma purtroppo le foto che ha postato non sono a fuoco ed è impossibile "leggerle". Posso quindi solo fare ipotesi in base al suo racconto. Dato che ha effettuato da pochi giorni una seduta di Igiene Orale Professionale e di Curettage e Scaling e Root Planing e poiché riferisce di avere avuto, prima di queste "Terapie", le gengive molto infiammate tanto da avere avuto la "decapitazione di alcune papille", le dico di non allarmarsi perché possono essere semplici "reazioni" al "trauma chirurgico" del Curettage. Se fosse stata la prima terapia del genere o almeno se non la avesse fatta da tanto tempo, sempre che non fosse stata immessa in un piano di Igienme Orale e Curettage periodici, spero che le siano stati prescritti degli antibiotici idonei da assumere almeno due giorni o un giorno prima della seduta e da proseguire per circa cinque giorni almeno. Questo sarebbe importante non solo per evitare "reazioni locali" quali Lei lamenta ma soprattutto per profilassi di malattie importanti come le Malattie Focali a distanza di organi importanti che hanno il loro Fucus di partenza "in cavità dell'organismo comunicanti con l'esterno", in questo caso le Tasche Parodontali o la Gengivite! Spero anche per Lei che le sia stato fatto un sondaggio parodontale completo prima di iniziare questa terapia e dopo per avere la misura reale delle eventuali tasche dopo che è stato rimosso il tessuto di granulazione col Curettage e Scaling e Root Planing, tessuto che falsava la reale profondità delle tasche stesse! Inoltre, studi recente Statunitensi hanno dimostrato una reale e stretta relazione, in particolare nel sesso femminile, tra malattia parodontale ed infarto del miocardio ma anche endocarditi e glomerulonefriti. Ecco perché è importante curare le Gengive e praticare una corretta e periodica Igiene Orale e prescrivere antibiotici al primo Curettage e Scaling. Poi non sarebbe più il caso se fosse stata pianificata una periodica profilassi con Igiene Orale Professionale e Curettage e Scaling, di regola trimestrali! Deve essere fatta una diagnosi Differenziale tra Gengivite e Parodontite! L'aspetto oggettivo della gengiva sana ha un aspetto a buccia d'arancio. L'aspetto a buccia d'arancio che ha la gengiva sana è dovuto alla compenetrazione bilaterale dell'epitelio (dall'esterno all'interno) con il connettivo (dall'interno all'esterno). Le zone elevate corrispondono a proiezioni connettivali, e zone depresse a proiezioni epiteliali. Poiché in una gengivite sono proprio le fibre connettivali a "soffrire" e quindi a "rompersi", si ha la perdita dell'aspetto descritto e si forma un aspetto lucido che è il primo sintomo di gengivite. Ovviamente questo danno connettivale provoca sanguinamento. Un altro concetto essenziale è che non possiamo più considerare il dente e la sua patologia "da solo", il parodonto e la sua patologia "da solo", ma dobbiamo abituarci a considerare il complesso dente-tessuto come un unico organo: parliamo infatti di "unita dentale" che è un organo formato dai denti e dai loro tessuti di sostegno molli e duri . Come abbiamo visto, quindi, c’è una strettissima relazione di forma ed armonia tra Denti, Gengive, Linea di Giunzione Mucogengivale ed osso sottostante. Tutti questi organi devono essere in equilibrio tra di loro per avere quello che gli "Statunitensi" chiamano "Natural smile", "Sorriso naturale", che è dovuto ad una proporzione tra "pink aesthetics" and "white aesthetics", ossia tra l’estetica rosa (dovuta alle gengive) e l’estetica bianca (dovuta ai denti). Se la proporzione tra queste due componenti viene meno e si ha il prevalere, rispettivamente, dell’una (Gummy smile, ossia Sorriso Gengivale), come nelle ipertrofie gengivali o dell’altra (White smile, ossia sorriso bianco) per eccesso della componente dentale come avviene per esempio nelle recessioni gengivali e nella Parodontiti, ma anche in inestetismi che hanno cause nelle Disgnazie e nelle patologie Gnatologiche. Le lascio un Poster di una Gengivite e del Curettage e Scaling e Root Planing. Cari saluti e stia tranquilla, parlandone però col suo Dentista :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Potrebbe essere un fisiologico processo di guarigione post scaling approfondito, ma dalla foto purtroppo non vedo nulla. Se ha dei dubbi, torni dal Collega e si faccia controllare direttamente, vedrà che saprà darle le spiegazioni che cerca senza difficoltà (avendo la possibilità di visitarla direttamente).

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Le sporgenze notate osservando la foto mi sembrano dovute o a una eccessiva trazione della guancia da strumento divaricatore usato per l'estrazione o a un morso della mucosa. Escluderei una leucoplachia ed un herpes che da dolore, attenda una settimana e si ricontrolli, per stabilire la possibilità di un impianto non serve la panoramica ma per la situazione topica occorre, è necessario eseguire un dentalscan per visualizzare il decorso del nervo mandibolare

Scritto da Dott. Luigi Malavasi
Castiglione delle Stiviere (MN)

Sig. Teresa, da poco tempo queste pseudo lesioni sono state viste da un odontoiatra, per cui dovrebbero essere non patolologiche. Le consiglio nuova visita.
 

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento