Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 4

Il prurito da cosa potrebbe dipendere?

Scritto da edi / Pubblicato il
Buongiorno a tutti mi chiamo Margherita ho 25 ani e ho un grande problema con i denti. Vi scrivo la risposta della TAC ( si segnala la presenza di ispessimento mucoso dei pavimenti di entrambi i sensi mascellari più evidente a sinistra ove è presente cisti mucosa) questa è più o meno l'esito della TAC. Giovedì scorso il mio dentista attuale mi ha tolto un dente del giudizio (senza nessuna terapia ne prima e ne dopo, perché secondo lui avevo preso troppi antibiotici negli ultimi mesi) ma già il giorno dopo avevo male e sono andata in farmacia a prendere un antibiotico ORAXIM 250MG, però ho anche un prurito in tutta la bocca, sono molta preoccupata, il prurito da cosa potrebbe dipendere? Grazie tante a tutti. Mi scuso per la lunga scritta
Cara Signora Marcherita, buongiorno. Abbia pazienza ma è talmente chiaro che per rispondere a questa domanda si debba fare una Visita Clinica Locale e Generale (pressione, glicemia, auscultazione cardiaca e polmonare etc) con una Anamnesi Locale e Generale ed una Semeiologia seguita da eventuali analisi ematologiche, che rimango veramente "basito" che pretenda di avere una risposta dal Web! Assurdo, mi scusi, ma è necessario che lo dica. Lei ha scambiato Internet per una "organizzazione organica" capace di rispondere a qualsiasi domanda usando "poteri sovrannaturali"! Vada dal Medico e soprattutto non assuma farmaci di sua sola iniziativa. E' pericoloso! In ogni caso l'immagine descritta nel pavimento del seno mascellare indicherebbe la presenza di un Mucocele. Il Mucocele è una Pseudocisti assolutamente benigna, ripiena di muco, che solleva la mucosa del pavimento del seno mascellare e solleva la membrana di Schneider che è delicatissima, tanto che è detta a sole nascente perchè rassomiglia al sole, all'orizzonte, per esempio sul mare, all'alba nel momento in cui sorge. Di solito non creano urgenza di rimozione chirurgica perchè non creano patologie, però tendono ad aumentare di volume ed in questo caso possono creare patologie sinusali e vanno allora escissi chirurgicamente! L'ispessimento della mucosa dell'altro seno indicherebbe una probabile sinusite. Per quanto riguarda il prurito in bocca le cause possono essere "mille" dall'antibiotico preso , così a mille altri motivi, increzione di istamina problemi vasomotori patologie dalle più banali alle più serie. Vada a farsi visitare! Cordialmente ed ancora mi scusi ma se l'è cercata Lei, come si suol dire!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora non si può rispondere alla sua domanda senza visitarla, ma le chiedo se il suo professionista ha ritenuto di non prescriverle terapia antibiotica perché lei ha deciso di contravvenire alle sue indicazioni?

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Per quanto riguarda quello che la Tac evidenzia nei seni mascellari, il referto parla abbastanza chiaro: si ha appunto un ispessimento bi - laterale della mucosa dei seni che è para-fisiologica (cioè si ritrova nei seni mascellari di moltissime persone, come indice di sinusite in atto o pregressa o cronica.....in molti soffrono infatti di raffreddore con episodi di congestione sinusale), e una probabile cisti mucosa - Mucocele (benigna, che si asporta chirurgicamente soltanto se si inspessisce talmente tanto da creare frequenti e fastidiose patologie sinusali). Quindi, sostanzialmente, per questo quadro clinico non c'è assolutamente da preoccuparsi. Relativamente all'estrazione del dente del giudizio in assenza di terapia farmacologica di sostegno, è abbastanza inusuale (solitamente l'odontoiatra, proprio per tutelarsi e tutelare il paziente dalla classica sintomatologia post-estrattiva, prescrive antibiotico ed anti-infiammatorio). L'antibiotico che ha preso in farmacia l'aveva già preso in precedenza? Gliel'ha prescritto il curante? Il "prurito" che avverte in bocca potrebbe essere sintomo di una lieve reazione allergica allo stesso, oppure di una compressione - stiramento del nervo alveolare inferiore al momento dell'estrazione come sintomo di parestesia (alterazione della sensibilità); nel primo caso sarebbe sufficiente cambiare antibiotico, nel secondo caso è solitamente reversibile nel giro di poche settimane. Credo sia comunque opportuno che lei valuti, con il suo odontoiatra, questi aspetti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Margherita, è un errore assumere antibiotici senza prescrizione medica e l'errore più grosso lo fa il farmacista che li vende senza prescrizione medica. Se il prurito non scompare spontaneamente in 15 giorni le consiglio di consultare un odontoiatra che si occupa di patologia orale. Cordialmente

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)