Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 11

Credo che il rapporto fra medico e paziente sia una delle cose fondamentali

Scritto da elisa / Pubblicato il
Buongiorno, vorrei porre una domanda forse un pò "scomoda" per l'argomento trattato. Sono in cura da un dentista che però ultimamente non mi piace più molto, prevalentemente nei modi, ma sopratutto per un lavoro svolto un anno fa, di cui mi sono subito "lamentata" e vado a spiegare nello specifico. Mi sono state fatte due corone in ceramica sugli incisivi, e sin da subito ho notato che una delle due presentava il bordino più scuro, non so nemmeno io spiegarlo perfettamente perchè forse mi manca la terminologia adatta, sta di fatto che il dottore in questione mi ha liquidata dicendo che la cosa era normale. Settimana scorsa mi trovavo in viaggio per lavoro e purtroppo mi sono trovata a dover andare da un altro dentista in un'altra città per la decementazione di una corona provvisoria (su un molare). Il secondo medico in questione è stato molto cortese nonostante non fosse il mio medico curante, e ho approfittato per chiedere lumi sugli incisivi e sul lavoro fatto, lui mi ha subito fatto vedere dove fosse il problema, ovvero il "sovracontorno". Io non sono esperta ma mi ha fatto vedere come il filo interdentale si "appenda" alla base della corona e come si veda praticamente subito il bordino nero, non appena si sposta la gengiva. Mi ha detto che questo non è normale in un lavoro, specialmente se fatto da poco, e il difetto non è una questione soggettiva ma oggettiva e reale. Detto questo mi ha consigliato di tornare dal mio medico per farmi rifare il lavoro, o per cercare di capire se si possa avere un rimborso, perchè io ho fatto presente che comunque in quel medico ho perso ormai la fiducia. Ci sono delle assicurazioni che coprono i lavori del dentista? Si può in questo caso sperare di ottenere un riborso anche parziale, oppure devo, se voglio ottenere qualcosa, farmi rifare il lavoro da lui? Credo che il rapporto fra medico e paziente sia una delle cose fondamentali e io con lui non mi sento piu a mio agio da parecchio. grazie in anticipo per le cortesi risposte cordiali saluti
Gentile paziente, SE le cose stanno come lei le descrive (non ho motivo di dubitare ma non conosciamo la sua situazione in mancanza di fotografie o di una visita diretta), ha ragione il secondo dentista. A questo punto deve tornare dal dentista che ha eseguito il lavoro e cercare con lui un accordo per farsi rimborsare almeno una parte congrua di quanto pagato: rifare il lavoro, se questa è la qualità, non avrebbe senso. L'assicurazione potrebbe (condizionale) rimborsare se lei l'avesse sottoscritta prima di eseguire le protesi e comunque dipenderebbe dalle condizioni della polizza. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo De Carli
Majano (UD)

Cara Signora Elisa, ha ragione, il rapporto tra Medico e Paziente e Viceversa è fondamentale! E proprio in osservanza di questo rapporto di Fiducia e Stima per il suo Dentista, non dovrebbe cercare le risposte altrove e soprattutto nel Web! Dovrebbe invece parlare chiaramente e rispettosamente al suo Dentista dicendogli tutto, anche dell'altro Dentista intervenuto solo per ricementare la corona e che le ha detto quello che le ha detto! Parlatene, discutetene, sicuramente raggiungerete risultati giusti, corretti e soddisfacenti per entrambi! Di più non posso dirle se non che non è mia abitudine trattare questioni Medico-Legali in questa sede per me nata con altri scopi più "nobili", tra l'altro senza aver neanche visto clinicamente ed anamnesticamente la sua reale situazione!Le faccio tanti auguri affinchè il Rispetto, la Stima e la Fiducia Reciproca tra Lei ed il suo Dentista, "Vincano" e "Ricuciscano" un bel rapporto costruttivo per entrambi! Sia fiduciosa e sappia trovare le parole giuste, tranquille e non "irritanti". In bocca al Lupo! Tifo per Lei!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia,Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Elisa, sono con il secondo dentista, la cosa è evidente, a volte costa staccare una corona e farla rifare dal tecnico, purtroppo bisogna arrendersi all'evidenza...ci dovrebbero essere rapporti di cordialità tali dal farlo in automatico, ma non sempre è così'. Per quanto riguarda i rimborsi, non vè né sono, bisogna incontrare colleghi onesti. Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig.ra, se ha perso la fiducia cambi dentista, se non c'è la fiducia non è più possibile magari rifare quella corona, con i mugugni del dentista e la sua sicura intolleranza verso di lui non ne uscirebbe nulla di buono, è chiaro che il collega ha torto, perchè per una corona fatta neanche un anno fa, la riuscita estetica è un obbligo medico legale, per cui vada con molta calma da suo ex dentista e gli chieda amichevolmente la restituzione totale del costo di quella corona, che farà da un altra parte, se dovesse nicchiare gli dica sempre amichevolmente di non costringerla a dover aprire un contensioso medico legale
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianluca Pucci
Roma (RM)

STANDO SOLO AL TESTO SCRITTO. Lei ha ragione da vendere, perché il bordo impreciso offende la gengiva. La capsula perfetta dovrebbe essere neutrale. Adesso sono io che le rivolgo una domanda: quanto ha speso? Se ha speso 500 euro, ne ha avuto per i suoi soldi. Se ha speso 1500 euro lei potrebbe (in senso figurato) alzare la voce. L'assicurazione non copre mai la bassa qualità. Potrebbe fare causa per un risarcimento. Signora Elisa, si guardi attorno: la giustizia giusta non esiste più. Si ricordi ancora che la corona da ricementare periodicamente durerà poco. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Elisa, il rapporto medico-paziente è fondamentale, qui si è incrinato, per cui controlli se chi aveva operato su di lei era iscritto all'ordine dei medici. Forse a questo punto è meglio mettere una pietra sopra al passato e farsi rifare una nuova corona da un nuovo odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Mi sento d'accordo con le risposte del dr. Carpinteri e del Dr. Ruffoni, oltre che con le altre: il primo "dentista" (ma lo è?? controlli e se non è laureato, lo deve assolutamente denunciare per dovere civico verso gli altri cittadini oltre che se stessa) non sarebbe capace di farle una capsula migliore di quella che ha già fatto. Ha dei limiti evidenti. Dipende in affetti, come dice il dr. Carpinteri da quanto costava la casula: se lei è stata in un centro al risparmio low cost o da un dentista sfigato, questo è l'unico possibile risultato, ed è meglio ora andare da uno bravo sul serio..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente stando a quello che scrive, il consiglio è quello di far presente al primo medico quello che è avvenuto e probabilmente le farà un nuovo lavoro, questa volta a "regola d'arte", cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

Gentile Sig. Elisa, il buon senso della risposta del Dr. Petti è una perla da tener di conto: sta a lei dar valore alle Sue argomentazioni con sincerità ed umiltà. Solo se il suo dentista è in malafede non vorrà vedere ciò che invece è manifesto, mentre se invece per pudore o vergogna egli fa fatica a riconoscere il maloperato sarà solo la Sua accortezza ad avere qualche chance. Come dice il mio amico avvocato le cause più gratificanti sono quelle che si vincono senza andare in tribunale, che appunto è l'ultima ratio. Tutto ciò a maggior ragione se poi Lei non vuole più servirsi da tale professionista, anche solo per chiedere un rimborso inter vos, senza necessariamente avviare un iter legale lungo ed inizialmente oneroso se paragonato al costo di una singola corona. Ci pensi bene. Saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Scaramelli
Ospedaletto (PI)

Prima di aprire un contenzioso con il suo dentista provi a proporre un rifacimento a regola d'arte dei manufatti che non le paiono corretti. Con molta probabilità il collega le verrà incontro. Davanti a un rifiuto netto, dovrà, prima di fare modificare il dente o la capsula, oggetto dello contenzioso, fare eseguire una perizia da uno specialista (presso i tribunali lei ha una lista dei CTU). Questo potrebbe portare il collega a volere riconsiderare la possibilità di una risoluzione amichevole.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Roberto Rigano
PAVIA (PV)