Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 11

Spostamento di un dente a causa di un colpo in palestra

Scritto da nancy / Pubblicato il

Gentili medici di dentisti italia...ieri sera in palestra ho subito un colpo molto forte agli incisivi determinando lo spostamento di uno dei due denti. Sono andata dal dentista che mi ha visitata e mi ha detto che non c'è nessuna rottura, il dente non si muove e che quindi non potrebbe cadere, ma c'è un 50% di possibilita' che vada incontro a necrosi e quindi col tempo diventare nero! La mia domanda e': che tipo di soluzioni esistono per far si che questo non accada? E sopratutto come faccio adesso a capire senza una radiografia se il dente sta andando incontro a morte? Vi prego rispondetemi sono disperata!
 

Purtroppo questo non è prevedibile. Se il dente si muove va soltanto splintato (unito a quelli vicino). Quando il dente va incontro a necrosi diventa nero, con assenza di risposta al freddo. Radiograficamente si potrà verificare la scomparsa in toto o in parte il canale radicolare, eventuale lesione all'apice. Al momento bisogna solo attendere e fare Rx di controllo a 3, 6, 12, 24 mesi. Buona giornata

Scritto da Dott. Andrea Pallavera
Cornegliano Laudense (LO)

Gentilissima Sig.ina, purtroppo quello che lei chiede non è prevedibile. Solo il tempo ci darà le risposte che lei chiede oggi. Nel frattempo le consiglio di far bloccare il dente (Splintaggio) in posizione. In modo da prevenire il più possibile la futura diagnosi in modo benevolo nei confronti del suo dente. L'importante per ora è monitorare la sensibilità al caldo e al freddo con dei controlli periodici. A presto.

Scritto da Dott. Giovanni Vitale
Zafferana Etnea (CT)

Stia tranquilla... il parere del collega mi trova concorde... E' possibile che il dente vada incontro a necrosi... e la diagnosi certa l'avrà tra qualche tempo. Il collega proverà con dei test termici e/o elettrici se il nervo risponde alla vitalità. Ma se andasse in necrosi.. con una buona terapia canalare lei avrà il suo dente in bocca ugualmente tutta la vita. Oltretutto ormai si riesce anche a ridurre molto la discolorazione... resterà bello come prima!. Non abbia fretta. In bocca al lupo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessio Bosco
Sanremo (IM)

Gentile Signora, se i denti si sono spostati allora devono essere un pò mobili. Pertanto se il suo dentista ha rilevato che non sono mobili Lei ha buone probabilità che restino vitali. Ciò nonostante dovrà sempre controllarli ogni mese con un test per la vitalità. A volte ahimè il dente muore anche dopo molto tempo. Saluti

Scritto da Dott. Paolo Terrachini
Reggio Emilia (RE)

Gent.ma Sig.na Nancy, purtroppo l'evento traumatico di questo tipo ad un dente incisivo può avere diverse evoluzioni. Se il dente, come riferisce, si è spostato, vuol dire che ha subito una lussazione all'interno delle componente parodontale e ossea di sostegno. 1)Il suo Dentista dice che non si muove, ma a parte ciò, a Lei sembra che sia in posizione diversa da prima oppure no? 2)Le si è formato un ematoma sui tessuti vicino al colletto del dente? 3)Le è stata eseguita una Rx endorale per controllare che non ci siano state fratture anche alte a livello apicale? Se le prima due risposte fossero positive, io farei uno splintaggio del dente con i denti vicini almeno per qualche mese, duranti i quali terrei sottocontrollo la vitalità dello stesso, ripetendo i controlli rx e di vitalità a 3 - 6 e poi 9 mesi. Se all'ultimo controllo il dente fosse ancora vitale , molto probabilmente non avrà nessun problema in fututo. Se la terza risposta fosse invece negativa, si faccia fare una Rx endorale per escludere eventuali fratture della radice. Nel caso non ci fossero segua lo stesso iter consigliato sopra. Nel caso di frattura, allora la terapia purtroppo non sarebbe che quella dell'estrazione e della sostituzione con impianto. Se invece durante i controlli il dente diventasse necrotico, allora andrà eseguita una terapia canalare a regola d'arte che le permetterà di mantenere in bocca il suo dente, minimizzando anche la possibilità che diventi scuro. Oggi con le tecniche di sbiancamento dei denti non si deve più preoccupare di questa eventualità Cordiali saluti ..e stia più attenta in palestra!!!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)

Penso che i colleghi le hanno dato delle delucidazioni abbastanza esaudienti. Comunque cerchi di stare tranquilla.

Scritto da Dott. Giovanni Marcello Costa
Palermo (PA)
Sciacca (AG)
Bisacquino (PA)

Gentile Nancy, una prognosi immediata e certa non è possibile. Le consiglio di far monitorare dal suo curante il dente interessato dal trauma per valutare l'eventuale avvenuta necrosi con rx e test di vitalità pulpare. Purtroppo non si può fare nulla per prevenire o evitare un'eventuale necrosi. Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Nancy, ritengo che il suo dentista abbia fatto una giusta diagnosi, con un appropriata prognosi. Non esistono grandi soluzioni per scongiurare la necrosi pulpare, speriamo in bene. Si ricordi che un dente "morto" non reagisce agli stimoli termici, faccia eseguire delle visite ripetute a distanza. Il colore nero, dopo trattamento canalare adeguato, non sempre si rileva, ed è possibile trattarlo ridonandogli una buona estetica.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gent.ma Nancy, non può fare assolutamente nulla per evitare la necrosi. Dovrà sottoporsi ogni tre mesi a controlli di vitalità del dente e controlli radiografici e se il suo elemento dovesse nel tempo risultare necrotico dovranno devitalizzarglielo. Non si allarmi, non è detto che ciò si verifichi. Per il resto, per circa 20 giorni cerchi di evitare cibi troppo duri e di tirare morsi. Molte cordialità

Scritto da Dott.ssa Gianna Dipalma
Bari (BA)

Gentile Nancy, l'unica cosa da fare momentaneamente sono dei test di vitalità per capire se il dente sta andando incontro a necrosi (morte). Poi se si è spostato notevolmente bisogna intervenire per riallinearlo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia