Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 8

Amelogenesi imperfetta

Scritto da Serena / Pubblicato il
Qualche tempo fa vi ho scritto per un problema di mia figlia di sette anni, ora ho la conferma del mio dubbio all'epoca, è affetta da amelogenesi imperfetta, per ora i quattro incisivi e i quattro molari permanenti, che sono già spuntati, sono senza smalto, vorrei sapere quali tecniche esistono ad oggi per questi casi e sapere se c'è qualche centro specializzato in provincia di Cagliari, e se è possibile sapere la causa certa di questa disfunzione, sono preoccupata per quelli che ancora devono spuntare, se saranno anche loro senza smalto. Per adesso mia figlia è seguita dal dentista di famiglia, che ha provveduto a ricoprire gli incisivi, ma per i molari ancora non ha fatto niente, vi ringrazio per l'attenzione e attendo una vostra risposta.
Gentile Sig.ra, l'amelogenesi imperfetta è una displasia ereditaria dello smalto trasmessa come carattere ereditario dominante e che colpisce più o meno tutti i denti e bisogna porre la diagnosi differenziale con altre anomalie quali l'ipoplasia dello smalto, distrofia da tetracicline, fluorosi, etc. La terapia consiste in restauri estetici che possono essere effettuati da un dentista che si occupi prevalentemente di pedodonzia. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Per la prevenzione il fluoro per lo smalto che ci sarà potrà essere utile e l'uso di composito prima e di ceramica poi a protezione degli elementi dentari. sarà indispensabile una visita anche presso la clinica universitaria della sua città potrebbe essere d'aiuto per sentire un parere non è facile prevedere quanti e quali denti, che ancora devono erompere, saranno deficitari di smalto. cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Ha origini ereditarie. Occorre vedere, all'anamnesi, se qualcun altro in famiglia ha presentato questo problema. Altresì è importante valutare la storia clinica della bambina: malattie il primo anno di vita e assunzione di farmaci, problemi durante la gravidanza ed assunzione di farmaci da parte della madre. Essendo lo smalto danneggiato è bene, "ricoprire" i denti con del composito (strip crown), dopo aver eliminato la placca ed aver fatto una seduta di fluoroprofilassi topica.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Serena, mi dispiace per la sua bimba. Però, intanto bisognerebbe sapere se la Diagnosi di Amelogenesi imperfetta è precisa e veritiera perchè va differenziata da tante altre patologie molto più banali come la presenza di pigmenti comuni e rimovibili dal dentista con l'igiene orale.POI, che i pigmenti fissi e rimovibili possono essere dovuti a tante cose e le cause possono essere tante, dalle displasie dello smalto, alle alterazioni cromatiche per patologie batteriche, di miceti (funghi)e tanto altro e la visita comporta tante cose e tante domande in ogni caso abbiamo, se fosse confermata la diagnosi: L'ipoplasia parziale e totale dello smalto o la amelogenesi imperfetta, di cui sembra, come ipotesi, soffra , possono trovare causa in fattori congeniti ( disvitaminosi, endocrinopatie etc.) sia in fattori neonatali come nascite premature anche lievi, sindromi emolitiche ittero, antibiotici "potenti", malattie sistemiche. Tutto ciò può modificare l'evoluzione e lo sviluppo della sintesi dello smalto e della struttura della dentina sottostante. Questo solo a livello di ipotesi e tenga presente che ci possono essere altre cause quali Fluorosi, se lei ha assunto fluoro in eccesso, miceti,antibiotici. Quindi la Diagnosi certa può essere fatta solo dal Dentista, clinicamente e la etiopatogenesi solo da un Medico Specialista in Medicina Interna, molto bravo e capace perchè deve, in pratica escludere tutte le patologie sistemiche causa di amelogenesi imperfetta, con visite Cliniche ed analisi generali e mirate anche ematologiche. Per la terapia locale esistono tanti presidi terapeutici di cui si può parlare solo dopo avere visitato la bimba clinicamente ed aver valutato eventuali cause locali della malattia! RIGUARDO AL CENTRO SPECIALIZZATO, purtroppo non esiste, nè in Ospedali, nè all'Università! Quindi la soluzione è un Odontoiatra Libero Professionista che sia Noto per le sue capacità Professionali! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Salve Serena, Sicuramente le consiglio una visita presso un collega che si occupa prevalentemente di pedodonzia, e cioè della cura dei bambini, a Cagliari la clinica universitaria dovrebbe darle questo servizio. In alternativa sempre lì può farsi consigliare finchè non trova qualcuno con cui la bambina si trova a proprio agio, visto che dovrà essere seguita nel tempo.... Le auguro buona fortuna! Daniela Corongiu  Sant'Antioco

Scritto da Dott.ssa Daniela Corongiu
Sant'Antioco (CI)

Se il difetto di mineralizzazione dello smalto interessa specificamente incisivi e primi molari permanenti si parla di una entità patologica di recente inquadramento, che viene chiamata "MIH" (Molar Incisor Hypomineralisation), di eziologia purtroppo ancora sconosciuta (alcuni studi suggerirebbero che l'assunzione di amoxillicina nel primo anno di visita potrebbe essere chiamata in causa, ma è un'ipotesi ancora da verificare). L'aspetto peculiare di questa malattia è il fatto che l'ipomineralizzazione non colpisce nessuno dei denti da latte, nè canini, premolari e secondi molari permanenti... sicuramente è consigliabile una visita in consulenza presso uno specialista in pedodonzia per confermare la diagnosi, nel caso si tratti effettivamente di questo disturbo e non di amelogenesi imperfetta occorrerà valutare la terapia, che potrà variare in relazione a quanta porzione di smalto dei primi molari si presenta non intaccata dall'ipomineralizzazione... le ipotesi sono eventuali restauri in composito, corone, oppure estrazioni strategiche associate a terapia ortodontica. Per ulteriori informazioni sono a sua disposizione, auguro ogni bene a lei e alla sua bambina
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

L’amelogenesi imperfetta è di origine genetica ed è rara a volte può essere erroneamente confusa con l’ipomineralizzazione incisivo Molare (MIH) che descrive il quadro clinico d’ipomineralizzazione di origine sistemica che colpisce uno o più dei primi molari permanenti (FPMs). Oggi con i compositi, la prevenzione della carie e la diagnosi precoce è possibile ricostruire e mantenere questi elementi dentari privi di smalto. I denti decidui erano normali?
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Serena le terapie possono essere molteplici dai restauri all'ortodonzia alla futura terapia implantare. Dovrebbe andare da un bravo pedodontista, distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)