Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 12

Alla mia età è vero che la crescita dell'osso della mandibola è terminata?

Scritto da manuela / Pubblicato il
Salve sono Manuela e ho 20 anni. Volevo un'info, ormai alla mia età è vero che la crescita dell'osso della mandibola è terminata? ho una leggera malocclusione, sono una persona ansiosa e somatizzo su varie parti del corpo e ora mi sento come se la mandibola si sia spostata ancora..ma come mi ha detto anche la mia dottoressa è solo una mia suggestione e che l'osso ormai non cresce più. Grazie mille
Ciao Manuela. In una ragazza la crescita vera e propria della mandibola a 20 anni dovrebbe essere sicuramente terminata. In un ragazzo potrebbe lievemente proseguire. Ma lo spostamento potrebbe essere dovuto invece alla malocclusione. Se i denti non chiudono bene, la posizione è instabile e se si spostano i denti, questo potrebbe costringere la mandibola in una posizione diversa. Cioè anche se non è cresciuta ancora, può essere che si sia spostata la posizione della mandibola stessa. Questo richiede una visita ortodontica accurata con diagnosi complete. A TO ci sono eccellenti ortognatodontisti cui puoi rivolgerti e farti fare gli esami diagnostici del caso.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Manuela, se c'è una malocclusione è giusto preoccuparsi di correggerla in quanto potrebbe dislocare la mandibola inducendola a credere che la crescita non sia finita...conclusione: visita odontoiatrica ortodontica!

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Manuela, se in famiglia ci sono morsi inversi (terze classi), la mandibola potrebbe un pochino crescere anche fino a 26 anni nei maschi e qualche anno meno nelle donne. Però non sottovaluterei la respirazione orale, l'occlusione con precontatti che favoriscono la mesializzazione della mandibola e, soprattutto la posizione della lingua in deglutizione:se punta contro gli incisivi inferiori, potrebbe, come un propulsore, spingere in avanti la mandibola. Vai da un odontoiatra che valuterà la tua situazione, a TO ce ne sono molti validissimi. Cordiali saluti, Dott Angelo Beghini Cassano D'Adda MI e Comazzo LO
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo Beghini
Cassano d'Adda (MI)

Cara Signora Manuela, sicuramente si! Ma con un MA!L'età cronologica, non corrisponde sempre ed automaticamente a quella scheletrica, per cui se vuole la certezza, basta fare una radiografia del polso per accertare la maturità dei nuclei di ossificazione per conoscere l'età scheletrica in realtà utile intorno agli 11-12 anni, per la sua età bisogna valutare anche la presenza o assenza delle saldature diafiso-epifisarie e sapere di conseguenza se essa coincise con la sua età cronologica e quindi se l'accrescimento è terminato!Col metodo di Tanner e Whitehouse si prendono in considerazione 20 dei 30 nuclei di ossificazione del polso e della mana e si attribuisce un punteggio a seconda dello stadio di maturazione raggiunta e si ottengono tre punteggi fondamentali: il totale, il Carpale ed il RUS(radio-ulna-short bones), il punteggio finale dell'adulto che abbia completato la maturazione scheletrica è di 1000 punti. Tutti i punteggi inferiori indicano stadi diversi di maturazione ossea e diverse età scheletriche! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Manuela, per valutare se alla tua età c'è ancora un potenziale di crescita della mandibola occorre un'accurata visita da un collega con esperienza ortognatodontica che valuterà il caso e potrà accertarlo prescrivendoti una Rx del polso. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Manuela, alla sua età normalmente la capacità di crescere delle ossa e specie della mandibola, sono ampiamente terminate. Una malocclusione può influire negativamente e lei necessita di un parere di un capace ortodontista che le confermi e verifichi quanto detto. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Manuela, una ragazza a 20 anni di norma è considerata a fine crescita, salvo rari casi patologici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Manuela, a vent'anni puoi considerarti adulta e quindi non è più possibile guidare la crescita della mandibola con apparecchi ortodontici. Ciò nonostante, alla tua età e fino alla vecchiaia, gli spostamenti della mandibola per malocclusione possono sempre avverarsi, poichè non riguardano l'"immaturità" dell'osso, ma altri fattori, tra i quali il rapporto dei denti e delle arcate dentarie tra loro. Se hai problemi, consulta personalmente un ortodontista o uno gnatologo, perchè le malocclusioni possono sempre essere curate. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig,ra Manuela, alla sua età la crescita della mandibola dovrebbe essere terminata. Per togliersi tutti i dubbi potrebbe fare una radiografia del polso. Comunque deve correggere la sua malocclusione, è probabile che sia questo problema a farle percepire uno spostamento della mandibola. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Manuela, l'osso mediamente a 20 cessa di crescere, ma non è un fatto improvviso ma il risultato di un complesso iter ormonale, pertanto qualche leggera cosa può sempre determinarsi. Piuttosto attenzione all'ansia, che serve solo per scappare e salvarsi da qualche pericolo . Se ti sei accorta che soffri patologicamenter di ansia, vedi di ragiorarci sopra perché ti può portare lontano in tema di disagi e malattie, il che non conviene. Considera che i nervi periferici e i centrali sono in stretta connessione, e anche centralmente c'è connessione tra psiche e soma, il che spiega le malattie psicosomatiche. Anche i tumori e il sistema immunitario dipendono da questo delicato equilibrio, è molto bene rifletterci....cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia