Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 9

Spinta linguale. Come posso correggerla?

Scritto da chiara / Pubblicato il
Buongiorno! Ho un problema strano, e sono disperata perchè nessun dentista in cui sono andata riesce a trovare una soluzione definitiva... Io di notte, inconsciamente, spingo con la lingua i denti dell'arcata inferiore. Me ne sono accorta vedendo i segni sulla lingua, e a volte me ne sono accorta appena mi sono svegliata. Così facendo nel giro di un anno mi sono storta i denti che prima erano dritti! Premetto di aver già tolto tutti i denti del giudizio e che i denti non vengono stortati in avanti come si penserebbe ma si stanno stortando lateralmente e accavallandosi. Sono disperata! Anche se metto un apparecchio per raddrizzare i denti non risolvo l'origine del problema. Ho provato un apparecchio strano che devia la lingua di notte ma non riuscivo a dormire con questa macchina di tortura! Non c'è nulla di meno invasivo...? Grazie per la cortese attenzione!
Gentile Chiara, può cercare una correzione con esercizi costruiti ad arte da un logopedista, ma anche valutare se vi siano danni occlusali preesistenti che possono agire da stimolo al movimento scorretto della lingua.

Scritto da Dott. Andrea Gizdulich
Firenze (FI)

Gentile signora, la spinta linguale da lei riferita è un segno evidente di disfunzione della dinamica linguale con prevalenza della attività dei muscoli orizzontali mentre in fisiologia i muscoli più importanti sono i musacoli che schiacciano la lingua contro il palato e la sollevano posteriormente. In un caso come il suo, che è estremamente frequente, ma a volte sottovalutato, viene a mancare la stimolazione neurologica del trigemino palatino che è fondamentale per il corretto funzionamento del sistema nervoso. Dalla carenza di stimolazione dipendono spesso problemi posturali ( tendenza alla cefalea, ai dolori cervicali o lombari) problemi di memoria attenzione e concentrazione, problemi del sonno, problemi ormonali come alterazione del ciclo mestruale o eccesso di prolattina. Se qualcuno di questi segni fosse presente conviene rieducare la deglutizione presso un terapista miofunzionale. Non dimentichi, inoltre, che la spinta linguale, dopo aver spostato i denti, a causa del consumo di osso li fa perdere e rende difficile una corretta sostituzuine protesica. Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Antonio Ferrante
Nocera Inferiore (SA)

Signora Chiara, la deglutizione atipica trova grande beneficio dalla terapia miofunzionale che consiste nella rieducazione della postura linguale statica e dinamica mediante esercizi da svolgere con l'ausilio e la guida di un logopedista. Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Signora, può provare ad applicare un apparecchio linguale all'arcata inferiore. Tale sistema è in grado di allineare i denti e modificare la postura linguale. Guardi pure i casi del sito www.ortodonzialinguale.org. Visto che è di Biella, se ha voglia di fare un salto da me per una chiacchierata gratis e senza impegno, mi faccia sapere. Cordialità

Scritto da Dott. Vittorio Cacciafesta
Milano (MI)

Cara signora Chiara...è cosa abbastanza comune deve solo correggere la miofunzione linguale ...ci sono esperti che la possono aiutare = un Dentista Gnatologo, un Logopedista... che rieduchino la lingua a sapersi muovere...anche se molto giovane faccia una visita parodontale, anche per sondare le gengive per evidenziare eventuali tasche parodontali e difetti ossei che favoriscono lo spostamento dentale...non sarà così,...ma meglio accertarlo...insomma deve essere fatta UNA DIAGNOSI ESATTA PER IMPOSTARE UNA TERAPIAESATTA!...Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Chiara, senza una visita clinica è difficile darle dei consigli giusti. Alcuni casi, forse simili al suo, sono stati stabilizzati con un apparecchio non ancorato in bocca, (bionator) che permette una rieducazione posizionale della lingua, agendo sui tessuti molli della bocca.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Centinaia di miei piccoli pazienti dormono/hanno dormito con un elevatore linguale, ma nessuno di loro lo ha mai definito "macchina di tortura". Hanno ragione i colleghi Ferrante e Del Deo, lei dovrebbe sottoporsi a terapia miofunzionale. Ma temo che, data la complessità della terapia, Lei potrebbe definire quegli esercizi l'ennesima "tortura". Poichè non credo possa rivolgersi nè ad Aladino nè a Mandrake per risolvere il suo problema Le consiglio di affrontarlo seriamente perchè altrettanto seri sono i problemi che potrebbe comportarLe
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Lorenzo Alberti
Roma (RM)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Chiara, una soluzione può essere il bite plane rigido fatto su misura per lei da un dentista, da portare di notte. Se ritiene questo invasivo, allora non le rimangono molte altre soluzioni. La logopedista può integrare il quadro. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

La domanda è, questa spinta c'è sempre stata oppure è comparsa nell'ultimo anno? Se c'è sempre stata concordo con la tesi del dottor Ferrante. Se è comparsa negli ultimi tempi potrebbe essere il segno di una forte sofferenza posturale. La lingua può essere utilizzata come mezzo di compenso, ad esempio se il corpo ha una forte esigenza a "spostarsi in avanti" la lingua spingerà in avanti per trazionare le catene muscolari e così via. Spingerà in avanti per colpa degli occhi, dei piedi, per sollevare alcune parti del corpo da sollecitazioni antalgiche ecc?
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimiliano Trubiani
Roma (RM)