Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 6

Quando il nervo è in sofferenza, bisogna per forza devitalizzare il dente?

Scritto da Letizia / Pubblicato il
Salve a tutti. Ho un dente a cui è stato fatto una mega otturazione qualche anno fa e adesso incomincia a darmi fastidio quando bevo o mangio sia qualche cosa di caldo che qualche cosa di freddo; ho fatto il controllo con radiografia qualche settimana fa e il dentista mi ha detto che non vi è carie, ma che ho il nervo in sofferenza. Se continua così secondo lei dovrei devitalizzarlo. Non c'è proprio nessun altra soluzione?
Cara Signora Letizia ... che risposta ambigua che ha avuto. Basta una accurata visita con prove termiche al caldo e al freddo ed una Rx endorale per fare una diagnosi e decidere SUBITO una terapia appropriata ... non esiste il problema. è stata fatta una accurata diagnosi Parodontale e Gnatologica ed Odontoiatrica con valutazione della risposta alla sensibilità termica al caldo e al freddo come dicevo sopra? che fatta ...improvvisamente...causa un stress termico sulla polpa (nervo) del dente che dice moltissime cose al Dentista...se le è stato fatto un sondaggio parodontale con un sondino millimetrato...se le sono state palpate le articolazioni temporo mandibolari...prese le impronte...per montarle su un aricolatore ...insomma se si è arrivati ad una DIAGNOSI...senza la quale non è possibile arrivare a prospettare una TERAPIA... poichè il dolore è dovuto semplicemente ad un maggior afflusso di sangue nel dente tramite l'arteria che lo porta, dovuto ad un meccanismo di difesa nei confronti dello stimolo irritativo, questo maggior afflusso causa una pressione dentro il dente che è inespandibile e comprime le terminazioni nervose causando dolore esacerbato dallo stringere i denti...o dal "picchiettarvi sopra"...in questo caso (che si chiama iperemia attiva) il processo è reversibile...la polpa si abitua ed in qualche giorno o settimana tutto scompare!... il dente insomma risponde con un dolore immediato: 1- se dura qualche secondo...il processo è reversibile e si aspetta. se dura molti minuti, il dente è in Pulpite e bisogna devitalizzarlo subito. 3- Se non risponde al dolore vuol dire che il dente è in necrosi, è morto per infezione e bisogna devitalizzarlo in un modo particolare subito sotto protezione antibiotica! Come vede non è difficile: ESISTE CIò CHE SI SA FARE E CIò CHE NON SI SA FARE! ...Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora, se si esclude il coinvolgimento di qualche dente vicino, e se ha sensibilità anche al caldo, sono daccordo con il suo dentista nel devitalizzare per risolvere il problema. E credo anche che il suo dentista nel farle la radiografia endorale e nello scegliere la terapia abbia fatto l'iter corretto. Cordialmente

Scritto da Dott. Renato Migliori
Cosenza (CS)

Il collega poteva fare subito una prova al freddo. Se risultava positiva poteva stabilire da subito la terapia. Comunque se il dolore persiste, ed è di tipo pulsante si deve devitalizzare. Saluti

Scritto da Dott. Paolo Micillo
Casalnuovo di Napoli (NA)

Gentile Letizia, se la sintomatologia persiste il dente è da devitalizzare. Ovviamente il dentista oltre che attendere dovrebbe sapere quando intervenire, bastano dei semplici test. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gent Sig.ra Letizia, la maggior parte delle volte per cui un dentista devitalizza un dente è per togliere il dolore al paziente.. dipende quindi dalla patologia che il dente manifesta ma anche dalla tolleranza al dolore del paziente.. in molti casi ci si deve rassegnare e la terapia di una devitallizzazione può essere l'unica soluzione.. si affidi al suo dentista e segua i suoi consigli.. cordialmente..

Scritto da Dott. Franco Tarello
Torino (TO)

Devitalizzazione o capsula

Scritto da Dott. Luciano Rita Maria Amelio
Catanzaro (CZ)