ricerca nel sito Cerca il Dentista nella tua città Cerca in

Flash Player non trovato: lo puoi scaricare qui.

(area promo)

domande di odontoiatria

Ricerca nelle domande di Odontoiatria

   
Ricerca per categoria:  Ricerca parole chiave:

Domanda di Odontoiatria


Scritto il 24-03-2009


Ho dolore alle arcate dentarie da 3 anni, tutto il giorno

claudio
Ho uno struma retrosternale di cospicue dimensioni. Ho dolore alle arcate dentarie da 3 anni tutto il giorno. Passa solo se mastico gomma americana. Mi sta facendo impazzire. Vi è nesso con lo struma? I medici non lo sanno. Non vorrei farmi togliere una tiroide grossa ma funzionante per poi magari avere ancora questo inferno di mal di denti. Da sdraiato il dolore si attenua molto. Cosa devo fare?


Le risposte dei medici

Pagine: 1
Risultati trovati: 5
Pubblicato il 24-03-2009
Ed infatti è problematico individuare una connessione clinica tra le due cose. Per quanto riguarda la decisione chirurgica, direi che andrebbe presa insieme all'endocrinologo, indipendentemente dalle (eventuali) ripercussioni "dentali". Una domanda: che terapia segue? Assume tionamidi?

Scritto da Dott. L. Alberti
Roma (RM)
Collaboratore di Dentisti Italia
Pubblicato il 24-03-2009
Vi potrebbe essere una connessione con la sua patologia. Sarebbe bene farsi vedere da uno gnatologo che valuti esattamente se lo struma, che lei definisce di grosse dimensioni, va ad interferire in qualche modo con la posizione della mandibola. Ma, le ripeto, è solo una ipotesi che comunque andrebbe approfondita. Saluti

Pubblicato il 24-03-2009
La posizione dello struma retrosternale, secondo la letteratura internazionale, viene associato a volte a problemi occlusali per l'alterata posizione mandibolare. Ristesta un'importanza assoluta la valutazione delle dimensioni dello struma e la opportunita' di agire chirurgicamente per evitare altri tipi i interferenza al di la della sfera maxillo facciale. Cordialmente

Scritto da Dott. F. Sacco
Salerno (SA)
Collaboratore di Dentisti Italia
Pubblicato il 24-03-2009
Caro Signor Claudio, una connessione tra il suo struma retrosternale (gozzo retrosternale o gozzo immerso) ci può essere indubbiamente. La Tiroide ha rapporti stretti con tante strutture ed organi vicini, appartenenti al collo e al terzo inferiore della faccia...in particolare: -Nel collo si distinguono tre fasce, superficiale, media e profonda... -Stretti rapporti coi nervi laringei... -nervo ricorrente nel collo... -aderenze trachea-pericardio... -angolo mandibola,Muscolo sternocleidomastoideo... -dotto tireoglosso... -Fossa sopraclavicolare... -giugulo... -Posteriormente ai lobi laterali tiroidei si trova il fascio nerveovascolare del collo, in cui si trovano l’arteria carotide comune, la vena giugulare interna, il nervo vago. La tiroide è in rapporto anatomico di vicinanza, tra l'altro, con due importanti strutture, i nervi ricorrenti e le paratiroidi . I nervi ricorrenti (o laringei inferiori... -Le paratiroidi , generalmente presenti in numero di quattro, due superiori e due inferiori... Tutti questi organi tramite fasce...muscoli...linfatici...nervi...colonna vertebrale...sono in connessione col cranio e con L'ORGANO BOCCA e tutto ciò che esso contiene...gengive denti lingua etc... Deve sapere che tutti gli stimoli della bocca arrivano ad un nucleo cerebrale ...il nucleo Caudato...e ad altri nuclei vicini arrivano gli stimoli a partenza dalle strutture del collo citate...per cui non sempre è possibile per il Cervello...discernere e separare perfettamente l'origina degli stimoli che gli arrivano...si parla di SINALGIE...per cui gli stimoli a partenza da un organo ...in questo caso la Tiroide od uno degli organi ad essi correlati citati sopra...possono essere "confusi" dal Cervello come partenti da un altro organo correlato...per esempio la bocca...i denti...le gengive etc...per di più...un Gozzo...causa senz'altro una deviazione delle vertebre cervicali e quindi della POSTURA...che si può riflettere sui rapporti occlusali statici e dinamici delle arcate dentarie...con sintomatologie dolorose...bisogna indubbiamente visitarla e il Dentista più adatto è uno Gnatologo...che si occupa appunto di questi problemi...chissà forse un riequilibrio occlusale o una terapia miofunzionale con Bite Plane o altro...senza escludere cause dentali o parodontali precise...le dico queste cose con cognizione di causa perchè mi occupo da 32 anni di Gnatologia e Parodontologia...per chiudere: Ha bisogno di una visita accurata Gnatologica ed Odonto-Parodontale...di più senza visitarla non posso dirle...Cordialmente

Scritto da Dott. G. Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia
Pubblicato il 24-03-2009
Quanto detto dal Dott. Petti è vero ma dipende dalle dimensioni dello struma. C'è da ricordare inoltre che se il dolore che provi è localizzabile distintamente alle arcate NON vi è alcuna connessione anatomica tra i nervi alveolari miloioidei buccali zigomatici e infraorbitarie quindi i neuromeri del terzo medio della faccia innervati sensorialmente dal trigemino e lo struma. C'è inoltre da capire come mai il dolore si attenua alla masticazione e in posizione supina. Il dolore che provi è acuto, sordo, urente , lancinante, bilaterale, contemporaneo sopra e sotto? In che modo dormi? Hai notato mobilità dei denti? Senza un quadro clinico più chiaro si possono fare tutte le congetture di questo mondo ma bisogna spulciare il più possibile tutte le eventuali cause.

Scritto da Dott. P. Avvanzo
Foggia (FG)
Collaboratore di Dentisti Italia
Pagine: 1
Risultati trovati: 5