Domanda di Morso inverso

Risposte pubblicate: 4

Cosa viene fatto a livello di intervento quando esiste un morso aperto in terza classe scheletrica?

Scritto da Carmela / Pubblicato il
Ringraziando anticipatamente chi potrà e vorrà rispondermi, chiedo cosa solitamente viene fatto a livello di intervento quando esiste un morso aperto in terza classe scheletrica. Premetto che per il momento so solo di aver recidivato rispetto al primo intervento, di dover di nuovo essere sottoposta ad un bimascellare, ma la cura vera e propria, pur avendo io medici reali, inizierà tra qualche tempo allo scopo di non essere pronta troppo presto per l'operazione rispetto alle lunghe liste di attesa. Lo hanno deciso di comune accordo l'ortodontista ed il chirurgo maxillo-facciale. A livello ortodontico, mi è stato spiegato, il trattamento è lieve e breve. So appunto di essere di nuovo sottoposta ad un bimascellare, ma non mi è stato spiegato cosa mi si farà. Sarei curiosa di sapere, ma per il momento non posso domandare a chi mi curerà. Chiedo inoltre, sempre da un punto di vista generale e non riferito certo al mio singolo caso clinico che nessuno di questo portale conosce, se gli interventi bimascellari per le recidive siano qualcosa di più semplice e rapido, rispetto all'intervento che si fa la prima volta. Immagino di sì, ma anche su questo punto non so nulla. Perdonatemi, ma sono molto curiosa e, pur dovendo stare in stand by, devo ammettere, prima di tutto nei confronti di me stessa, che vorrei conoscere già tutto...Mille grazie a chi vorrà rispondere, Carmela
Cara Signora Carmela, è grave che non le sia stato spiegato niente. E' dovere del Medico, in questo caso il Chirurgo Maxillo Facciale, informare il proprio paziente su tutto. Lei dovrà firmare un consenso. Bene lo firmerà solo se sarà stata informata su tutto quello che le accadrà e su tutto quello che lei desiderasse sapere, sempre se fosse possibile, naturalmente. Questo è il cosiddetto "Consenso Informato"! Parli quindi col suo Chirurgo e col suo Dentista. Non spetta a me spiegare, anche perchè non conosco la sua situazione Clinica e Cefalometrica! Cari saluti ed in bocca al Lupo
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora Carmela, questi chiarimenti le debbono essere dati da chi la cura non certo da professionisti che non hanno modo di valutarla. Mi spiace non poterla aiutare

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Sig. Carmela, recidiva scheletrica di un precedente intervento maxillo-facciale eseguito a fine crescita? Forse c'è qualcosa di poco chiaro.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sicuramente non è stata fatta una buona rieducazione della funzione linguale, che doveva essere eseguita prima e proseguita dopo il primo intervento, e se tale rieducazione non riesce non si dovrebbe operare. Non sappiamo qual'è la situazione sua attuale quindi non possiamo risponderle sull'entità del nuovo intervento. Mi spiace.

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia