Domanda di Igiene e Prevenzione

Risposte pubblicate: 10

A parte la tecnica di Bass ne esiste una altrettanto efficace e veloce da usare?

Scritto da GIORDANO / Pubblicato il
Salve mi chiamo Giordano e ho 20 anni, vi scrivo per risolvere una mia fissa per l'igiene che si è sviluppata dopo anni in cui non ne avevo mai avuta e non mi era mai stato insegnato ad averla. A parte la tecnica di Bass modificata o non ne esiste una altrettanto efficace e veloce da usare? (tecnica a rullo). Secondo, ho delle superfici masticatorie molto articolate con vari solchi ed usando la tecnica a spazzola non ho la sensazione di riuscire ad arrivarci bene dentro, purtroppo mi è venuta la fobia delle carie soprattutto da quando ho saputo di averne alcune secche. Vi chiedo cortesemente se potete darmi delle dritte e rassicurarmi un pò, non ho trovato l'area psicologia (scherzi a parte) grazie mille
Caro Signor Giordano, senta, detto in parole povere, semplici e realistiche, e con apertura mentale, confermato che il miglior metodo, o almeno uno dei migliori metodi di spazzolamento è quello di Bass modificato o no, per me modificato, diciamo pure che il miglio metodo di spazzolamento è quello che è più efficace per quella bocca di quella persona, in questo caso Lei! Ossia è quello che le riesce più agevole, potrebbe anche crearlo lei, basta che porti via la Placca Batterica e che controlli che questo sia avvenuto veramente con le pasticche rivelatrici di placca di cui le parlo più avanti!Si ricordi solo che lo spazzolino deve essere duro e a testa piccola e lo deve cambiare ogni mese almeno! Si ricordi poi che non esistono bocche senza placca batterica. La placca batterica si forma in circa 3-4 ore e l'igiene orale domiciliare serve per controllarne la formazione non certo per eliminarla totalmente. Ecco perchè la pulizia dei denti professionale dal Dentista serve sempre periodicamente. Faccia una prova: compri in farmacia le pasticchette rivelatrici di placca, ne sciolga una in bocca passando la saliva e la lingua su tutti i denti, sulla faccia esterna. interna e sopra masticante e si guardi allo specchio. Se vedrà colore su denti, colletti, gengive, lingua, quella è placca batterica! Solo se non vedesse colore significherebbe che non ci sarebbe placca. allora passi uno scovolino tipo cotton fioc nei solchi gengivali e veda se si colora perchè allora la placca sarebbe lì! Faccia la prova e poi mi dica! Ricordi anche di pulire il dorso della lingua dove si annida la placca con dedicati spazzolini piatti che trova in farmacia! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia,Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Può utilizzare uno spazzolino elettrico

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Salve Giordano, tecnica di Bass a parte, se i solchi sono eccessivamente profondi sarebbe opportuno valutare la possibilità di sigillarli. Solo così potrà garantire una pulizia efficace e una salute occlusale ideale. Cordialmente.

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Concordo pienamente con quanto detto dallo stimatissimo Dott. Petti, soprattutto per quanto attiene alle compresse rivelatrici di placca, ottimo aiuto per imparare a conoscere la propria bocca ed a spazzolarla efficacemente. Aggiungerei di usare la pastiglia dopo un accurato spazzolamento, così si potrà rendere conto dell'efficacia dei suoi movimenti. Se residuano macchie di colorante si desume che in quelle zone il suo spazzolino non è arrivato. Pulisca anche lì; ricordi dove, al successivo lavaggio insista in quelle zone e poi riprovi la compressa: dovrebbe in pochi tentativi trovare tutto il "pacchetto" di movimenti che le servono per eseguire il lavoro al meglio. Una nota scherzosa, usi la compressa prima di andare a dormire e non prima di uscire con gli amici... provi e vedrà perchè!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Pierluigi Scaglia
Calenzano (FI)

Avere una corretta igiene orale e' una condizione necessaria ma, ahime', non sufficiente per garantire l'assenza di carie. Ci sono molte variabili o concause come il tipo di alimentazione, la frequenza dell'alimentazione, la posizione dei denti etc.. ma il consiglio che mi sento di darle e' di non preoccuparsi piu' di tanto e di non fare di una pratica giornaliera una mania.

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Gentile Sig. Giordano, la tecnica di Bass modificata è la migliore. Si ricordi che molto importante è anche lo spazzolino. Va cambiato periodicamente e deve essere di ottima fattura. Poi se i solchi sono molto profondi può farli sigillare. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

L'eccesso di zelo è pericolosissimo anche per la salute della bocca. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Giordano, se vuole svolgere una corretta igiene dentale domiciliare, occorre l'opera di un igienista dentale, perché non esiste una bocca uguale a un altra e soprattutto hanno patologie differenti, per cui standardizzare tutto con un bel nome " Bass modificata" rischia di non eseguire manovre corrette. Se vuole conservare sano il suo cavo orale, le consiglio la lettura di questo mio opuscolo” La bocca” che trova in home page o a questo indirizzo: http://www.dentisti-italia.it/dentista/igiene-e-prevenzione/la-bocca.php ------- ruffonidiego@virgilio.it
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile signore, quanto detto più sopra, dall'ottimo dott Petti è veramente completo e non so aggiungere altro. Cordialità

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.le Sig. Giordano, per non andare fuori tema la risposta è che non esiste tecnica di spazzolamento migliore di quella di Bass modificata. Poi possiamo utilizzare compresse rivelatrici di placca che evidenziano le zone dove lo spazolamento è stato inefficace; inoltre si possono usare spazzolini elettrici, ormai ritenuti dalla letteratura efficaci, naturalmente se vengono utilizzati nel modo corretto. Per quanto riguarda la superficie occlusale con solchi profondi, non esistono solchi tanto profondi da non poter essere puliti se la tecnica di spazzolamento è corretta. I solchi con carie secca possono essere trattati con terapia conservativa. Cosa fondamentale riconosciuta dalla letteratura è l'utilizzo di uno spazzolino morbido, perchè? motivo molto semplice: non creiamo abrasioni dello smalto e non danneggiamo la gengiva nel caso che la tecnica non sia eseguita correttamente.Saluti Dr. Erminio Casalini
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Erminio Casalini
Modena (MO)
Valsamoggia (BO)