Domanda di Igiene e Prevenzione

Risposte pubblicate: 10

Sono ancora in tempo a prevenire il peggioramento usando dei dentifrici specifici?

Scritto da monica / Pubblicato il
Buongiorno, sono Monica, 31 anni e da circa 5-6 mesi mi sono accorta che il mio dente incisivo destro (ora inizia anche il sinistro) presenta al tatto ed alla vista come un piccolo solco che parte subito sotto la gengiva, dove inizia il dente e termina dopo circa 1 millimetro e mezzo. Se mi tocco il dente si sente come se ci fosse uno scalino e inoltre allo specchio noto delle striature di smalto più chiare..cosa posso fare per ovviare? sono ancora in tempo a prevenire il peggioramento usando dei dentifrici specifici? cosa potreste consigliarmi per iniziare? grazie mille per un cortese riscontro in merito. Cari saluti
Sig. Monica, nessun dentifricio sostituisce la corretta visita odontoiatrica semestrale e non tutti i dentifrici sono indicati. Le consiglio una visita e poi sarà valutata la corretta cura.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Monica, probabilmente si è verificata una leggera recessione della gengiva tanto da avvertire al tatto lo "scalino" di cui parla. Potrebbe essere dovuto ad uno spazzolamento incongruo. Sicuramente il suo dentista con accurata visita ed una giusta anamnesi le saprà dare tutte le spiegazioni. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Personalmente non credo a ciò che afferma la pubblicità in merito alle caratteristiche di certi dentifrici, o meglio lo farò dopo che una ricerca scientifica seria abbia confermato la reclame. Detto questo, credo che una risposta univoca e seria la potrà avere solo dopo che un dentista abbia visitato la sua bocca. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gengivite e Curettage e Scaling per curarla. Da Poster della Dr.ssa Claudia Petti e del Dr. Gustavo Petti Parodontologi di Cagliari
Cara Signora Monica, stia tranquilla e serena, non dovrebbe essere niente di grave ma solamente o una piccola recessione gengivale o una erosione dello smalto o entrambe o una Gengivite data la giovane età non penserei ad una Parodontite ma rileverei ugualmente con un sondaggio parodontale l'eventuale presenza di tasche parodontali che ne sono la "spia". Una visita dal Dentista dirimerà ogni dubbio e se il caso farà impostare una terapia adeguata! Sono "sciocchezze" tranquillissima, s e lo fossero perchè io non la vedo e quindi vado a "naso"! Per l'igiene orale ricordi che non è il dentifricio che pulisce i denti ma l'azione meccanica dello spazzolino e spero di farle cosa gradita spiegandole come si puliscono i danti a casa. Per lo Spazzolamento dei denti non esiste niente di meglio del normalissimo spazzolino manuale, per l'igiene orale,ci sono delle pasticche colorate da sciogliere in bocca che evidenziano col loro colore la placca batterica non rimossa dallo spazzolino,spazzolino che deve essere in setole artificiali, a testa medio piccola, duro, e usato con la cosiddetta tecnica di Bass modificata,ossia orientato verso le gengive a 45° e usato con movimenti di rotazione, vibrazione e verticali che terminano con un movimento circolare deciso.è bene usare degli idropulsori che completano l'opera di igiene domiciliare e il filo interdentale, presentando nello spazio interdentale sempre una nuova parte mai usata ed abbracciando il dente come per lucidarlo! Infine esistono degli scovolini per chi avesse spazi interdentali un po' più larghi e lo spazzolino piatto per pulire il dorso della lingua che è grande ricettacolo di placca batterica e quindi di microbi. Detto questo se poi uno è "diversamente abile" o affetto da pigrizia immane, va bene anche lo spazzolini elettrico usato però come da istruzioni allegate! Stia tranquilla, non ha niente di eccezionale ma solo normalissima Routine! Ma il suo Dentista non gliele spiega queste cose? Le lascio un poster con una Gengivite curata con un Curettage e Scaling. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia,Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Salve Monica. sicuramente uno spazzolamento eccessivo sia per forza che per tempo, non può che aumentare il problema di cui parla. Sempre che il suo stato di salute gengivale sia sano e correttamente mantenuto nel tempo. Si rivolga al suo dentista di fiducia. Cordialmente

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Gent.le sig.ra le consiglio una visita di controllo per verificare che si tratti come sembra di recessione gengivale e per valutare le cause ed eventualmente risolverle. Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Alessandra Schiroli
Genova (GE)

Gentile Sig.ra Monica, dalle sue parole sembra che abbia delle recessioni. Non esiste nessun dentifricio specifico. Posso consigliarla di recarsi dal suo dentista che farà una diagnosi e le prospetterà una soluzione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Monica, non è possibile risolvere con un semplice dentifricio. Le consiglio di valutare con il suo dentista il tipo di spazzolino che utilizza (setole troppo dure), la forza applicata dal braccio, lo stato parodontale, ecc. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Monica, le sue parole mi fanno pensare ad una abrasione causata da spazzolamento "troppo violenmto" e non eseguito con le corrette modalità. a livello di dentifricio ne esistono alcuni ad abrasività controllata, ma ciò che più conta è attuare una corretta tecnica di spazzolamento. sul mio sito www.attiliovenerucci.it troverà, a questo proposito, un articolo intitolato "come ci si lava i denti" (credo possa reperirlo anche in questo portale, nella mia pagina personale). si tratta comunque di suggerimenti teorici che non potranno mai sostituire al 100% la "lezione pratica" come quella che, dopo la seduta di igiene orale, viene sempre eseguita (almeno presso il mio studio) e durante la quale le viene fatto provare subito quanto spiegato, fino a che dimostrerà di riuscire a farlo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.le Sig.ra Monica Mi pare di capire che il suo problema sia una recessione gengivale con un solco che dalla corona arriva alla radice, spesso è questo responsabile del piccolo problema gengivale / parodontale che potrebbe (uso il condizionale)avere. Non potendo avere la sfera di cristallo ,Le consiglio una visita odontoiatrica con valutazione accurata del problema, il suo dentista sarà sicuramente in grado di valutare il problema. Cordiali saluti dr.Erminio Casalini

Scritto da Dott. Erminio Casalini
Modena (MO)
Valsamoggia (BO)