Domanda di Igiene e Prevenzione

Risposte pubblicate: 9

Da qualche mese soffro di fastidioso dolore all' incisivo superiore

Scritto da Marco / Pubblicato il
Buongiorno, da qualche mese soffro di fastidioso dolore all' incisivo superiore...il dentista ha detto che è tutto a posto, e l' igienista pure, ma malgrado tutto continuo a sentire fastidio e sento un leggero gonfiore alla congiunzione tra gengiva e labbro. Premetto che mesi addietro ho ricevuto un colpo sotto il naso. Mi sembra che il fastidio aumenti bevendo liquidi freddi.
Se si tratta delle conseguenze di un trauma, potrebbero essere sintomi da valutare bene. Con radiografia e test di vitalità pulpare, possibilmente un test elettrico che quantifica con esattezza la risposta. Naturalmente non si può dire da qui con maggiore competenza se si tratta degli esiti di un trauma..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Marco, se sente un "fastidio doloroso", vuol dire che c'è e bisogna scoprirne la causa. La visita deve essere fatta bene e con competenza, non si può dire che non ha niente se ci sono sintomi soggettivi! Bisogna fare una visita clinica oggettiva del Dente e di quelli vicini, praticamente di tutta la bocca. Percussioni assiali e trasversali, Rx endorali mirate, prove termiche al freddo ed al caldo su quel dente ma anche sugli altri, valutare le gengive e sontare le eventuali tasche parodontali di quel dente e di tutti gli altri, valutare la situazione gnatologica ed occlusale in statica e dinamica e nelle varie disclusioni canine di lateralità e incisive di protrusiva e di relazione centrica di massima retrusione possibile. Bisogna fare una mappatura di tutti i precontatti e tante altre cose. Una buona visita Odontoiatrica richiede circa un'ora di tempo tra visita e colloquio col paziente ed è un atto Medico Odontoiatrico molto complesso e Specialistico! Bisogna valutare gli altri denti perchè esistono dei sintomi, detti sinalgie, che praticamente, per incapacità del nucleo caudato del cervello a cui arrivano tutti gli stimoli dolorosi di una metà della bocca, possono provenire non dal dente in causa ma da denti o parodonto anche lontano. Stia cero che con la visita, se fatta come deve essere fatta si arriva sempre ad una diagnosi certa!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Marco, se ha subito un trauma è importante seguire nel tempo i denti coinvolti per escludere una necrosi che può avvenire anche dopo molti giorni. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Marco, il suo fastidioso dolore all'incisivo superiore è un campanello d'allarme che madre natura, così tanto provvidenziale e perfetta, mette in atto per andare a scoprire la sua genesi prima che intervengano fenomeni cronici e, che, solo temporaneamente, lo fanno passare in secondo piano per poi ripresentarsi con fenomeni acuti ben più gravi e, a volte, con prognosi ben più severe. Le consiglio, pertanto, di affidarsi al suo odontoiatra e di tenere sotto osservazione il dente che ha subito il trauma. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

salve sig. Marco. il fatto che riferisce un fastidio vuol dire che c'è un problema al dente. però come dicono giustamente i colleghi, bisogna valutare nel tempo questo aspetto. perchè potrebbe succedere che il fastidio passi o in seguito alla necrosi del dente o in seguito alla guarigione. quindi l'imperativo è: controlli il dente periodicamente con test di vitalità pulpare. cordialmente.

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Controlli periodicamente la vitalità dei denti sospetti

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Sig. Marco, attenda ancora qualche mese se i sintomi non scompaiono, occorre nuova visita odontoiatrica

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Il miglior medico di ognuno è proprio la persona interessata, perchè la sintomatologia soggettiva è qualcosa che nessuno, al di fuori dell'interessato, può comprendere a pieno. Poi sulla base dei sintomi da lei riferiti si può passare ad approfondimenti diagnostici che vanno dall'ispezione alla palpazione, alla percussione, ai test di vitalità, alle radiografie. Pertanto torni dal collega e richieda una visita più approfondita, sono certo che sarà lieto di aiutarla. Buone feste!!!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Umberto Tersigni
Palermo (PA)

Il dente, dopo un trauma, va monitorato costantemente e controllata la sua vitalità. Va posta anche un'altra attenzione, che il trauma possa aver creato un micro lussamento e spostamento del dente creando un precontatto, tale da creare uno stress da sovraccarico nei movimenti abituali. Saluti

Scritto da Dott. Sandro Compagni
Latina (LT)