Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 7

Ho 51 anni e da circa un anno soffro di un dolore alla mandibola dx

Scritto da lorenzo / Pubblicato il
Gentilissimi professori, ho 51anni e da circa un anno soffro di un dolore alla mandibola dx ho fatto delle lastre di cui vi mando delle foto gentilmente potreste dirmi cosa ne pensate perche' il referto del radiologo e' stato "tutto negativo" ma purtroppo a me fa sempre male in qualunque momento, anche senza masticare. Un ringraziamento anticipato in attesa di una risposta.
Vari tipi di Bite ed Arco Facciale di Trasferimento per lo studio Gnatologico. Da casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo Gnatologo di Cagliari
Caro Signor Lorenzo, ha postato due parti di OPT che focalizzano le due teste dei condili con la cavità glenoide d'articolazione. Senza vedere il resto ma soprattutto senza valutare gnatologicamente con visita clinica la sua patologia, non è possibile rispondere nè fare ipotesi valide e Professionali. Occorre che si faccia visitare da un Dentista Gnatologo e vedrà che risolverà i suoi problemi. Apparentemente e sottolineo apparentemente lo spazio articolare a livello delle articolazioni e differente ma bisogna palparle per rilevare la presenza o no di rumori articolari che si classificano in modo diverso ed hanno un diverso significato. Poi è necessario palpare i masseteri e gli pterigoidei per valutare se fossero in contrattura o no e tanto altro, non ultimo uno studio gnatologico totale e particolareggiato del movimento di bennet con un articolatore a valore medio o addirittura individuale. movimento di Bennet, dicevo, tra il piano sagittale ed il movimento del condilo in lateralità della mandibola che è la fotografia reale della sua patologia! Per esempio, maggiore è il movimento di Bennet e minore è l'altezza delle cuspidi e viceversa, quindi l'occlusione e il rapporto delle cuspidi tra antagonisti e tra di loro, incidono sul movimento di bennet e sulla misurazione dell'angolo che forma con le strutture citate ed in ultima analisi con le patologie del lato lavorante e di quello non lavorante della testa dei condili. Questo movimento di bennet può essere immediato o progressivo a seconda delle patologie presenti o non patologie presenti, ovviamente! Il movimento di lateralità è bene studiarlo anche clinicamente con la palpazione perché è determinato dalla contrazione dello pterigoideo esterno del lato opposto a quello verso cui si sposta la mandibola. Un dolore durante questa palpazione indica una contrattura del muscolo e quindi la presenza di una patologia articolare. Palpazione che va fatta non solo in lateralità ma anche in apertura.Inoltre bisogna rapportare tutto questo al suo sistema neurologico di mediazione chimica durante la veglia ed il sonno, ma il discorso diventerebbe troppo complesso per farlo via web!Solo così si può arrivare ad una corretta diagnosi che porta poi ad una terapia. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Lorenzo, dalle sue poche righe e dalle immagini Rx che ci ha inviato si capisce molto poco del suo problema. Ha fatto una visita da un dentista? Dove avverte esattamente il dolore, dove eventualmente si irradia? Potrebbe definire il suo dolore? (pungente, a scosse, all'apertura della bocca o alla sua chiusura, se aumenta in certe situazioni ecc.). Con solo questi pochi dati posso consigliarle al più presto una visita presso un collega gnatologo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Marco Gabriele Longheu
Milano (MI)

Mi scusi, ma chi le ha prescritto le lastre? ma si è fatto vedere da un dentista? è chiaro che con le lastre non si vede niente. Ma un dentista l'avrebbe comunque indirizzato da uno gnatologo per un bite, invece di autocurarsi e chiedere sul web vada da un dentista

Scritto da Dott. Gianluca Pucci
Roma (RM)

Sig. Lorenzo, sarà il professionista che ha prescritto le RX a darle la corretta risposta, per che lui conosce il su caso clinico.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Una lastra è solo una immagine. Può voler dire tutto oppure niente, lo chieda ad un esperto di ecografia. l'immagine è nulla senza tutto il corteo di nozioni che si apprendono durante l'esecuzione stessa. L'articolazione stessa non spiega poi eventuali discrepanze tra l'inclinazione dei versanti cuspidali e il profilo di curvatura dei condili. Io credo che per prima cosa debba portare la lastra a chi la ha prescritta. Sarà lui eventualmente ad indirizzarla da un collega competente nella disciplina. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig. Lorenzo, non ci descrive in modo approfondito il problema che l’affligge. Pertanto mi sembra difficile dare un parere. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente con solo due lastre, senza altre indicazioni è difficile darle un consiglio, cerchi di essere più preciso e le consiglio un consulto odontoiatrico con una visita gnatologica. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

Sullo stesso argomento