Domanda di Gnatologia

Risposte pubblicate: 10

E' possibile una correzione dei denti a questa età?

Scritto da carmela / Pubblicato il
Salve dottori! Ho quasi 40 anni. Da anni i miei denti non sono allineati come dovrebbero, il sorriso non è simmetrico, ma mai ho avuto problemi di masticazione. Nell'ultimo anno, però alcuni denti si sono addirittura spostati di sede, si sono un poco girati....ma ancora mastico  come meglio possibile. Sono stata dal dentista lo scorso mese, per l'estrazione di un dente del giudizio, per una carie e per la pulizia. Da circa una settimana all'improvviso non riesco più a masticare in modo completo fino a formare il cosiddetto bolo alimentare.... perchè due incisivi storti si toccano subito e i molari non arrivano più. Mi sforzo a mangiare sull'altro lato ma appunto è una forzatura. E' possibile una correzione dei denti a questa età? con quali risultati? Se ancora sono in tempo (purtroppo non ho mai potuto prima!) cosa dovrei subire? portare un apparecchio che posso togliere da sola almeno per poche ore al giorno sarà possibile anche se i tempi di 'guarigione' si allungano? canto e portare l'apparecchio potrebbe modificare il mio linguaggio, non saprei come altro fare, proprio non posso eliminare il canto. Inoltre ho problemi di facili carie e un apparecchio fisso mi impedirebbe una buona pulizia dopo i pasti. Grazie dottori.
Cara Carmela, non ci sono limitazioni di età per gli spostamenti dentari. Come ha potuto vedere lei stessa, ha avuto uno spostamento "spontaneo" dei suoi denti. Bisogna effettuare una diagnosi ortodontica e parodontale per valutare se può essere trattata con apparecchi ortodontici mobili o con mascherine invisibili. La saluto cordialmente

Scritto da Dott. Giuseppe Cerbone
Afragola (NA)

Parodontite e riabilitazione Parodontale Completo In un caso Clinico Complesso. Da casistica riabilitativa completa in casi clinici complessi del Dr. Gustavo Petti di Cagliari
Cara Signora Carmela, se ha dei denti che si spostano velocemente all'età di 39 anni, oltre che a patologie ortodontiche che vanno comunque valutate con esame cefalometrico di semirette di punti ed angoli precisi del suo profilo, valuterei prima attentamente la sua situazione Parodontale e la presenza di tasche parodontali con una prima visita Parodontale e Gnatologica completa con rilievo delle misure delle tasche parodontali in sei punti della gengiva di ogni dente e di tutti i denti, se ci fossero tasche parodontali come è probabile, proseguire con una accurata preparazione parodontale iniziale con curettage e scaling, modelli di studio e Rx endorali complete e una seconda visita parodontale per riprendere tutte le misure delle tasche ed avere quelle reali e fare così una diagnosi sul tipo di Parodontite (ovviamente se ci fosse) ed emettere una Prognosi ed impostare una terapia! Se la Parodontite fosse confermata, prima bisogna curare questa, poi affrontare il problema ortodontico di disgnazia e nel contempo fare una terapia parodontale di mantenimento ed alla fine rivalutare il tutto ed eventualmente rifare alcune terapie parodontali se necessarie! La strada è lunga ma è questa la via da seguire! Legga sul mio profilo "VISITA PARODONTALE", La 'tasca parodontale.... questa sconosciuta!', "parodontite (nozioni di etiopatogenesi, clinica, diagnosi)", Terapia chirurgica della parodontite La Terapia Parodontale, consiste essenzialmente nel ricostruire chirurgicamente ciò che la malattia parodontale ha distrutto. " e tanto altro, ma almeno con queste letture su fa un'idea precisa dei suoi problemi!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Carmela, sui denti oggi possiamo fare miracoli, parli con il suo odontoiatra spiegando motivazione ed esigenze, sicuramente lui troverà le cure più adatte al suo caso.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Carmela, si rivolga ad un dentista con competenza ortodontica e sicuramente verrà trovata una soluzione al suo caso. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Salve, come già anticipato dal collega Petti se i denti si sono mossi così velocemente è possibile che oltre ad un problema ortodontico ci sia un problema del tessuto di sostegno degli elementi dentari. Cordialmente

Scritto da Dott. Francesco Fusaro
Torino (TO)
AOSTA (AO)

Vada da un ortodonzista

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Gentile Sig.ra Carmela, a quasi 40 anni i denti non si spostano velocemente. C'è il sospetto che è in atto una malattia parodontale. L'ortodonzia si esegue quando tutti gli altri problemi sono stati risolti. Comunque anche alla sua età si possono raddrizzare i denti. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Cara signora, i denti non si spostano in questo modo se sono nel loro parodonto sano, per cui probabilmente lei soffre di malattia parodontale. E' possibile ancora fare tutto ciò che si vuole, basta solo prendere delle precauzioni in più. Cose che il suo dentista sa sicuramente. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Carmela, la possibilità di ricorrere ad un trattamento ortodontico prescinde dall'età. Escluse eventuali problematiche concomitanti può tranquillamente ricorrere all'applicazione di un apparecchio fisso che, a parte una dolenzia iniziale ed un lieve fastidio, non interferirà con le sue attività quotidiane, come il canto. Per quel che concerne la sua cariorecettività, non aumenterà per la presenza dell'apparecchio se lei migliorerà le pratiche di igiene orale. Una possibile alternativa, che va valutata da ortodontisti specializzati e certificati, è il ricorso all'invisalign. Tornerà a sorridere come prima!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Umberto Tersigni
Palermo (PA)

Cara signora, alla sua età si può agire con ottimi risultati. Il suo dentista valuterà prima lo stato del suo parodonto che deve essere in buona salute prima di una eventuale ortodonzia. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento