Domanda di Gengivectomia

Risposte pubblicate: 5

Uso corretto del Gel dentale al fluoro

Scritto da Andrea / Pubblicato il
Siccome ho letto (anche tra le Vostre risposte) che per denti sensibili o dentina esposta è utile usare gel dentale al fluoro, ma ho anche letto che alla lunga può essere nocivo se utilizzato troppo, potete gentilmente dirmi come si usano questi gel (tipo elmex gel dentale)? In particolare quante volte al giorno/settimana, se con lo spazzolino o con il polpastrello, se lasciarlo agire parecchi minuti o tutta la notte, ... Grazie per la disponibilità
Gentile Signor Andrea, il gel di cui parla è consigliato per la profilassi della carie, ma può risultare utile anche per la sensibilità dentale: per quest'ultima è più indicato un dentifrico specifico, di facile reperibilità in commercio da usare fino alla scomparsa della sintomatologia. La tossicità del prodotto che ha citato è dovuta alla presenza del fluoro in alta concentrazione, che potrebbe provocare un'intossicazione: basta massaggiare i denti con lo spazzolino per 3-4 minuti non + di 2 volte alla settimana. Vorrei precisare che la sensibilità dentale non va sottovalutata (carie, malattia parodontale): è sempre consigliabile rivolgersi al proprio dentista, per un esame dei tessuti gengivali e dentali: se il dentifricio non dovesse risolverle il problema, vi sono diverse terapie da eseguire in studio.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Cataldo Palomba
Taranto (TA)

Sig.Andrea, la sensibilità dentale può essere data da più fattori, meglio visita odontoiatrica con diagnosi e poi le giuste terapie. Sconsiglio il fai da te, perché può nascondere delle patologie in atto, che possono sfociare a delle condizioni irreversibili.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Andrea, rivolgiti al tuo dentista che sicuramente ti proporra' lo schema migliore per la tua problematica. Potrebbe essere indicato un trattamento professionale con il laser. Cordialmente

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

Egregio Andrea, per sensibilità eccessive io consiglierei una visita dal dentista e delle applicazioni in studio, poi supportate da delle applicazioni domiciliari. Da casa o caso si decide che prodotto usare. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Meglio farsi visitare per escludere complicanze o carie nascoste o magari una retrazione gengivale da paradentosi per es. e comunque come desensibilizzante esistono trattamenti professionali alla poltrona del suo dentista come pure un continuo di applicazioni anche con dentifrici specifici a casa. La cosa migliore è parlarne col suo dentista e vedrà che sicuramente troverà il rimedio più idoneo al caso suo.

Scritto da Dott. Bruno Pacilio
Pontecorvo (FR)