Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 7

Il trauma è forse dovuto all'infiammazione apicale?

Scritto da andrea / Pubblicato il
Spero di riuscire ad essere chiaro nell'esporvi il mio problema: ad inizio ottobre lamento dolore ai denti della mascella sup. sx: sul primo molare (26) c'era una otturazione in amalgama sul secondo (27) una carie nascosta tra molare e dente del giudizio aveva eroso parte del dente (io me ne sono accorto solo 2 settimane prima vedendo sanguinare ma nessun dolore, e nessun avviso dal vecchio dentista nel controllo semestrale 2mesi prima, tanto che ho deciso di cambiare). Dopo l'otturazione rifatta in pasta bianca (non so come si chiama!) sentivo il dente molto alto ma non risultavano precontatti o altro. Inoltre mi sentivo i denti precedenti fare pressione verso gli incisivi. Dopo una settimana sembra affievolire. In seguito alla devitalizzazione necessaria sul secondo molare (2a seduta) mi si ripresenta la spiacevole sensazione dello "spostamento"in avanti di premolari e canino. Alla3a seduta il nuovo dentista si accorge che uno dei 3 canali (radice palatale) ha ancora piccole tracce di nervo e sanguina. Asporta i residui, deterge con disinfettante e amuchina(possibile?!?) e decide di richiudere provvisoriamente mettendo un batuffolo di ovatta con disinfettante prescrivendomi altri 3giorni di antibiotici augmentin (avevo fatto già 2 giorni prima della devitalizzazione) nell'attesa che l'infiammazione apicale si calmi. 4a seduta: il dolore di premolare e canino continua, adesso alla forte pressione questi due denti mi fanno male (non noto particolare sensibilità a caldo o freddo ma il canino è più sensibile alla pressione e al picchiettio dell'unghia ad esempio) il dentista mi riapre e controlla: infila un sottile cono di carta assorbente x controllare i canali e io salto letteralmente dalla sedia!ora sono i due canali al lato della guancia ad essere infiammati, il canale interno non dà problemi. richude e ricominciamo con augmentin e nei casi in cui il dolore si infittisce qualche aulin o antidolorifico simile (oki ecc...). Intanto il dolore ai premolari e il canino persistono anzi quest'ultimo mi preoccupa data la sensibilità alla pressione, dandomi quasi la sensazione che essi siano addormentati! Noto anche una sorta di precontatto nella chiusura di questi 3denti della mascella...ma il percorso di cura che sta facendo il mio nuovo dentista è corretto? in tutto questo è stata fatta solo una radiografia di tutta la dentatura prima di cominciare il lavoro, non ne dovrei fare altre x controllare i canali? e questa pressione che spinge in avanti i premolari e il canino verso gli incisivi cos'è?? il trauma dovuto all'infiammazione apicale come dice il dentista?...spero di essermi espresso nel modo corretto! grazie per l'attenzione dedicatami!!!
Sig. Andrea, mi descrive una situazione complessa da giudicare, senza radiografie. Probabilmente il suo odontoiatra utilizza un rivelatore d'apice elettronico, ma penso che in questo caso siano consigliate delle rx endorali e una giusta diagnosi con valutazione dei carichi occlusali. É' sicuro che si tratti di un vero dentista? Veda: http://application.fnomceo.it/Fnomceo/public/ricercaProfessionisti.ot  .
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile paziente anche se la sua descrizione è stata molto meticolosa risulta difficile esprimere un parere sulla bontà o meno del trattamento che le stanno facendo. Credo che sia fondamentale vedere almeno la radiografia di partenza. Per quanto poi riguarda la persistenza del dolore condivido con Lei l'opportunità di fare un ulteriore controllo radiografico con una rx endorale non con una ortopantomografia. Personalmente non mi piace usare il rilevatore d'apice. Se ci riesce,  spedisca online le radiografie che ha. La saluto.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Giudice
Salerno (SA)

Se è presente ancora il dente del giudizio, e lei continua ad avvertire questa sensazione di pressione in direzione mesiale a carico del canino e premolare, valuti la eventuale possibilità di doverlo estrarre. E' cmq consigliabile una ulteriore indagine radiografica, per un necessario approfondimento. Cordialmente.

Scritto da Prof. Attilio Menduni De Rossi
Castellammare di Stabia (NA)

Sig. Andrea, è difficile dare un giudizio sull'operato del collega in questione, senza visionare radiografie che ci fanno comprendere: l'anatomia delle radici, alterazioni apicali, presenza di un ottavo non erotto, etc. Per cui non sono in grado di darle una risposta.

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Caro Andrea, ascoltami cambia "dentista"... Mi associo pienamente al quesito del collega Dott. Diego Ruffoni.. Un abbraccio

Scritto da Dott. Vincenzo Bifaro
Giugliano in Campania (NA)

Gentile paziente, La situazione da Lei meticolosamente descritta si presta a troppe interpretazioni che vanno da un preesistente problema (compressione da dente del giudizio) ad una sinusite concomitante o indotta (da cui la parestesia della zona), da una periodontite da farmaci ad una lesione delle radici. Troppo vaga senza una radiografia diagnosticamente dirimente. Auguri.

Scritto da Dott. Giuseppe Scandale
Roseto degli Abruzzi (TE)

Chiaramente è difficile esprimere un parere sulla situazione clinica e sulla relativa terapia senza poter valutare clinicamente e con le radiografie. Sicuramente prima, durante e dopo le terapie canalari o devitalizzazioni sono necessarie le radiografie endirali di controllo

Scritto da Dott. Dario Spinelli
Bari (BA)