Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 5

E' possibile che l'unica soluzione sia l'estrazione del dente?

Scritto da MARIA / Pubblicato il
Buongiorno, ho trattato un molare con devitalizzazione dei canali dentali, inserimento di perni, capsula prima provvisoria e poi definitiva, tutto questo avveniva nell'arco di 12 mesi. Dopo 2 anni e mezzo, il dente presenta un'infezione cronica, che è stata già trattata chirurgicamente con asportazione. Ad un mese dall'intervento risulta tuttora presente l'infezione che sembra si sia spostata da una parte all'altra del dente. Il dentista che ha effettuato il primo lavoro propone ora come soluzione l'asportazione del dente ed inserimento di impianto e nuova capsula, prima provvisoria e poi definitiva, il tutto da rifare nell'arco di 1 anno con pagamento di all'incirca € 2.000, più o meno come il costo del primo trattamento. La domanda è questa: è possibile, che l'unica soluzione sia l'estrazione del dente? E decidendo di fare l'impianto non potrei chiedere uno sconto, avendo già sborsato € 1.800 per il primo trattamento? Grazie in anticipo
Quando c'è il fallimento di una terapia endodontica, abitualmente, si fa ritrattamento, se fallisce: chirurgia, ultima spiaggia l'estrazione. Dirle cosa fare via web è alquanto azzardato. Concordi con il suo curante trattamento e preventivo, lo sconto può chiederlo male che va non glielo accorda.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Maria, si può chiedere di tutto, ma non pretendere, perchè chi lavora deve essere retribuito. Parli con il suo odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile paziente, ha detto bene il dr. Del Deo. Una devitalizzazione può fallire, anche dai migliori professionisti. Non posso, in mancanza di dati oggettivi, esprimersi sul fatto che sia possibile un ritrattamento o che non resti altra strada dall'estrazione. Parli apertamente e sinceramente con il suo dentista per l'aspetto economico della vicenda. Se ci tiene a lei come paziente, e se vuole mantenere con lei un buon rapporto umano, le verrà "salomonicamente" incontro. Se non lo farà... Lei non è obbligata a risceglierlo come dentista di riferimento.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

La vicenda del suo dente è evenienza possibile e nelle cure se ben eseguite non c'è obbligazione di risultati normalmente in questi casi è prassi comunque praticare sconti più o meno consistenti se il fallimento delle cure è a breve termine. Quindi lo chieda ricordando che non può pretenderlo. Altra sarebbe la situazione se il fallimento fosse conseguente ad errori del medico.

Scritto da Dott. Paolo Gilardini
Ivrea (TO)

Gentile signora Maria bisogna premettere che il suo dentista abbia fatto tutto bene e che non ci si ritrovi di fronte ad un intervento suggerito dall'incapacità di risolvere con un corretto intevento di chirurgia endodontica il suo problema. Perchè prima di accettare il piano di trattamento proposto, magari perfettamente corretto,non si toglie il dubbio di poterlo tenere questo molare? Si faccia visitare da un abile endodontista che le saprà dire se il dente deve essere estratto davvero. Se così dovesse essere allora il suo dentista, incolpevole,a vrà senza dubbio un occhio di riguardo come tutti noi avremmo nei confronti di pazienti sfortunati ma fedeli.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia