Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 5

Per devitalizzare un dente e' vero che bisogna sentire fastidio sia al caldo che freddo?

Scritto da Daniela / Pubblicato il
Salve e scusate se vi disturbo sempre, con le mie domande, ma per devitalizzare un dente e vero che bisogna sentire fastidio sia al caldo che al freddo? Se e' sensibile solo al freddo si devitalizza? Grazie
Sig.ra Daniela, devitalizzare significa togliere la vitalità, un dente è definito vitale, quando reagisce agli stimoli termici. L'indicazione alla devitalizzazione non è dettata solo dai sintomi, ma anche dal livello di compromissione della camera pulpare del dente.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Buongiorno, come dice il collega, togliere vitalità ad un dente è un'operazione da fare il meno possibile! Solo quando le condizioni di salute della corona sono state danneggiate gravemente dalla carie è indicato farlo. E' sconsigliabile effettuarlo a causa della sensibilità dentale al caldo e freddo a meno che siano presenti anche problemi di tipo parodontale. Valuti con il suo dentista eventuali altri sistemi per ridurre la sensibilità al freddo.

Scritto da Dott. Fabrizio Andolfi
Givoletto (TO)

La scelta da parte del dentista di devitalizzare o meno un dente dipende da un insieme di aspetti clinici che si possono presentare all'atto della cura. Il paziente non ha grandi chance di influenzare questa decisione, nel senso che difficilmente un dentista entra in una fase di negoziazione col paziente, perchè potrebbe darsi che se non procede, sottopone il paziente a notevoli sofferenze per non averlo fatto. Poi ci sono dentisti meno propensi alla devitalizzazione, che cercano ad ogni costo di mantenere la vitalità del dente, caso per caso, a seconda delle mille situazioni che si possono presentare, ma in questi casi il paziente deve essere molto vigile e d'accordo a tentare di seguire quella strada, con tutti gli inconvenienti che si possono presentare (sofferenze). Quindi in sostanza, se sono riuscito ad interpretare la tua domanda Daniela, non c'è una regola cui il paziente si può affidare che dice quando un dente va devitalizzato o no..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Signora Daniela, la sola sensibilità agli stimoli termici non è assolutamente un'indicazione alla terapia endodontica che si pratica in presenza di gravi compromissione dei tessuti dentari(carie destruente).

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Daniela...un semplice esame che si chiama di stimolazione termica serve per capire tante cose cliniche...ma la valutazione del dentista per devitalizzare si basa su tante altre cose complesse...per arrivare ad una diagnosi, ricordando che un dente devitalizzato non è un dente morto ma è un dente vivo e non vitale...mentre il dente sano normale è un dente vivo e vitale: si saggia la risposta del dente ad un liquido che abbassa la temperatura istantaneamente a qualche grado sotto zero...dai 37 gradi che abbiamo in bocca...a -4 , il dente risponde con un dolore immediato: 1- se dura qualche secondo...il processo è reversibile e si aspetta, 2- se dura molti minuti, il dente è in Pulpite e bisogna devitalizzarlo subito. 3- Se non risponde al dolore vuol dire che il dente è in necrosi, è morto per infezione e bisogna devitalizzarlo in un modo particolare subito sotto protezione antibiotica! 4- Se non risponde al freddo ma risponde allo stimolo con "guttaperca" molto calda, allora significa che il dente è in necrosi, ma non completa..qualche zona di polpa vicino all'apice è ancora vitale (si chiama sintomatologia radicolare della polpa) e il dente và devitalizzato...Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia