Domanda di Bite

Risposte pubblicate: 7

Esiste una tecnica in grado di riequilibrare la postura con l'uso di un bite?

Scritto da Fabrizio / Pubblicato il
Salve, mi chiamo Fabrizio, ho 30 anni e vivo a Maddaloni(CE). Sono più di 10 anni che i muscoli del collo mi tirano e i sintomi piu frequenti sono:dolore, a volte anche atroce, nella fascia sinistra della cervicale, mal di testa frequenti, le mani di notte si addormentano e lievi vertigini. In questi 10 anni ho fatto tutti gli esami possibili:risonanza magnetica della cervicale, radiografia della cervicale e scintografia, ma non c'è stato niente di rilevante.Ho fatto tanta fisioterapia, sono stato dal chiropratico, ho fatto il laser, l'agopuntura, ecc, ma il dolore è sempre li. Ultimamente sono stato in un centro dove mi han detto che il mio dolore puo essere causato dal fatto che il mio corpo non è allineato e di conseguenza ci sono i muscoli del collo che tirano e mi portano: il dolore al collo, mal di testa, le mani che si addormentano di notte ecc. Il centro si trova ad Avellino e si chiama centri studi riabilitazione cvm.Il mio caso puo esser e risolto solo usando un bite riabilitativo che sfrutti la riabilitazione cvm ((Cranio-Vertebro-Mandibolare). Se vuole, può trovare su google "riabilitazione cvm", per saperne di più. Ora la domanda che mi pongo è se esiste una tecnica in grado di allineare le persone usando un bite riabilitativo, e se esiste, è una soluzione utile al mio caso. La ringrazio in anticipo per il suo interessamente per il mio problema.
Visita Gnatologica con Arco Facciale di Trasferimento
Caro Signor Fabrizio...lei fa una domanda da "un milione di euro"... anzitutto lasci che le esprima la mia comprensione per tutte le sofferenze che sta vivendo da tempo... le cause, per darle una risposta professionale e corretta ... possono essere molteplici... è vero che una malocclusione può causare patologie discendenti con alterazioni della postura che si possono correggere riequilibrando l'occlusione stessa ed il Bite è uno dei mezzi (badi uno dei mezzi...non la "panacea")...ma... è anche vero il contrario ...ossia che patologie a livelli bassi dello scheletro, piedi, anche, vertebre...possano portare ad una patologia ascendente con alterazioni della postura che causano l'insorgere di una malocclusione... ed è vero anche che tutto il "distretto cervico-dorsale di per sè in prima causa possa essere il punto di partenza di tutto... quindi ciò premesso le spiego: la specialità che si occupa di questi problemi è La GNATOLOGIA: essa studia la "complessità dei problemi che stanno dietro la semplice parola "malocclusione"...si possono avere nelle arcate per cause varie locali o neuromuscolari o di patologie della Articolazione Temporo Mandibolare (che però possono essere oltre che primarie anche secondarie alla malocclusione stessa)... spostamenti degli altri denti, quindi precontatti nelle varie disclusioni delle arcate con conseguenti traumi d’occlusione ed una "malocclusione" ossia ha denti in trauma d’occlusione...(tutte situazioni che possono, deviando la colonna vertebrale, alterare la Postura!!!): aggiungo solo che i fattori che determinano la Postura di una persona sia statica che dinamica e quindi anche nella corsa sono diversi: l'apparato Cocleare dell'Orecchio...(che determina la capacità di stare in equilibrio...ovviamente in relazione coi rispettivi centri cerebrali . Il sintomo è la vertigine e il senso di caduta ..L’ACUFENE), gli occhi e il loro movimento e i rispettivi centri cerebrali, l'apparato stomatognatico in senso lato (Occlusione ...ossia il modo di chiusura della bocca e dei rapporti statici e dinamici dei denti fra di loro e tra quelli dell'arcata opposta. le Articolazione Temporo Mandibolari e tutto il sistema neuro muscolare che "comanda" queste strutture)...Oltre la Gnatologia di pertinenza del Dentista Gnatologo ma anche dell'Ortodonzista, ci sono sistemi sofisticati per lo studio della postura: La Chinesiologia, la Pedana Baropodometrica dinamica computerizzata (che studia il carico della pianta dei piedi statico e dinamico), il Posturometro per determinare se c'è una asimmetria tra le due metà del dorso. Tutto questo fanno gli studiosi della Postura tra cui gli Gnatologi, gli ortodontisti, gli Ortopedici, gli Ortopedici del Rachide ... Una visita osteopatica e fisiatrica alla muscolatura del bacino in particolare del M.Psoas sarebbe molto utile..perché è uno dei primi muscoli a "saltare" in una patologia lombosacrale in cui sia coinvolta la postura sia che essa sia discendente ossia a partenza da una malocclusione sia che essa sia ascendente ossia a partenza dagli arti inferiori, appoggio della pianta dei piedi, anche o colonna lombo sacrale. ha Bisogno di UN ECCELLENTE GNATOLOGO e di un altrettanto ECCELLENTE Posturologo che sia anche osteopata e fisiatra e collabori con lo Gnatologo ( Questo le dico perchè è mia prassi fare così in Gnatologia!!!) Le ho spiegato perchè...non entro nel merito delle terapie delle singole tre specialità...perchè senza averla visitata non è possibile ...infine ci sono terapie ... di riabilitazione neuro muscolo-occlusale. Il trattamento delle disfunzioni masticatorie sia come concetto statico che soprattutto dinamico necessita un approccio diagnostico differente nelle varie patologie che ne possono essere causa! Il discorso è molto "sottile" sfuma nella filosofia delle disfunzioni neuro muscolari , occlusali e della Articolazione Temporo Mandibolare e non lo si può spiegare in due parole tra l’altro consigliandola su cosa sia meglio senza averla visitata clinicamente studiandone il caso di persona. Sappia che in ogni caso... il Bite Plane deve essere ben realizzato da persona competente ... sembra una "sciocchezza" ma non lo è...anzitutto è buona regola posizionarlo sulla arcata superiore che è l'unica arcata FISSA perchè solidale con la base cranica...poi devono essere studiati i piani inclinati in gradi rispetto al piano occlusale e deve essere valutato lo spessore con cui farlo ...ossia di quanto deve impedire la chiusura della arcata inferiore...è la mandibola che deve in continuazione cercare una chiusura che non può trovare col bite...così si riposa tutto il complesso sistema neuro muscolare e le articolazioni temporo mandibolari... il cervello...per così dire...in questo modo dimentica la posizione errata patologica memoriata da esso e si può trovare anche così...la nuova posizione della mandibola...quella "buona"..."corretta"...il bite infatti può essere terapeutico sintomatico...e diagnostico...una volta trovata la nuova posizione della mandibola si eseguono dei rilievi clinici che permettono di impostare una terapia !!! MI occupo di Gnatologia oltre che di Parodopntologia da oltre 33 anni...mi creda occorre che si rivolga ad un Dentista Gnatologo molto esperto! Solo se è fattibile può servire un bite per una terapia unicamente sintomatica e/o diagnostica .per dirle qualcosa di certo ossia fare una DIAGNOSI e PROGRAMMARE UNA TERAPIA bisognerebbe vederla Clinicamente questo lunghissimo discorso che spero non l’abbia tediata è per spiegarle e farle capire che le patologie dell’apparato stomatognatico (La BOCCA NEL SUO INTERO) sono complesse e richiedono CULTURA, INTELLIGENZA E CAPACITA' CLINICA OLTRE CHE TERAPEUTICA!!! cordialmente suo Gustavo Petti Gnatologo e Parodontologo in Cagliari e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.Fabrizio, forse un bite diagnostico poteva essere applicato anche qualche anno prima, vista la sintomatologia da lei dichiarata. Il bite difficilmente riallinea, ma può compensare uno squilibrio conquistando dei benefici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Meglio di come ha risposto il dr. Petti è impossibile rispondere. Diciamo che i disturbi descritti sono compatibili con una disfunzione cranio-mandibolare (quelli della mia scuola la chiamano così). E si potrebbe forse curare con un byte. C'è un tipo di specialista che, oltre al dentista gnatologo, potrebbe aiutare nella diagnosi, in collaborazione col dentista, ed è l'osteopata. Molto difficile trovarne uno bravo, ma è non-invasivo e lui può capire se dipende dai denti. Non dico assolutamente che questo viene prima o al posto del dentista, ma due pareri in collaborazione, aiutano..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente le consiglio di valutare come trattamento iniziale un position trainer chiamato TMJ, da molto tempo tutta l'odontostomatologia cerca di capire perche' talvolta lievissime discrepanze dentali possono determinare sconvolgimenti notevoli del quadro sintomatologico del paziente, mentre in altri con deviazioni allucinanti del quadro gnatologico non si evidenzino sintomi particolari. Il sistema nervoso centrale potrebbe fungere da mediatore??..Ancora oggi non vi e'accordo su quale sia esattamente l'origine di tutto cio', la based evidence non e' cosi' certa in questi casi. Anche la proliferazione di moltissimi trattamenti alternativi puo' dare certamente l'idea di ciò. Attualmente preferisco utilizzare TMJ per portare sollievo immediato al paziente riducendo la sua sintomatologia, resettando la componente neuromuscolare, e solo in seconda istanza eventualmente rivalutare il quadro dentale. Può trovare traccia di questa impostazione eventualmente su  www.myoresearch.com.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianfranco Paolini
Milano (MI)

Il bite può riallineare il corpo se la causa primaria dello squilibrio è l'occlusione. O c'è una maloclusione anche minima che devia la mandibola o la mandibola pur centrata non corrisponde alle esigenze posturali. Approfondisca sull'allineamento tra atlante ed occipite digiti il D.O. Giovanni Turchetti e mi faccia sapere. Saluti

Scritto da Dott. Massimiliano Trubiani
Roma (RM)

Non esiste una "TECNICA" in grado di risolvere i suoi problemi. Esistono però delle "PERSONE" in grado di risolvere i suoi problemi, se riescono a capirne l'origine e trovare il giusto rimedio. Il fatto è che queste persone usano spessissimo tecniche diverse, non confrontabili fra loro. Cerchi quindi una PERSONA, uno gnatologo serio e preparato, non una tecnica.

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Se sente tirare i muscoli molto probabilmente rientra in quel gruppo di paz. con sintomatologia muscolo-tensiva dove io consiglio subito l'applicazione di un bite notturno eseguito correttamente previa registrazione in arco facciale dei modelli e trovare soprattutto la Reference Position cioè quella posizione di riferimento quando il condilo si trova nella posizione più alta e più mediana ma non necessariamente più retrusa; in pratica in questa posizione i tessuti dell'articolazione non sono caricati. Il bite va costruito nella parte inferiore e non superiore, secondo una serie di accorgimenti e i primi giorni va controllato per dare contatti bilanciati e simmetrici bilaterali...dopo qualche giorno il paz. sta decisamente meglio. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Vincenzo Zuccaro
Sannicandro di Bari (BA)