Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 9

Protesi mobile e bruciore insopportabile

Scritto da Anna / Pubblicato il
Buongiorno, scrivo per avere un consiglio perché non sappiamo più dove sbattere la testa. Mia madre, oramai completamente senza denti (palato superiore) da quasi un anno, si è rivolta ad un dentista per avere una protesi mobile. Purtroppo non si è ancora riusciti a trovare una soluzione: la protesi le causa un bruciore fortissimo alla bocca, al palato e alla gola e anche delle afte. Tenerla in bocca diventa insopportabile, dopo massimo un’ora la deve assolutamente togliere. Pertanto siamo alla terza protesi e dopo 7 mesi di tentativi mia madre è ancora senza denti. Ora il dentista conosce bene la situazione e a ogni nuova protesi sostiene di utilizzare materiali anallergici. Purtroppo dopo 3 tentativi falliti non siamo ancora riusciti a capire cosa possa essere la causa di questo bruciore insopportabile. Potreste darci una indicazione su come procedere? Grazie
Se i bruciori e disturbi compaiono esclusivamente quando la protesi viene indossata allora vi è un rapporto diretto con la protesi o i suoi materiali ed in tal caso è necessario trovare un'alternativa, nei materiali o nella riabilitazione ( mobile o fissa ) Se sono presenti anche in assenza della protesi si avvalga della consulenza di un collega esperto in patologia orale in quanto potrebbe essere una sindrome della bocca urente o qualche variante. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Intervento di Edlan Mejchar per approfondire il fornice ed aumentare la crsta di appoggio per la protesi rimovibile. Da casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Cara Signora Anna, La protesi totale rimovibile è quanto di più complesso ci sia da fare in Protesi cosiddetta "mobile" e bisogna avere una cultura ed una capacità non comuni. Essa è espressione altissima di cultura odontoiatrica e necessita di una base ossea e gengivale e di profondità di fornice adeguata con rapporti intermascellari adeguati. Se non lo fossero, adeguati, si dovrebbe prima fare chirurgia preprotesica per aumentare il fornice o la gengiva aderente o l'osso. Legga nel mio profilo:"La protesi dentali mobili: miste e rimovibili Excursus su i vari tipi di protesi dentali mobili: miste e rimovibili. Consigli e suggerimenti per i pazienti" e "Approfondimento del fornice"! Le lascio un poster con un intervento "complesso" che aumenta la profondità del fornice, la quantità della gengiva e l'altezza dell'osso, come esempio e che si chiama Intervento di Edlan Mejchar!Intervento che faccio di routine se necessario! Esistono poi tanti metodi clinici per diagnosticare se la patologia allergica è dovuta alla protesi o appunto a inadeguatezza del supporto osseo, di gengiva aderente, di cresta, di fornice, come spiegato sopra. Ci sono tanti altri materiali come il nylon flexite che sono anallergici veramente oltre che comodi e sicuri!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Anna, se i disturbi che riferisce sono dovuti al contatto prolungato con la protesi potrebbe trattarsi di intolleranza verso i componenti resinosi della protesi stessa. Una possibile soluzione potrebbe essere quella di evitare il contatto diretto della mucosa orale con la protesi magari interponendo un cuscinetto facilmente reperibile in qualsiasi farmacia. Potrebbe essere un aiuto. Considerando che ha già effettuato molte prove purtroppo risultate inutili non sarebbe un grave danno provare anche l'utilizzo di cuscinetti. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

La domanda banale che le rivolgo è la seguente: ma avete fatto un test allergenico? e avete provato con una protesi in nylon? E siete sicuri che non si tratti piuttosto di una Bms (bourning mouth syndrome)? La cosiddetta sindrome della bocca urente è patologia non infrequente e caratterizzata proprio dai sintomi da lei descritti e che necessita di un approccio terapeutico di ben altra natura, che solo un patologo orale sa affrontare. Cordialmente

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

Il metacrilato della protesi è in bocca in milioni di persone senza conseguenze. Bisogna essere sicuri che ci sia un rapporto di causa ed effetto univoco e al di sopra di ogni ragionevole dubbio. In questo caso si potrebbe fare una placca metallica in lega cromo cobalto e vedere cosa succede. Gli antichi dentisti usavano anche una placca in oro, ma l'alternativa allora era la vulcanite. Provate così. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Ho il sospetto che possa essere BMS o sindrome della bocca che brucia; se così fosse bisogna percorrere strade completamente diverse! Cordialmente, Gustavo De Felice gusfelix@libero.it

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Dopo la terza protesi, provate a cambiare fonte. E controllate prima che sia un dottore realmente iscritto all'ordine dei medici..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Anna, non esistono materiali completamente anallergici. Se il bruciore compare quando vi è un contatto con la protesi e scompare se non la mette più può essere una allergia. Bisognerebbe chiedere una consulenza con un allergologo. Bisogna anche escludere la sindrome della bocca urente. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Anna, escluderei la BMS perché è una patologia che ha come caratteristica principale, che il paziente riferisce i sintomi ma non sono presenti i segni, da quello che descrive sembrerebbe che ci siano anche i segni. Le consiglio una visita da un odontoiatra che si occupa di patologia orale o invitare il suo odontoiatra ad iscriversi al nostro forum, dove troverà molti colleghi pronti ad aiutarlo.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.