Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 5

Il mio bambino di 7 anni ha un incisivo (dente definitivo) demineralizzato...

Scritto da letizia / Pubblicato il
Buongiorno, il mio bambino di 7 anni ha un incisivo (dente definitivo) demineralizzato, che ha un aspetto ed una forma irregolare sia nel profilo che nella superficie. ll medico che lo segue da un anno circa, mi ha consigliato di fare una ricostruzione per proteggerlo da eventuali carie e da un eventuale sensibilità. Ho consultato un altro pedodonzista che mi ha dato il consiglio opposto, lui non lo toccherebbe ma lo terrebbe solo sotto controllo. Ora non so che fare!
Se vi sono zone povere di smalto o con smalto assente proteggerle è consigliabile evitando che la demineralizzazione ne provochi lesioni cariose. Se invece è solo una questione estetica può essere sicuramente tenuto sotto controllo. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Letizia e più pareri sentirà e più aumenterà la sua confusione! In entrambe le volte è mancata, a quanto sembra e a quanto dice, la Diagnosi! Questa Diagnosi, bistrattata e raramente fatta! Potrebbe essere una infinità di altre cose. Il discorso sarebbe molto lungo perchè bisognerebbe entrare in concetti un pò troppo clinici, scientifici. Direi che anzitutto bisogna partire dal differenziare tutte le diverse etiopatogenesi di discromie. Potrebbe trattarsi di tante patologie banali o serie come Amelogenesi imperfetta la cui diagnosi però deve essere precisa e veritiera perchè va differenziata da tante altre patologie molto più banali come la presenza di pigmenti comuni e rimovibili dal dentista con l'igiene orale. POI, che i pigmenti fissi e rimovibili possono essere dovuti a tante cose e le cause possono essere tante, dalle displasie dello smalto, alle alterazioni cromatiche per patologie batteriche, di miceti (funghi)e tanto altro e la visita comporta tante cose e tante domande. Possono essere solo macchie sui denti. Tutto sta proprio qui. Macchie sui denti. Sono solo macchie causate da fattori estrinseci o intrinseci. Estrinseci come caffeina, teina, ferro (carciofi crudi per esempio). Intrinseci come farmaci, in particolare tetracicline, fluoro in eccesso (fluorosi), e tante altre che compenetrano i prismi dello smalto, la sostanza amorfa interprismatica e si integrano nel suo interno alterandone il colore. Ci sono poi cause iatrogene, per esempio emoraggie non controllate a dovere durante le terapie endodontiche con pigmentazioni interne della camera pulpare e della sostanza amorfa interplasmatica causata dalle varie trasformazioni chimiche dell'emoglobima. Sono però solo macchie, pigmenti che si possono e si devono togliere facilmente. L'errore di fondo di cui parlavo è di credere che le sostanze colorate contenute nei cibi possano "colorare" i denti in modo permanente. Non possono. L'amelogenesi imperfetta è una malattia autosomica dominante, ossia ereditaria e provoca una grave ipoplasia dello smalto. Le dico che esiste un tipo ipocalcifico, uno ipoplastico ed uno ipomaturativo e si forma durante lo stadio a Campana dello sviluppo del dente. Per ognuna di queste e altre non dette patologia, esiste una terapia diversa! Basta fare una diagnosi precisa e reale e sicura per emettere la Prognosi e quindi predisporre la Terapia giusta! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Arrivare dopo il dott.Petti non può che essere ripetitivo. Egli ha la capacità di dire tutto su un argomento ed io ho l'abitudine di leggerlo spesso che mi rinfresco le mie conoscenze. Ma che consiglio le debbo dare? Preferirei scegliere il dentista, che fatta la diagnosi, vuole intervenire. Veda Lei, gentile mamma, se le da maggior fiducia dell'altro. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Letizia, probabilmente non ha ben compreso la versione dei 2 odontoiatri, per cui li metta in contatto tra di loro e vedrà che ne uscirà una sola versione concorde.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sicuramente si può proteggere il dente con delle paste. Provi semmai a mandarci una foto ben fatta

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento