Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 12

Diastemi in bimbo di 5 anni e mezzo

Scritto da maria antonietta / Pubblicato il
Salve, sono la mamma di un bimbo di 5 anni e mezzo, con ancora l'intera dentatura da latte. Premetto che come me, ha un diastema tra gli incisivi superiori e anche quelli inferiori (sia i centrali che i laterali) non sono mai stati perfettamente attaccati. Da non molto tempo però gli si sono formati dei diastemi tra gli incisivi laterali inferiori...mi spiego meglio: incisivi centrali vicini un po rientranti, diastema sia a dx che a sx, incisivi laterali, diastema, canini. La pediatra mi ha detto che è una cosa fisiologica, perchè ha i denti piccolini e la mandibola è cresciuta. Voi cosa ne pensate? Mi devo preoccupare? Cordiali saluti
Sono d'accordo con la pediatra. La presenza di diastemi in dentatura decidua non si riproporrà necessariamente in quella permanente. Comunque uno sguardo all'ortodontista non sarebbe male. E' già ora di farlo vedere

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Signora, preoccuparsi forse è troppo...utile senz'altro una visita odontoiatrica-ortodontica per scongiurare presenza di carie, valutare l'igiene, la masticazione...

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Esempio di terapia ortodontica
Cara Signora Maria Antonietta....un bimbo, anche il più sano, deve sempre fare nei primi mesi o nei primi anni ona visitina dal Dentista Pedodontista-Ortodontista per scoprire anomalie dento scheletriche importanti, perchè molte terapie si devono iniziare proprio intorno se non prima del 5 anni ...come le disgnazie di terza classe scheletrica....terapia ortopedica di avanzamento del mascellare è molto più efficace prima che avvenga la "saldatura" delle suture ossee pterigo-mascellari processo che avviene intorno ai 7 anni circa e anche prima... quindi un progenismo va corretto di regola prima dei 5 anni. In un certo altro senso a seconda della reale patologia di terza classe ... che dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato ceck up ortodontico ... in un certo altro senso dicevo ci sono anche possibilità di intervenire solo ortodonticamente per esempio con la maschera di Delaire con cui si ottiene un avanzamento del mascellare superiore con trazioni elastiche posizionate tra un arco intraorale ed una apparecchiatura extraorale....o con le SIM (Elastii interni tra arcate dentarie)...ma stiamo "filosofeggiando"...bisogna solo visitare il bambino per rispondere adeguatamente!...
in particolari quelle ortopediche scheletriche....la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato ceck up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica ... .....Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Antonietta, la presenza di diastemi nella dentizione decidua è un evento normalissimo in quanto i dentini da latte, come d'altronde anche quelli permanenti, non si accrescono durante la crescita a differenza delle ossa mascellari e, pertanto, si viene a creare questo spazio detto appunto "diastema dei primati". Man mano che ci si avvia alla dentatura permanente (6- 12 anni) tali spazi dovrebbero chiudersi in quanto i denti permanenti hanno una larghezza mesio-distale maggiore dei denti che li hanno preceduti in modo tale da compensare i diastemi venutosi a creare durante la dentizione decidua. Il fatto, poi, che anche Lei abbia dei diastemi fra i denti non vuol dire che dovrà averli necessariamente anche il suo bimbo ma, comunque, sarebbe opportuna una consulenza da un pedodontista e che si occupi anche di ortodonzia. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile signora la sua pediatra ha perfettamente ragione dandole una giusta risposta. Le faccia i complimenti

Scritto da Dott. Luigi Pesce
Castel San Lorenzo (SA)

Sig. Maria, sono in perfetto accordo con la competente risposta del Dott. Aldo Santomauro.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Complimenti alla Pediatra. Signora Maria stia tranquilla i denti da latte (decidui) son sempre sotto dimensionati a differenza dei permanenti i quali di norma andranno a chiudere nella loro dimensione i diastemi. Comunque sia, faccia fare una visita da un collega pedodontista. Cordialmente

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Non deve preoccuparsi perché come le ha detto il suo pediatra è l'osso che cresce ed è un bene che ci siano i diastemi per prepararsi meglio alla muta. Saluti

Scritto da Dott. Sandro Compagni
Latina (LT)

Gentile signora, i diastemi a questa età sono un bene perchè è più probabile che la dentatura permanente non avrà problemi di spazio. Può intanto farlo visitare da un ortodontista. Cordialmente E.Spagnoli

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

La cosa migliore è fare una visita da un medico o odontoiatra specialista in ortodonzia che valuterà la presenza eventuale di malocclusioni e/o per esempio la presenza di frenuli ipertrofici l'età è giusta.. saluti

Scritto da Dott. Leopoldo Maini
Rovereto (TN)

Sullo stesso argomento