Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 8

Mia figlia di 17 mesi ad oggi non ha nemmeno un dentino

Scritto da marina / Pubblicato il
Gentilissimi, sono una mamma preoccupata per la propria bimba, domani compirà 17 mesi ( 16 corretti perchè è nata prematura di 1 mese) e ad oggi non ha nemmeno un dentino! E' una bimba sana, nata a 35 settimane e 3 gg e nemmeno 1 gg di incubatrice o tin, cresce regolarmente...cammina, parla...ma denti zero! Dai 12 mesi circa si intravede in mezzo alle gengive del bianco in trasparenza sia all'arcata superiore che inferiore ed inoltre su entrambe è presente il "calco" dei denti..ma di fatto mancano! Il mio pediatra è fiducioso ed asserisce che suo figlio ha messo il primo dente a 19 mesi, quindi mi suggerisce di pazientare che prima o poi usciranno..io pero' non riesco ad essere tranquilla e temo sempre il peggio. Cosa ne pensate? Cosa mi suggerite di fare? Grazie in anticipo, Marina.
Gentile Signora Marina, buongiorno. Senza Visita Clinica ed eventualmente Radiologica è impossibile Risponderle con Professionalità. Tuttavia , stando alla Sua scrupolosa descrizione ("impronte" dentini "bianco" che si intravvede sotto le mucose gengivali), starei molto serena e tranquilla perché i dentini, a quanto sembra, ci sono e forse non erompono per la presenza di una Gengiva molto fibrosa e/o ipertrofica. Basterebbe fare una piccola incisione nel punto di eruzione e i denti decidui eromperebbero velocemente (ma solo con conferma clinica) :) Non si preoccupi è "cosa da poco" ed " indolore" con una anestesia appropriata (applicazione di spray molto freddo e gran velocità manuale dell'operatore!). Senza aghi! ;) A 16 mesi dovrebbero essere erotti gli incisivi centrali e laterali e i primi molarini decidui (se le impronte fossero in loro corrispondenza, sarebbe confermata questo "Sospetto Diagnostico"! Il Canino erompe tra i 15 e i 20 mesi ed il secondo molarino deciduo, tra i 15 ed i 30 mesi, più o meno! Porti la Sua bimba da un Dentista, meglio se Pedodontista. Tra l'altro valuterà tanti parametri importanti come abitudini ed atteggiamenti viziati, postura della lingua, presenza di adenoidi, di palato Ogivale, di Respirazione Orale, di Apnee Notturne, di Alterazioni di Sviluppo osseo del mascellare e del mandibolare e tantissimo altro oltre che a darle istruzioni sulla assunzione del Fluoro e della Sua Posologia (che avrebbe dovuto assumere Lei quando era in Gestazione) e su come fare alla sua bambina una Igiene Orale anche solo sulle Gengive e Lingua ed abituarla a farlo da sola come se fosse un gioco e soprattutto a valutare la presenza o assenza dei Denti! Cari Saluti Gentile Mammina :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Come scritto dal collega dottor Petti, servirebbe ovviamente una valutazione clinica e radiologica dettagliata per definire la presenza dei denti decidui, ma dalla sua descrizione, dovrebbero essere comunque presenti anche se con eruzione ritardata.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Marina, 16 mesi sono in effetti tanti, ma mi pare di capire che si intravedono sotto la gengiva. Dare un consiglio non è facile, si potrebbe ancora aspettare, se i denti ci sono dovrebbero prima o poi uscire. Però una visita dal suo dentista che può valutare la situazione è il suggerimento più corretto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Marina non deve pensare al peggio, il ritardo dentale non è una brutta malattia, stia tranquilla,in queste nuove generazioni tra omogenizzati e altre pappine troviamo spesso questi ritardi; la bocca deve essere stimolata, provi a far giocare la bimba con il pane duro. Aspetto presto la sua risposta che è nato il primo dentino.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Esattamente così come dice il Dr Ruffoni oggi c'è una grande variabilità e tanti ritardi nella epoca di eruzione dei denti da latte. Dipende dal fatto che al contrario di cento anni fa, oggi al bimbo i dentini da latte si può dire quasi che manco servono a causa della alimentazione super raffinata e allattamento super prolungato. Niente rx. Niente allarme. Solo pazienza

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora Marina, i ritardi di eruzione dei denti da latte oggi sono molto frequenti.se come dice intravede la forma dei denti sotto la gengiva è molto importante per scongiurare un' agenesia cioè una mancanza di tali denti. Occorre però effettuare una visita accurata per fare una valutazione più accurata. Cordialmente

Scritto da Dott. Stefano Squillante
Napoli (NA)

Gentile signora, Sembra che sua figlia presenti un semplice ritardo nell'eruzione dei denti. Questo può essere totalmente fisiologico, e purtroppo non esiste nessuna soluzione per far arrivar i denti più velocemente in arcata, a parte forse stimolare la gengiva facendole masticare cose dure. L'unica cosa che può fare, appena la bambina è pronta per rimanere ferma almeno 3 secondi (forse già da adesso), è quella di fargli fare 2 o 3 piccole radiografie endoorali, per assicurasi della presenza delle gemme dei denti, ed in questo modo rassicurarsi. Porti la sua bambina da un pedodontista, poiché la prima visita è consigliata intorno al primo anno di vita, e questo specialista saprà come realizzare queste radiografie senza problema. Questa visita permetterà di fare il punto su questa situazione ed allo stesso tempo lei potrà avere preziosi consigli su come comportarsi per l'igiene e l'alimentazione, oltre a consigli su tante buone abitudini da far prendere alla bambina sin da quando è piccolissima. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Annelyse Garret Bernardin
Roma (RM)

Gentile signora Marina l'unico esame per valutare l'evoluzione dentale è la radiografia che ovviamente da prescrivere in casi estremi perchè i raggi x sono causa di numerosi disturbi. Sarebbe opportuno fare una visita dal dentista di fiducia a seguito della quale rivalutare il caso! Cordialmente

Scritto da Dott. Angelo Zobi
Napoli (NA)

Sullo stesso argomento