Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 9

Come si può curare l'alitosi?

Scritto da cristian / Pubblicato il
Salve, io soffro di alitosi..volevo sapere se si può curare in qualsiasi modo l'alitosi...io credo che non sia un problema di igiene perchè mi lavo tante volte i denti....sicuramente è un altro problema e spero che qualcuno sia in grado di aiutarmi, grazie
Caro signor Cristian, le cause di alitosi possono essere orali ed extraorali. Tra le orali troviamo, parodontiti, tasche parodontali, carie, igiene orale professionale dal Dentista o a domicilio, carente, malattie enantematiche delle mucose orali in particolare della lingua e delle gengive come le gengiviti in genere e le gengiviti ulcero necrotiche in particolare, carie dentali, manufatto protesici o conservativi irrazionali e tanto altro. Tra quelle extra orali, ernia iatale da scivolamento, e tante malattie dell'apparato gastroenterico ed in particolar del fegato e malattie sistemiche. Poichè la maggior parte delle alitosi hanno origine orale, si faccia visitare prima dal suo Dentista e se non trovasse cause, da un Medico Gastroenterologo o specialista in Medicina Interna.l'Halimeter è uno strumento utile per misurare l'alitosi. Esso misura il Gas emesso dalla bocca in parti per milioni,è stato stabilito da studi già risalenti agli anni '90 che sotto 75 parti/milioni non si ha alitosi,sopra si incomincia ad avvertirla sia soggettivamente che oggettivamente da parte del Medico che "odora" l'aria emessa dalla bocca,al di sopra di 120 l'alitosi è forte e la si sente anche da un metro di distanza. A 120 il paziente che ha l'alitosi, la sente soggettivamente sempre. Non è indiispensabile avere questo apparecchio per misurare l'alitosi,è sufficiente la cosiddetta misurazione ORGANOLETTICA che è soggettiva da parte del Medico (che la compara con un assistente che odora pure lui per "riprova",la si fa odorando l'alito del paziente a distanze diverse e sempre maggiori per stabilire la gravità dell'alitosi.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Le cause di un alito cattivo sono molteplici e di varia natura; nella maggior parte dei casi, fino al 90%, il cattivo odore ha origine direttamente in bocca, molto spesso per accumulo di residui di cibo che vengono trasformati dal metabolismo dei batteri responsabili della placca, presenti a causa di una insufficiente igiene orale su denti e lingua. E’ inoltre possibile che la causa sia una ridotta idratazione della mucosa orale. Quando la causa non è in bocca, possono essere diverse malattie a causare l’alitosi:malattie respiratorie (tonsillite, bronchite e sinusite per esempio), malattie digestive (reflusso gastroesofageo, …) malattie sistemiche (diabete, disfunzioni epatiche o renali). Più raramente la causa del disturbo è da cercare in alcune sostanze specifiche:Cibi (aglio, cipolla, cibi speziati, …), Altre sostanze (tabacco, alcool, farmaci, …).
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Cristian, concordo con la risposta del Dott. Del Deo ed aggiungo di farsi controllare da un odontoiatra che, eventualmente, qualora riconoscesse cause extra-orali, potrà indirizzarla ad un collega gastroenterologo o pneumologo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Simpatica la misurazione organolettica...........Cristian, hai provato a spazzolarti bene la lingua?

Scritto da Dott. Franco D'Ambrosio
Marino (RM)

Caro Christian, l'alitosi può dipendere da varie cause, non tutte odontoiatriche, come l'ernia iatale, la faringite e relativi ascessi, l'esofagite, la gastrite. L'alitosi dipende da la rielaborazione di materiali batterici e placca che risiedono intorno o sopra i denti, o nelle tasche che nel tempo possono formarsi. Il tutto è aggravato da dismetrie dentarie, malocclusioni, cattiva igiene orale, fumo, abitudini alimentari sbagliate. Che fare dunque? L'alitosi è un non-problema, come vedi, perché anche se è a genesi multifattoriale, basta scorrere i vari aspetti e risolverli. Lo è certo per una relazione interpersonale. Ti consiglio una visita presso un buon dentista a cui chiederai una buona seduta di igiene, la valutazione dell'occlusione, la presenza di carie, come sono posizionati gli ottavi (che possono essere in disodontiasi e quindi spesso accompagnati da faringite). Chiederai anche come si passa il filo e di eseguire la visita parodontale. Inoltre, si può prescrivere una rx panoramica per valutare lo stato generale, ma alla tua età non dovrebbero esserci sorprese, almeno te lo auguro. Tanti cari saluti!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, alla tua età , con una buona igiene orale e tralasciando problematiche generali poco probabili, una causa molto frequente di alitosi, se hai ancora le tonsille palatine, sono accumoli di placca batterica nel contesto di cripte tonsillari che non si autodetergono. La cosa si può facilmente confermare con una spremitura delle tonsille ,effettuata massagiando i corpi tonsillari, da cui si evidenzia una fuoriuscita di materiale denso, biancastro, simil-caseoso.

Scritto da Dott. Giuseppe Murruni
Giussano (MB)

Ci sono problemi orali e problemi extraorali si faccia vedere dal suo dentista

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

..concordo coi colleghi, bonifica del cavo orale(detartrasi, cura delle carie,tasche parodontali ecc), analisi della saliva, spazzolatura della lingua, 3 volte al gg, utilizzi gomme da masticare alla clorexidina, e, sembra una banalità, mangi yogurt naturale, x modificare la flora batterica

Scritto da Prof. Cristina Cortis
Cagliari (CA)

Sig. Cristian, il cattivo odore da sudore o da defecazione è fisiologico, l'alitosi no? Forse come ci laviamo e ci deodoriamo come quando abbiamo la sudorazione o, altro, anche il cavo orale quando presentiamo alitosi, il problema potrebbe essere risolto.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento