Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 13

Da 2 giorni ho sotto il palato duro una zona rossa con all'interno piccole bolle

Scritto da Michele / Pubblicato il
Buongiorno dottori, sono un ragazzo di 28 anni e da 2 giorni ho sotto il palato duro una zona rossa con all'interno piccole bolle, vesciche, dure e rosse una vicina all'altra. Ne sono circa 6-7 e al contatto con la lingua sembrano abbastanza dure e non dolorose se non un lievissimo bruciore. Ho notato che mangiando qualcosa si ingrossano per poi ritornare quasi piatte. Di cosa può trattarsi? Infezione? O cosa? Allego foto
Caro Michele, dalla visione della sola foto e non avendo alcun dato nè anamnestico e nè obiettivo non saprei fornirti una risposta. Il consiglio che posso darti è di farti visitare presso un centro ospedaliero o universitario di patologia orale della tua città. Facci sapere. Un cordiale saluto.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Fatti vedere da dentista o stomatologo universitario o ospedaliero o dermatologo o otorino. Questi sanno cos'è. Ti sei mica scottato mangiando??? Difficile dire a distanza.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Dalla sola foto è difficile da dire. Se è comparsa velocemente e ci sono vescicole, probabilmente può essere una banale infezione virale e come tale guaribile autonomamente in 10/15 giorni. Può attendere una settimana e se non c'è miglioramento rivolgersi ad un centro di patologia orale vicino alla sua città. http://www.fondazioneandi.org/pdf/2010/Centridiriferimento2010.pdf A questo indirizzo può trovare i centri di riferimento sparsi in tutta Italia.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Michele, è una mucosite DNDD (ossia di natura da determinare) o una infezione che parte dal dente corrispondente o viciniore e può fare diagnosi solo un Dentista che la veda clinicamente e radiograficamente. La ringrazio per la estrema fiducia in noi, ma mi sembra ovvio e banale dire ma perchè invece di scrivere qui non è andato da un Dentista? E' l'unica cosa saggia ed utile da fare! Noi non possiamo fare diagnosi con una foto per di più non macro e molto sfuocata!...........Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Non mi ripeto, le basti quello detto dai mie colleghi, in particolar modo dal Dott. Petti "mi sembra ovvio e banale dire ma perchè invece di scrivere qui non è andato da un Dentista? E' l'unica cosa saggia ed utile da fare!" Saluti

Scritto da Dott. Ciriaco Francesco Tufarelli
Foggia (FG)

Gentile Michele, pur volendo in tutti i modi aiutarla, capirà che risulta assai difficile dare una risposta esauriente solo sulla base di una fotografia per di più sfuocata e difficilmente interpretabile. Probabilmente, se come asserisce è un avvenimento acuto di qualche giorno, sarà da riferire o ad una irritazione termica o chimica o a una infezione anche virale non preoccupante e che nel giro di qualche giorno potrà risolversi spontaneamente. Le consiglio comunque una visita da patologo orale per dirimere i dubbi. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Michele, i tessuti interessati sono cheratinizzati, per cui potrebbe essere una lesione erpetica, se non regredisce spontaneamente in dieci giorni, occorre visita da un odontoiatra che si occupa di patologia orale.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro paziente, con tutte le precauzioni del caso visto che abbiamo in mano una foto piuttosto mal leggibile, e considerando che, a quello che dice, la lesione è ad insorgenza acuta, mi voglio sbilanciare e mi domando se per caso non è un piccolo versamento ematico nel contesto della mucosa palatale, spesso dovuto a bevande molto calde, o, in pazienti di una certa età cardiopatici, ad assunzione di antiaggreganti pastrinici o anticoagulanti orali. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Giuseppe Murruni
Giussano (MB)

Sciacqui con clorexidina 0,2 % dopo i pasti per alleviare un po' il bruciore...se la cosa non si risolve in una seetimana dieci giorni, cerchi un bravo stomatologo a Foggia....magari a livello ospedaliero o universitario. Saluti.

Scritto da Dott. Gian Luca Piemonte
Firenze (FI)

Se vuoi ti vediamo in clinica universitaria domani mattina o lunedì sono il dott Avvanzo e opero presso questa struttura in via Rovelli 34. Ciao

Scritto da Dott. Pierluigi Avvanzo
Foggia (FG)

Sullo stesso argomento