Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 12

Dopo circa 4 giorni di dolore sempre più crescente, mi è stata diagnosticata un'alveolite secca.

Scritto da Francesco / Pubblicato il
Buonasera, a seguito di un'estrazione di un molare, dopo circa 4 giorni di dolore sempre più crescente, mi è stata diagnosticata un'alveolite secca. Il mio dentista ha provveduto ripulire l'alveolo, farlo nuovamente sangunare per creare il coagulo e ad abbassare un po di osso per chiudere bene la gengiva a copertura della ferita per evitare depositi di cibo. Il problema è che dopo 3 giorni ho sempre un lieve dolore costante ed in prossimità della ferita è presente una patina bianco/giallastra ( proprio come la prima diagnosi di alveolite.) E' possibile che anche dopo il secondo intervento non riesca a guarire? mi scuso in anticipo per il linguaggio poco "tecnico" Grazie Francesco
Sig.Francesco, occorre pazienza il suo odontoiatra la curando egregiamente per cui segua i suoi consigli.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Francesco, l'alveolite (come già sicuramente il suo dentista le avrà spiegato) è una complicazione delle estrazioni. La cura che sta eseguendo mi sembra che sia efficace. Deve comunque considerare che a distanza di pochi giorni dall'estrazione una certa dolenzia può considerarsi normale. Le consiglio di attendere con fiducia e di seguire i consigli del suo medico. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Francesco, e' possibile che l'infezione ci metta un po' di tempo ad esaurirsi; credo che il collega abbia fatto correttamente e spero che lei continui ad assumere antibiotici; fra poco si risolvera'

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Francesco, lei si è spiegato benissimo. Forse (forse) entra in causa un eccesso di anestesia, che ha bloccato il sanguinamento benefico della ferita aperta. Si tratta non di mala pratica, ma di di malasorte, dalla quale uscirà entro pochissimi giorni. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Concordo pienamente coi colleghi che l'alveolite post estrattiva è purtroppo una complicanza possibile quando si effettua un estrazione. La terapie è ben impostata pertanto si rivolga con fiducia al suo dentista.

Scritto da Dott. Leopoldo Maini
Rovereto (TN)

Gentile paziente, l'alveolite secca risponde bene con trattamenti locali laser ravvicinati o con curettaggio (più doloroso) anche qui eseguito più volte. Chiudere l'alveolo con la gengiva non porta alcun beneficio. Come detto dai colleghi si risolverà a breve.

Scritto da Dott. Armando Ponzi
Roma (RM)

Caro Signor Francesco, stia tranquillo, il suo Dentista ha agito con consumata capacità, esperienza e Professionalità! Faccia sempre riferimento a Lui! Gli esprima le sue sofferenze, non che possa fare molto ma, forse la può ancora aiutare, non spetta a me dire come non conoscendo la sua clinica ed anamnesi. L'alveolite secca è una "brutta bestia, ma passerà anche questa. Bisogna avere molta pazienza! Anche se i pareri sono discordanti, personalmente le darei una potente protezione antibiotica con un antibiotico potente, a largo spettro soprattutto su anaerobi gram neg. come il ceftriaxone bisodico in fiale intramuscolari da 1Gr. (una al di per tutto il trattamento e proseguire oltre di almeno 4/5 giorni.) (ovviamente è solo un suggerimento,non posso prescrivere antibiotici per vie web senza neanche averla vista e fatto una anamnesi accurata),lo farà eventualmente il suo medico Dentista ed un potente antidolorifico antinfiammatorio!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia,Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Porti ancora qualche giorno di pazienza e continui ad avere fiducia nel suo curante.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Francesco, mi sembra che il suo dentista ha agito correttamente. La guarigione in caso di alveolite non è mai veloce. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Francesco, porti ancora un po' di pazienza e vedrà che tutto si risolverà. Si affidi per il momento agli antibiotici, a qualche antidolorifco, e magari anche un po' di collutorio a base di clorexidina, e torni a controllo dal suo odontoiatra. Cordiali Saluti

Scritto da Dott. Diego D'Amico
Napoli (NA)